Contenuto sponsorizzato

Aggressioni al personale sanitario, la Cisl: "La sanità va tutelata, violenze che sono intollerabili e l’azienda deve uscire dall’immobilismo"

I dati Inail al 31 dicembre 2022, ma anche quelli ancora provvisori 2023, mettono purtroppo in luce un aumento dei casi di aggressione e violenza ai danni del personale sanitario. La Cisl Fp: "Il servizio sanitario va tutelato a tutti i livelli perché le ricadute sono direttamente sul cittadino"

Pubblicato il - 23 maggio 2024 - 23:19

TRENTO. "Sono episodi estremamene gravi. La solidarietà va agli operatori aggrediti che rischiano in prima persona nell'assolvere ai propri compiti". A dirlo Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp, con la delegazione del comparto Sandro Pilotti, Alfio Traverso, Walter Dalvai. "Abbiamo denunciato  più volte agli organi competenti la situazione e affianchiamo le lavoratrici e i lavoratori, questo ennesimo episodio alla Spdc ci porta a evidenziare l’ennesima violazione agli organi complementi e l'immobilismo aziendale".

 

Il sindacato evidenzia la tensione che si respira nel settore. Anche recentemente ci sono stati, purtroppo, delle aggressioni nei confronti del personale sanitario.

 

"La sanità va tutelata lo abbiamo denunciato più volte tanto a livello di servizio quanto dei professionisti e degli operatori che operano per la comunità", aggiunge Pallanch con Pilotti, Traverso e Delvai. "Non mancano, purtroppo, aggressioni verbali e, peggio ancora fisiche. Violenze che sono intollerabili e l’azienda deve uscire dall’immobilismo".

 

Il sindacato di via Degasperi ribadisce che non solo la sicurezza personale ma anche di pazienti e dei familiari è fondamentale. "La carenza cronica di personale si traduce i turni massacranti", aggiunge Pallanch con Pilotti, Dalvai e Traverso. "Questo si unisce alla presa in carico di sempre più pazienti con bisogni più complessi. Si deve investire nel benessere organizzativo e nella sicurezza dei presidi ospedalieri".

 

I dati Inail al 31 dicembre 2022, ma anche quelli ancora provvisori 2023, mettono purtroppo in luce un aumento dei casi di aggressione e violenza ai danni del personale sanitario che a livello nazionale hanno superato le 1.600 denunce ufficiali annue. Circa il 10% degli infortuni occorsi a chi lavora in corsia, e certificati Inail, è riconducibile a una aggressione contro una media nel settore privato del 3%. 

 

In gran parte sono parenti e amici del paziente a compiere violenze e le categorie professionali maggiormente colpite sono infermieri, operatori socio sanitari, fisioterapisti, educatori professionali, operanti in strutture pubbliche ma anche nei servizi di assistenza sociale residenziale, ambulatori oppure a domicilio. 

 

A essere aggredite sono soprattutto le donne che rappresentano circa i 3/4 degli infortunati, in linea con la composizione per genere degli occupati nel settore. 

 

"I pronto soccors , sono spesso i luoghi dove accadono episodi di questa gravità contestualmente ai servizi psichiatrici e quelli per tossicodipendenze. La violenza all'interno delle strutture sanitarie non è solo fisica ma sempre più spesso anche verbale con ingiurie e minacce non sempre segnalate dal personale sanitario".

 

La Cisl chiede una campagna di sensibilizzazione e di investire nel settore sanitario a cominciare dal blocco delle esternalizzazioni e sulla valorizzazione dei professionisti. "Il servizio sanitario va tutelato a tutti i livelli perché le ricadute sono direttamente sul cittadino", concludono Pallanch, Pilotti, Dalvai e Traverso.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
24 giugno - 13:21
Enzo Di Gregorio (Edg Spettacoli): "La formula del festival ha funzionato. Ma se vogliamo destagionalizzare il turismo, creare proposte diffuse e [...]
Montagna
24 giugno - 12:03
La via era stata ripulita soltanto un paio di giorni prima, ma è stato necessario intervenire nuovamente: così il sentiero è stato ripulito e [...]
Ambiente
24 giugno - 11:23
Wwf Trentino Odv e Io non ho paura del lupo Aps gli autori della campagna virale dedicata ai grandi carnivori che da qualche giorno è affissa [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato