Contenuto sponsorizzato

Capodanno, il Comune: "Uso moderato di botti e petardi"

L'amministrazione comunale consiglia di non lasciare soli gli animali all'avvicinarsi della mezzanotte. Le sanzioni per la violazione della norma vanno da 54 a 324 euro. Questa ordinanza si aggiunge a quanto previsto dalla Provincia per evitare incendi e danni

Pubblicato il - 29 December 2016 - 11:01

TRENTO. L'amministrazione comunale raccomanda un utilizzo contenuto di petardi e fuochi d'artificio in vista dei festeggiamenti di capodanno. "Questo - spiega il sindaco Andreatta - per rispetto verso le altre persone che stanno festeggiando e verso gli animali che possono essere profondamente turbati dai forti rumori delle esplosioni".

 

Il Comune di Trento consiglia ai proprietari di animali di non lasciarli soli nelle ore vicine alla mezzanotte e ricorda che è vietato lanciare petardi e materiali pirotecnici in presenza di persone e animali. E' inoltre vietato lanciare e usare oggetti o sostanze che potrebbero offendere o danneggiare persone e cose, pena la sanzione amministrativa da 54 a 324 euro.

 

Nell'ottica della prevenzione e della limitazione di questo fenomeno e per invitare al rispetto delle norme, le Forze di Polizia stradale e la Polizia locale saranno attive nei giorni antecedenti la fine dell'anno per verificare e controllare la vendita di prodotti classificati secondo la legge. Se da un lato l'uso di petardi e materiali pirotecnici è ammesso dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 21 del 31 dicembre e da mezzanotte alle 6 del primo giorno del nuovo anno, dall'altro è vietato ogni attività connessa all'utilizzo dei 'fuochi d'artificio classificati'.

 

Questa disposizione si aggiunge a quanto stabilito dalla Provincia di Trento per le zone fuori dai centri abitati. L'ordinanza prevede il divieto di accensione di fuochi d'artificio, petardi, lancio di lanterne cinesi, scoppio di mortaretti, razzi e altri artifici pirotecnici. In questo modo l'amministrazione cerca di minimizzare il disturbo alla fauna, ma soprattutto evitare possibili incendi causati dalla siccità

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 January - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 January - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato