Contenuto sponsorizzato

Nasce il primo centro dedicato all’economia solidale nel Trentino: “Per fare impresa con equità e sostenibilità”

Il centro offrirà uno sportello informativo aperto nelle mattine dei giorni feriali e promuoverà lo sviluppo dei Distretti dell’economia solidale, uno strumento per creare filiere tra produttori e consumatori

Di Sabina Boscaro - 23 giugno 2021 - 16:41

TRENTO. Prende il via in questi giorni la sperimentazione del primo centro dedicato all’economia solidale in Trentino. Il centro, nato su iniziativa della Provincia, offrirà uno sportello informativo e si propone di promuovere la nascita e lo sviluppo dei cosiddetti Des, i Distretti dell’economia solidale.

 

L’economia solidale è un modello economico basato sulla formazione di legami interpersonali per favorire lo sviluppo sociale e assume diverse forme in base al luogo in cui viene proposto. In Italia per esempio comprende iniziative come gruppi di acquisto solidali, commercio equo e solidale, turismo responsabile, agricoltura biologica, cooperative sociali, cooperative di produzione e così via. I soggetti aderenti a questa modalità quindi non hanno come unico obiettivo il mero profitto, ma sono mossi anche da principi come equità, sostenibilità sociale e ambientale e creazione di opportunità di inserimento lavorativo per le persone più fragili.

 

È proprio su questi valori che si basa questo nuovo centro che, per i primi sei mesi, verrà gestito da Consolida, consorzio che rappresenta la più estesa rete di imprese sociali presenti in Trentino e a cui aderiscono attualmente circa cinquanta cooperative sociali. La gestione sarà poi prorogabile per un altro anno.

 

La struttura si orienta inoltre alla promozione dello sviluppo dei Des, i Distretti dell’economia solidale, cioè delle reti in cui i soggetti si aiutano a vicenda per soddisfare le proprie esigenze di acquisto, vendita, scambio e dono di beni, servizi e informazioni. Il centro si rivolge dunque a coloro che sono già iscritti ai disciplinari (più di 100), ma anche a tutte le imprese, le pubbliche amministrazioni locali, il Terzo Settore, gli enti di ricerca, gli hub e ai gruppi organizzati di cittadini come i Gas.

 

La sua gestione sarà affidata a un team multidisciplinare, formato da Giusi Valenti e Silvia Floriani di Consolida, con la collaborazione di Jacopo Sforzi, Paolo Fontana e Alessandro Caviola di Euricse, per accompagnare gli enti interessati ad approfondire il tema Des e di Tania Giovannini (Cbs Società Benefit), per la comunicazione. I lavori verranno inoltre costantemente monitorati dal Tavolo per l’Economia Solidale coordinato dall’Umst provinciale enti locali, politiche territoriali e della montagna. Lo sportello informativo sarà infine aperto dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12, presso la sede del consorzio (via Rienza 22, Trento).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
04 agosto - 09:49
Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera [...]
Cronaca
04 agosto - 06:01
Maglia nera assieme al Trentino c'è l'Alto Adige che, però, riesce a essere sopra media almeno sulla popolazione vaccinata con ciclo [...]
Cronaca
03 agosto - 13:07
E' successo a Schio: un 37enne di origini marocchine è rimasto in carcere per 120 giorni, a cui vanno aggiunti 82 giorni di arresti domiciliari, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato