Contenuto sponsorizzato

Tra concerti e escursioni, la val Comelico lancia la Festa d'estate. La proposta è stata inserita nel bando "Vivere le Dolomiti"

La "Festa d’estate" si svolge in concomitanza con il Festival Internazionale dei Cori Alta Pusteria e che per la prima volta vedrà come sede corale anche la Val Comelico

Di Antonio Gheno - 11 giugno 2024 - 20:22

VAL COMELICO. Dopo “Val Comelico – Festa d’inverno”, organizzata nel ponte dell’Immacolata del dicembre 2023, il Consorzio turistico val Comelico Dolomiti con la collaborazione dell’Unione montana Comelico e della Dmo Dolomiti propone la versione estiva.

 

La proposta viene inserita nel bando provinciale "Vivere le Dolomiti" e si punta a far diventare queste due feste, che aprono le due principali stagioni turistiche della Val Comelico, un appuntamento fisso anche per i prossimi anni.


La "Festa d’estate" si svolge dal 12 al 16 giugno in concomitanza con il Festival Internazionale dei Cori Alta Pusteria, che si tiene dal 1998 in Val Pusteria, e che per la prima volta vedrà come sede corale anche la Val Comelico.

 

Il Festival è una manifestazione corale non competitiva che prevede decine di esibizioni articolate in concerti veri e propri, rassegne all’aperto e giornate-incontro nelle quali ogni coro partecipante può presentare liberamente il suo repertorio e, dalla sua nascita, ha registrato la presenza di oltre 1300 cori provenienti da 50 Paesi consentendo così un’occasione unica di incontro di diverse culture musicali.


I concerti del Festival Internazionale che si tengono sul territorio sono venerdì 14 giugno alle 21 alla chiesa parrocchiale di Santo Stefano di Cadore con un concerto preceduto alle 17 da un momento conviviale e di ristoro in piazza Roma a Santo Stefano con la Pro Loco Sa Stefi e sabato 15 giugno alle 10 con un concerto alla chiesa parrocchiale di San Luca a Padola preceduto, alle 9, da un'esibizione del Gruppo Folk I Légar in piazza e da un servizio ristoro con l'Associazione Sot Narla e il Museo della cultura alpina e ladina del Comelico. 

 

Sempre sabato 15 giugno alle 21 ci sarà un concerto a Villa Poli a San Pietro di Cadore che sarà anticipato alle 18.30 da un servizio ristoro con il Gruppo Col Da Vara in collaborazione con il Gruppo alpini di San Pietro in piazza Roma a San Pietro.


All’interno della rassegna “Val Comelico – Festa d’estate” ci sono altri tre concerti, a cura di cori attivi sul territorio, ai quali sarà possibile assistere, nello specifico mercoledì 12 giugno alle 11, che è stato spostato a data da destinarsi causa maltempo, giovedì 13 alle 21 un concerto di Sole Note Choir al Cinema Piave di Santo Stefano e infine un concerto del Coro Comelico alla chiesetta di Santa Barbara a Danta di Cadore domenica 16 giugno alle 11.

Durante queste giornate sono state organizzate analogamente una serie di escursioni e visite gratuite con le guide alpine, naturalistiche e gli accompagnatori turistici che collaborano da tempo con il Consorzio: si comincia il 12 giugno con un’escursione gratuita su prenotazione al Rifugio De Doo con una guida naturalistica, gruppo di massimo 25 persone, il 13 giugno con un’escursione gratuita su prenotazione dal rifugio Lunelli a cima Colesei e ritorno sempre con una guida naturalistica, gruppo di massimo 20 persone, il 14 giugno un’escursione gratuita su prenotazione in Val Vissada con  accompagnatore di mezza montagna, gruppo di massimo 20 persone e il 16 giugno un’escursione gratuita su prenotazione alle Torbiere di Danta di Cadore con guida naturalistica, gruppo di massimo 30 persone.

Il 13 e 14 giugno alle 15 sono previste anche delle visite guidate su prenotazione alle chiese del Comelico con un’ accompagnatrice turistica mentre il 15 giugno è prevista una visita guidata su prenotazione a Villa Poli a San Pietro di Cadore con accompagnatrice turistica.

In questa occasione, dal 12 al 16 giugno, saranno aperti anche tutti i musei del territorio: a Padola il Museo della cultura alpina e ladina, su prenotazione, a Dosoledo il Museo Algudnei dalle 16 alle 18, a Costalta il Museo Angiul Sai dalle 15.30 alle 18.30, con Le Stanze dell’arte visitabili su prenotazione, a Costalissoio il Museo Regianini, su prenotazione, a Casamazzagno il Museo La Stua dalle 16 alle 18.30 e a Danta il Museo paleontologico dalle 9.30 alle 12; gli uffici Iat di Padola e Santo Stefano rimarranno a disposizione durante le giornate interessate per informazioni e prenotazioni che si possono richiedere anche al +39 043567021 oppure al +39 043562230 o scrivendo una mail a dolomiti@valcomelico.it

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
20 luglio - 20:20
Sono impressionanti le immagini sullo Stelvio, con una cinquantina di metri del sentiero "Val de la mare" che costeggia un muro di neve. [...]
Cronaca
20 luglio - 20:45
Un'enorme frana di sassi e roccia si è staccata dalla parete della montagna sul versante altoatesino del Sassolungo. Un escursonista [...]
Ambiente
20 luglio - 19:55
L'escursionista protagonista dell'incontro stava scendendo da un sentiero verso malga Valle, nella zona di Toscolano Maderno, quando, dopo aver [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato