Contenuto sponsorizzato

Una raccolta fondi e presto una Onlus per ricordare Laura Randi

L’iniziativa è prevista per mercoledì 16 e venerdì 18 agosto dalle 18.30 alle 19.30 alla piazza Università di Bolzano. In arrivo anche la onlus Lucemia-Laura Randi. Il fratello Luca: "Laura mi ha lasciato un sogno da realizzare. Aiutare e ridare un sorriso a persone, ma soprattutto ai bambini"

Di Luca Andreazza - 15 agosto 2017 - 20:51

BOLZANO. La leucemia ha spento Laura Randi, ma non è riuscita a fare altrettanto per fermare il suo sogno. Saranno il fratello Luca e i genitori a portare avanti il progetto, quello di realizzare una Onlus, il nome sarà LuceMia-Laura Randi.  

 

"Sono Luca Randi, fratello di Laura Randi - spiega sulla pagina facebook - la quale come ormai tanti di voi sanno, mi ha lasciato in eredità un sogno, il suo sogno da realizzare, ossia aiutare e regalare sorrisi a persone, ma sopratutto bambini, che come lei lottano quotidianamente con un brutto mostro, quale può essere un tumore di svariato genere. Laura ad inizio estate aveva deciso di aprire un'associazione per aiutare i bambini oncologici, poi il sopraggiungere di una recidiva ha costretto Laura a posticipare il suo progetto". 

 

Perché LuceMia? "La risposta - prosegue il fratello - viene solo guardando Laura, perché anche dentro un mostro oscuro chiamato Leucemia, ci può essere la luce! In questa pagina vi terremo costantemente aggiornati sui nostri step, progetti, sogni realizzati e futuri obbiettivi, perché ognuno di noi può essere il protagonista nella realizzazione di questo sogno" (Qui info complete).


Quali sono gli obiettivi? "Semplice - aggiunge - vogliamo attraverso degli eventi/iniziative, rendere più leggera la permanenza in ospedale di questi piccoli guerrieri. Parallelamente collaboreremo con Emanuela Imprescia e ADMO, nel sensibilizzare e far conoscere alle persone la potenzialità che ognuno di noi ha dentro di sé, perché noi tutti possiamo essere la cura contro questo male bastardo chiamato leucemia! Allo stesso tempo, supporteremo nel nostro piccolo quella che è la ricerca contro i tumori/leucemie. Però non ci poniamo limiti, maggiore è il vostro aiuto, più grandi saranno le cose che possiamo fare insieme!".

 

La famiglia sta approfondendo la migliore strada per realizzare questo sogno: "Durante la prossima settimana - conclude il post sul social - mi informerò per tutta la parte burocratica, per capire quale sia la forma migliore per proseguire questo progetto, ma che sia Onlus, associazione, progetto o altro, una cosa è certa, sono sicuro che faremo".

 

Un'iniziativa che trova però già il sostegno dei tanti amici che hanno conosciuto Laura Randi, come Tanja Portesan che si è attivata, sempre su facebook, per organizzare un evento di raccolta fondi, che vede già la partecipazione di quasi un centinaio persone.

 

"Ho creato - spiega Portesan nella descrizione dell'iniziativa - questo evento perché ho pensato di dare un ultimo particolare saluto alla nostra amica Laura. So che era suo desiderio poter aprire una Onlus in aiuto ai bambini oncologici.  Alcuni di voi sono studenti, altri lavoratori, molti avranno difficoltà economiche. Ma, a chi avesse a cuore la mia amica Laura e anche a chi magari non ha avuto l'onore di conoscere questa fantastica donna, chiedo di contribuire con la cifra che si può e si vuole mettere".

 

E' possibile partecipare all'evento 'Ciao Laura' mercoledì 16 e venerdì 18 agosto dalle 18.30 alle 20 in piazza Università a Bolzano (Qui info complete). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 05:01

Un’operatrice di Rsa ha contratto il coronavirus nonostante fosse già stata sottoposta alla seconda dose di vaccino a fine gennaio, ecco perché può accadere ma allo stesso tempo è importante parlarne. Ferro: “Siamo a conoscenza del caso e lo stiamo seguendo, non è la prima volta che succede e si tratta di una situazione attesa nel senso che il vaccino ha un’efficacia del 95%”

26 febbraio - 06:07

Il capogruppo delle Stelle alpine nell'attuale legislatura a trazione centrodestra in Consiglio provinciale cambia partito. Lascia dopo un impegno nel Patt iniziato nel 1999, poi ha scalato le gerarchie della forza politica fino a diventare assessore nel 2008. Nel 2013 l'elezione a governatore in piazza Dante 

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato