Contenuto sponsorizzato

Le cantine Ferrari si aggiudicano la decima edizione del premio "Di padre in figlio". Innovazione, qualità e territorio i valori vincenti

Tra le molte candidature sono state 64 le aziende selezionate e quindi valutate. Tra tutte, si sono distinte le Cantine Ferrari insieme al Pastificio Rummo. Il premio si rivolge a imprenditori di aziende familiari dalla seconda generazione, con sede legale in Italia e un fatturato di almeno 10 milioni di euro

Di Silvia Pasolli - 12 marzo 2021 - 18:00

TRENTO. Ferrari si distingue ancora. Vincendo la decima edizione del premio “Di padre in figlio”, riconoscimento conferito dalla Liuc Business School e dal Centro di Competenza in Strategic Management e Family Business, con il sostegno di Credit Suisse, Kpmg e di Mandarin Capital Partners.

 

Tra le molte candidature sono state 64 le aziende selezionate e quindi valutate, tra tutte, le Cantine Ferrari insieme al Pastificio Rummo si sono distinte. Il premio si rivolge a imprenditori di aziende familiari dalla seconda generazione, con sede legale in Italia e un fatturato di almeno 10 milioni di euro.

 

Le cantine con un fatturato superiore ai 100 milioni hanno dimostrato innovazione e una grande attenzione al territorio Trentino, valori fondamentali per l’azienda portata avanti oggi da Matteo Lunelli, Presidente e Amministratore Delegato, Marcello Lunelli, Enologo e Vicepresidente, Camilla Lunelli, Direttrice della Comunicazione e delle Relazioni Esterne e Alessandro Lunelli, Direttore dell’Ufficio Tecnico di Ferrari e Amministratore Delegato di altre aziende del Gruppo, insieme a un team di manager coeso e grande professionalità.

 

Il gruppo Lunelli, ormai alla terza generazione, resta fedele al metodo classico e al nostro territorio, è la continua ricerca dell’eccellenza che ha portato Ferrari ad ottenere tutti i riconoscimenti di cui può vantarsi.

 

La raccolta e l’analisi delle 64 aziende è stata affidata al team di Fabula, il Family Business Lab della Liuc – Università Cattaneo attivo in studi e ricerche dedicate a tematiche cruciali come il cambiamento strategico, la crescita, l’innovazione (anche e soprattutto aperta), l’internazionalizzazione, le ristrutturazioni post-crisi, l’apertura del capitale e della governance, con particolare attenzione verso il ruolo delle nuove generazioni.

 

Oltre alle caratteristiche citate prima sono capacità di reazione, proattività e resilienza (soprattutto in quest’anno difficile) gli elementi che hanno portato Ferrari sul podio, un motivo di orgoglio in primis per l’azienda ma anche per il territorio che vede al primo posto un'impresa che tiene in modo particolare al Trentino. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato