Contenuto sponsorizzato

Un nuovo inizio per San Lorenzo Dorsino, nasce il Consorzio turistico: ''Adesso siamo pronti per entrare a far parte della Paganella''

Un traguardo importante e atteso da tutto il Banale, che arriva a conclusione di un lungo percorso di condivisione e ascolto con l’intero territorio, gli operatori economici e l’amministrazione comunale. E' nato Borgo Vivo, funzionale anche all’ingresso nell’Azienda per il turismo. Il direttore dell'Apt Paganella: "Grande fiducia, completiamo l'offerta ma prevediamo nuove strategie"

Di Luca Andreazza - 02 April 2021 - 20:26

SAN LORENZO DORSINO. "Il dialogo è avviato e questo è un passaggio propedeutico per entrare definitivamente nella compagine sociale dell'Azienda per il turismo della Paganella". Queste le parole di Alberto Bosetti, presidente di Borgo Vivo, il nuovo Consorzio turistico che insiste sul territorio di San Lorenzo Dorsino

 

Un traguardo importante e atteso da tutto il Banale, che arriva a conclusione di un lungo percorso di condivisione e ascolto con l’intero territorio, gli operatori economici e l’amministrazione comunale. Un lavoro partito all’indomani dell’approvazione della Riforma del turismo che ridefinisce alcuni ambiti turistici del Trentino.

 

In questa azione l'Azienda per il turismo Terme di Comano ha trovato un accordo per confluire all'interno di quella del Garda, mentre il territorio di San Lorenzo Dorsino si è staccato per puntare sulla Paganella, quest'ultima Apt è una società consortile e quindi per poter confluire all'interno di questa realtà, gli operatori si sono organizzati per costituire un Consorzio e acquistare le relative quote (Qui articolo). 

 

Un'occasione per San Lorenzo di creare una nuova organizzazione in grado di raccordare le attività durante tutto l'anno. "Un Consorzio - dice il già consigliere d'amministrazione dell'Apt Comano Terme - utile per raccogliere le esigenze della nostra area e realizzare varie iniziative, seppur con risorse ovviamente limitate, ma anche un ente che possa sedersi nell'Apt della Paganella. E' sicuramente un punto di riferimento per tutta la comunità". 

 

Il Consorzio è espressione delle principali categorie turistiche dell'area del Banale. Oltre che da Bosetti, il Consiglio d'amministrazione per il primo triennio è composto da Davide Mattioli, Fabrizia Orlandi e Francesca Senti per gli hotel, Roberto Cornella per la montagna, Maria Elena Positello per i ristoranti e Samuele Aldrighetti per le associazioni. 

 

Il nome scelto è Borgo Vivo. "Un nome certamente non casuale - evidenzia Bosetti - che racchiude la volontà di San Lorenzo Dorsino di essere borgo vitale, comunitario, che vuole mettere al centro le persone che qui vivono, operano e vi arrivano per la loro vacanza. Il Consorzio si candida, con convinzione e consapevolezza, a diventare regista di un nuovo sviluppo economico e turistico per la nostra area, che passerà per quelle particolarità e caratteristiche di prodotto che hanno consentito a questo territorio un’importante crescita negli ultimi anni".

 

Il territorio di San Lorenzo Dorsino avrà un rappresentante all'interno dell'Azienda per il turismo della Paganella. "Il Consorzio - spiega il presidente - funge da raccordo anche con l'amministrazione comunale che ringraziamo per aver creduto e appoggiato questo nuovo progetto. Un grazie va anche all’Azienda per il turismo Terme di Comano per aver valorizzato, in questi anni, le potenzialità di San Lorenzo Dorsino quali la ruralità, l’autenticità, la sostenibilità, la biodiversità, la qualità dell’accoglienza e delle esperienze".

 

Ora si apre il capitolo Paganella. "Siamo ai piedi delle Dolomiti nella natura protetta del Parco naturale Adamello Brenta. L'Azienda per il turismo - dice Bosetti - in questi mesi ci ha supportato nelle nostre valutazione e nelle scelte. Questa è la prima tappa di un percorso che siamo convinti potrà regalarci importanti soddisfazioni". 

 

Un dialogo propositivo e positivo tra le parti, il percorso di accorpamento è quindi in dirittura d'arrivo. "Questo percorso parte ormai da lontano, presa visione della bozza di riforma - commenta Luca D'Angelo, direttore dell'Azienda per il turismo Dolomiti Paganella - gli operatori hanno iniziato a valutare la collocazione più efficace. Questa soluzione può rappresentare un punto di crescita. In questi mesi ci siamo messi a disposizione per lavorare nell'ottica di aiutare il territorio nell'armonizzazione dell'iter e per la prima volta nasce questo Consorzio, fondamentale per l'ordinamento della nostra Apt che così trova un'altra porta di accesso alle Dolomiti e una naturale estensione".

 

C'è grande fiducia da parte dell'ambito. "Abbiano notato una grande vivacità, entusiasmo e passione di tutti gli attori. Ma sono tante le connessioni che ci permettono di rafforzare le azioni e prevedere nuovi sviluppi. Siamo contenti di essere stati scelti. Questo è certamente di buon auspicio: San Lorenzo Dorsino completa la nostra offerta, in primis quella estiva. In più un borgo tra i più belli d'Italia che ci arricchisce con la propensione culturale e le peculiarità enogastronomiche. Un paese che fa del benessere un punto di forza", conclude D'Angelo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato