Contenuto sponsorizzato

Castel Ivano diventa 'Borgata' per meriti storici, nuovo stemma per il Comune Predaia Valle di Non

Castel Ivano sarebbe il primo Comune nato da una fusione a fregiarsi del titolo per meriti storici. Via libera della Giunta provinciale per il nuovo stemma Comune noneso

Pubblicato il - 15 settembre 2017 - 19:22

TRENTO. Il Comune di Castel Ivano, nato tra gennaio e marzo 2016 dalla fusione tra le amministrazioni di Spera, Strigno, Villa Agnedo e Ivano Fracena, si prepara a diventare 'Borgata'. 

 

I requisiti per acquisire il titolo di 'Borgata' sono una popolazione non inferiore ai duemila abitanti, ma anche una particolare storia.

 

Dopo il via libera della Giunta provinciale, ma ora solo quello del Consiglio regionale. Se anche la Giunta regionale si esprimerà favorevolmente, si tratterebbe del primo caso di riconoscimento di questo titolo onorifico ad un comune nato da una fusione.

 

Per l'amministrazione comunale, Castel Ivano ha tutti i requisiti per diventare 'Borgata', titolo che risale al periodo austroungarico, per essersi distinto in passato per fatti storici (tutti ricordati nella relazione che accompagna la richiesta) ma anche perché lo stesso ex comune di Strigno, ora fuso in Castel Ivano, era stato elevato al rango di Borgata durante il periodo imperiale

 

Naturalmente sono soddisfatti anche gli altri requisiti del decreto, come avere una popolazione superiore ai duemila abitanti (attualmente sono 3.300 circa), essere polo di gravitazione nell'ambito del territorio circostante, possedere servizi di istruzione e assistenza (scuole, ambulatori medici) e un mercato settimanale.

 

Un altro parere positivo dell'amministrazione provinciale è quello per il Comune Predaia Valle di Non e i nuovi stemma e gonfalone.

Uno scudo interzato in pergola rovesciata: d'oro, d'azzurro e di verde caricato di cinque stelle d'argento, sormontato da uno scaglione d'argento dal quale in punta nasce la lettera P maiuscola di nero. Corona: Murale di Comune. Ornamenti: a destra una fronda d'alloro fogliata al naturale fruttifera di rosso; a sinistra una fronda di quercia fogliata e ghiandifera al naturale legate da un nastro di rosso contornato di nero.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

20 gennaio - 19:07

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15 dal padre. Il 43enne si trovava da solo in escursione. La macchina dei soccorsi subito in azione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato