Contenuto sponsorizzato

I richiedenti asilo correranno per solidarietà. Il 10 giugno a Rovereto la “21km for peace” in favore di Aleppo

Doneranno parte del loro pocket money a favore dei bambini della città siriana. L'evento, organizzato da Sev e Csi,  prevede la mezza maratona di 21 chilometri ma anche percorsi adatti a famiglie e bambini

Pubblicato il - 01 maggio 2017 - 12:28

ROVERETO. Sei giovani richiedenti asilo, ospiti al Centro della protezione civile di Marco, hanno firmato nella giornata di venerdì i moduli d'iscrizione per partecipare all'evento “21km for peace”, la manifestazione sportiva dall'alto valore umanitario che il 10 giugno arriverà la prima volta a Rovereto.

 

Correranno anche loro al fianco di tante famiglie, sportivi e cittadini per sostenere i progetti di solidarietà a favore dei bambini di Aleppo, città martoriata dalla guerra civile. Provengono tutti dall'Africa (Senegal, Mali, Niger e Guinea-Bissau) e, dopo essere scappati dai loro Paesi e aver sfidato il Mediterraneo, sono arrivati a Marco circa 6 mesi fa.

 

Proprio al Centro d'accoglienza hanno cominciato grazie al “Gruppo corsa” a praticare attività sportiva, seguiti da un volontario. E quando hanno saputo della possibilità di partecipare alla corsa solidale hanno immediatamente dato disponibilità, allenandosi quotidianamente per arrivare preparati il giorno della gara, contenti di poter dare il loro contributo alla causa siriana.

 

Al momento della firma dei moduli d'iscrizione hanno infatti devoluto di tasca propria, cioè dal loro pocket money, i tre euro che andranno a sostenere i progetti umanitari per i bambini di Aleppo.

 

Promossa dall'associazione Sev (Servizi Eventi Volontari) assieme al Csi (Centro sportivo italiano), la manifestazione “21km for peace” si svolgerà sabato 10 giugno nella Città della Pace in orario serale su tre percorsi, pensati per tutte le fasce d'età: i 21 km della mezza maratona con partenza dalla Campana dei Caduti, i 10 km della camminata ludico-sportiva con partenza da Borgo Sacco e la passeggiata di 5 km, adatta a famiglie e bambini. Qui per maggiori info e per le iscrizioni.

 

I sei giovani richiedenti asilo, ai quali si aggiungeranno a breve altri ragazzi ospiti alla residenza “Quercia”, parteciperanno alla 10 km. Altri giovani profughi daranno una mano come volontari il giorno della gara.

Franco Frisinghelli, presidente dell'associazione Sev (Servizio Eventi Volontari): “E' una bella opportunità per loro per uscire dal campo d'accoglienza e inserirsi nel tessuto sociale della città. Abbiamo spiegato loro il senso della gara e hanno subito preso a cuore la causa e accettato con entusiasmo di donare di tasca propria i tre euro: un gesto simbolico ma di grande importanza”.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

23 marzo - 13:44

 Dopo la marcia del 15 marzo ieri moltissimi giovani hanno deciso i ripulire le sponde dell'Adige. Sofia Giunta: "Abbiamo lavorato sodo due ore, vogliamo proseguire un percorso concreto, vogliamo sensibilizzare i nostri coetanei e tutta la cittadinanza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato