Contenuto sponsorizzato

Arrivano i contributi della Provincia all'editoria: dai 13.600 euro alla Voce del Trentino ai 230 mila per il gruppo Rttr

La nuova legge provinciale per sostenere l'informazione online, tv e radio ha dato i suoi primi frutti: quasi 900 mila euro di sostegno. Anche ai grandi gruppi come per l'Adige.it (80.000 euro), Vita Trentina (137.000 euro) e Telepacetrento (che ha le notizie ferme a fine giugno ma si porta a casa 62.000 euro)

Di Luca Pianesi - 09 agosto 2017 - 06:46

TRENTO. 13.600 euro alla Voce del Trentino, 12.000 euro all'Adigetto, 80.000 euro all'Adige.it, 236.800 euro al gruppo Rttr. Sono arrivati. I contributi della Provincia all'editoria locale sono stati assegnati a radio, tv e giornali online e le sorprese sono davvero tante. Partiamo subito spiegando una cosa: noi la domanda abbiamo deciso di non presentarla. Avremmo avuto diritto, ci dicono, a qualche migliaio di euro (pochi, perché siamo nati meno di un anno fa ma visto l'alto numero di articoli giornalieri prodotti gratuitamente per gli utenti avremmo potuto accedere, comunque, a qualcosa come 5.000 - 7.000 euro che, vi assicuriamo, avrebbero fatto molto comodo). Ma questa legge la trovavamo sbagliata quando è stata promossa (e l'abbiamo scritto, perché tutto deve, per forza, essere "dopato" da contributi provinciali?) e la troviamo sbagliata ancora oggi.

 

Perché? Perché in un territorio piccolo come il Trentino, per di più autonomo dove la Provincia è ovunque, questa si trasforma giocoforza nel nostro principale interlocutore. E ricevere dei finanziamenti per il lavoro che facciamo proprio dall'ente con il quale dobbiamo in qualche modo confrontarci, nel bene o nel male, non ci sembra corretto sapendo, poi, che magari il prossimo anno con una nuova domanda si potrebbe prendere qualcosa di più o di meno e via di questo passo. Siamo nati liberi e liberi vorremmo restare e ci piacerebbe sopravvivere con le entrate derivanti dalla pubblicità dei privati (che più ce n'è più liberi siamo, quindi fatevi sotto ;-)). 

 

Ma veniamo alle sorprese: la prima è, senza dubbio, quella dei 13.600 euro dati alla Voce del Trentino. Ci volevano per un giornale online diventato famoso per le sue fake news. Fake news che vanno da quelle che fomentano odio e razzismo come la storia del "feto trovato in un bidone della spazzatura" a Trento Nord (la "zona - veniva scritto - popolata ad alta densità da persone straniere, molte delle quali dedite alla prostituzione") o come quella di poche settimane fa dove si spacciava un video di Natale e girato a Bologna come una feroce aggressione a una macchina dei carabinieri avvenuta a Trento in via Pozzo a metà luglio; alle balle che lanciano allarmi sanitari tipo la vicenda delle "Uova giganti" e dell'aviaria in Trentino; poi ci sono quelle che creano confusione sociale come l'articolo che raccontava che in Trentino, contro ogni legge scientifica di distribuzione dei plantigradi su un territorio, ci sarebbero 130 orsi e che "il reale numero verrebbe tenuto segreto e nascosto per evitare le proteste della popolazione". 

 

Insomma ci voleva un sostegno provinciale a questo tipo di informazione. Tra i giornali online c'è anche l'Adigetto.it che riceve 12.000 euro, c'è il sito di Trentino Mese di Curcu & Genovese (che a quanto rivelava l'Adige pochi giorni fa sarebbero in orbita Ebner a un passo dall'acquisto del gruppo che oggi controlla Athesia, Dolomiten, Trentino e Alto Adige) a cui è stato assegnato un contributo di 37 mila euro, c'è il Nordest Quotidiano che ne riceve 8.800, l'Adige.it che si porta a casa 80.000 euro dalla Provincia, c'è Telegarda Trentino con 18.000 euro e c'è Vita Trentina che tra sito web e radio ottiene 137.000 euro. La Voce del Nord Est ottiene 14.800 euro, Sanbaradio 12.800 euro. RadioPrimiero con il suo portale web e la sua radio ottiene in totale 18.200 euro.

 

Curioso il caso di Telepacetrento.it che porta via la considerevole cifra di 62.000 euro ma che sul suo sito, oltre ai Tweet di Papa Francesco che si aggiornano giorno per giorno in un box a parte, ha l'ultima "notizia" (tutte, giustamente, con taglio religioso) datata 29 giugno. Poi, si vede che è arrivata l'estate. Infine vi è il portale online di Rttr che ottiene 19.600 euro, solo una piccola parte rispetto a quanto si aggiudica il gruppo che tra sito, radio (Rtt) e Tv sbanca con 236.800 euro praticamente poco meno di un terzo del totale dei contributi erogati a tutti (il totale è 899.246 euro). Per l'altra Tv privata, Trentino Tv (ex Tca) ci sono 75.356 euro. Da Trento prendono il volo verso Bolzano, infine, 60.000 euro per Radio Nbc.

 

 

 

 

 

Insomma, nel complesso bei soldini, garantiti dal pubblico (quindi da tutti voi) per il servizio che quotidianamente vi garantiscono.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'11 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 febbraio - 12:26

Sono state chiuse nei giorni scorsi le indagini preliminari che riguardavano appalti e subappalti per le Sae (Soluzioni abitative di emergenza) nelle Marche. Nell'inchiesta anche il consorzio Gips di Trento 

17 febbraio - 05:01

Una cartografia che prevede una parte residenziale e quindi una serie di opere pubbliche per il verde, percorsi ciclopedonali e spazi commerciali. Un piano (non un progetto) elaborato da Patrimonio su richiesta del Comune. Tante le incognite a cominciare dalla possibilità di reperire i fondi necessari per dare vita alle idee

17 febbraio - 10:23

Continuano senza sosta le ricerche della donna scomparsa da una settimana. I soccorritori hanno messo a disposizione un numero d’emergenza 0471 954128

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato