Contenuto sponsorizzato

Bollette del gas: quattro consigli per abbattere i costi

Anche a Trento, così come del resto in tutta Italia, le bollette del gas stanno diventando un vero e proprio problema per la maggior parte delle famiglie

Pubblicato il - 29 marzo 2022 - 17:54

TRENTO. Anche a Trento, così come del resto in tutta Italia, le bollette del gas stanno diventando un vero e proprio problema per la maggior parte delle famiglie. Con i costi della materia prima che sono aumentati arrivando alle stelle, gli interventi del Governo si sono rivelati relativamente utili e la situazione è ormai insostenibile. A quanto pare, le uniche cose che si possono fare in questo momento sono cambiare fornitore o contratto da un lato e contenere al massimo i consumi dall'altro. Vediamo allora insieme 4 consigli utili per alleggerire le bollette del gas ed evitare di trovarsi a pagare un salasso.

 

Cambiare fornitore e/o passare al Mercato Libero. La prima cosa che conviene fare per contenere i costi in bolletta è quella di cambiare fornitore e passare al Mercato Libero, di gran lunga più conveniente rispetto al regime di maggior tutela. Se infatti andiamo a vedere i dati aggiornati relativi alla città di Trento, possiamo notare che la spesa media per la fornitura di gas per i clienti del mercato tutelato è stata di 779 euro, contro i 703 euro per i clienti del Mercato Libero. Questi ultimi hanno dunque potuto beneficiare di un risparmio di 76 euro: cifra importante, che fa la differenza sul budget complessivo di una famiglia. Vale dunque la pena prendere in considerazione il passaggio al Mercato Libero, ma anche cambiare fornitore: per farlo in modo veloce è consigliabile confrontare le offerte gas su un comparatore online come Segugio.it, così da avere una panoramica generale delle proposte commerciali dei diversi operatori e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Così facendo, sicuramente si arriva ad un risparmio significativo.

 

Impostare la giusta temperatura in casa. Le spese legate al riscaldamento fortunatamente si possono dimenticare per alcuni mesi, visto che ormai non è quasi più necessario accendere i termosifoni in casa. Sapere tuttavia come abbattere i consumi in questo frangente rimane fondamentale, perché le bollette del gas lievitano in modo esponenziale quando si parla di riscaldamento. Basta mettere in atto alcuni semplici accorgimenti per risparmiare notevolmente anche da questo punto di vista. Pensiamo ad esempio che abbassare di un solo grado la temperatura in casa significa raggiungere un risparmio compreso tra il 5% ed il 7%. Conviene inoltre non superare i 20°C, perché oltre tale soglia i costi aumentano in modo considerevole.

 

Effettuare la manutenzione periodica della caldaia. Effettuare la manutenzione periodica della caldaia è fondamentale, non solo perché si tratta di un obbligo previsto dalla legge (parliamo in questo caso del controllo dei fumi) ma anche perché se l'impianto non dovesse funzionare correttamente si rischia di spendere molto di più. Vale dunque la pena preoccuparsi sempre anche di tale aspetto, senza sottovalutarlo.

 

Migliorare l'isolamento termico dell'edificio. Infine, per abbattere in modo significativo il consumo di gas e in particolare le spese legate al riscaldamento sarebbe importante migliorare l'isolamento termico dell'edificio. Dal cappotto alla coibentazione del tetto alla sostituzione di eventuali infissi ormai troppo datati, queste sono tutte opere che hanno un costo ma che permettono di isolare in modo ottimale la casa. Le spese dunque si ammortizzano in breve tempo, perché si risparmia davvero parecchio in bolletta e visti i costi attuali del gas vale proprio la pena preoccuparsene.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 luglio - 06:01
Sono circa 1.000 i pazienti ogni anno che vengono colpiti da ictus. In relazione all'età la curva cresce dai 60 anni in poi, con un picco [...]
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato