Contenuto sponsorizzato

La Cisl: ''Bisogna rafforzare i salari erosi dalla crisi e dalla salita dei costi. Inaccettabile che il premio Covid non vada al personale delle Apsp''

Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp: "Aspettiamo una proposta di Apran per avviare un percorso ma è necessario avere garanzia per difendere i salari fortemente erosi dalla salita dei costi e dall'inflazione anche a causa del rincaro dei prodotti energetici e alimentari"

Pubblicato il - 12 aprile 2022 - 21:15

TRENTO. "Il sindacato è pronto a sottoscrivere gli accordi stralcio per assegnare fin da subito le risorse alle lavoratrici e ai lavoratori ma aspettiamo una proposta seria e strutturata". Questo il commento di Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp, sulla contrattazione che riguarda il comparto delle autonomie locali. "E inoltre è inaccettabile che il premio Covid non vada al personale Apsp impegnato in queste strutture importanti del Trentino". 

 

In queste ore c'è stato un vertice in Apran per il rinnovo del contratto 2019/2021. "Un primo incontro - prosegue Pallanch - per avviare le trattative e la richiesta è quella di procedere fin da subito con un accordo stralcio per l'aumento, prioritariamente, dei tabellari. Un'altra necessità è di prevedere una progressione economica orizzontale per tutti gli aventi diritto: le risorse derivano dalle economie relative ai pensionamenti, si parla quindi di soldi dei lavoratori e della contrattazione".

 

Le parti sociali attendono risposte dalle autorità. "Sono ancora tanti i nodi da sciogliere per dare risposte strutturali al comporto delle Autonomie locali. La questione economica è importante ma anche il benessere organizzativo: sono tanti i temi da affrontare e il ritardo accumulato è già molto. E' poi inaccettabile che questo personale delle Apsp che tanto si è speso con senso di responsabilità e tanto ha sofferto nel corso dell'emergenza Covid, per esempio, sia rimasto escluso dal premio".

 

Ora il sindacato di via Degasperi chiede di accelerare nella trattativa per il rinnovo dell'ultimo triennio. "Aspettiamo una proposta di Apran per avviare un percorso ma è necessario avere garanzia per difendere i salari fortemente erosi dalla salita dei costi e dall'inflazione anche a causa del rincaro dei prodotti energetici e alimentari", conclude Pallanch.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 giugno - 10:53
I vigili del fuoco si sono serviti delle pinze idrauliche per estrarre uno dei conducenti intrappolato fra le lamiere del proprio mezzo, purtroppo [...]
Cronaca
28 giugno - 08:58
Il blitz della guardia di finanza è avvenuto all’alba: 28 arresti per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando. Secondo le fiamme [...]
Società
27 giugno - 12:51
Novità in arrivo grazie a due nuovi decreti legislativi che aumentano il periodo di congedo parentale, per promuovere parità di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato