Contenuto sponsorizzato

Kovacevic e Hoag a tutto braccio, la Diatec supera Monza

Volley. Nella tredicesima giornata di SuperLega, la Trentino Volley si compatta dopo una brutta partenza e si impone per 3-1 contro la Gi Group trascinata da Kozamernik, Kovacevic e Hoag

Un momento di Diatec Trentino-Gi Group Monza (foto di Marco Trabalza)
Di Luca Andreazza - 26 dicembre 2017 - 20:10

TRENTO. La Diatec vince in rimonta per 3-1 contro Monza nella tredicesima giornata, ultima di andata, di SuperLega. La Trentino Volley si complica la vita, soprattutto nel primo set (perso 19-25) e nell'avvio della seconda frazione, ma alla fine riescono a sistemare la pratica. 

 

I gialloblu, trascinati da Kozamernik (due ace appena entrato in campo e diverse battute insidiose), risorgono infatti dal parziale di 0-7 e riprendono le redini della gara fino all'ultimo punto.

 

L'inizio è una sorpresa, ma Angelo Lorenzetti riesce a mescolare le carte e si affida in particolare all'asse Kovacevic-Hoag (quaranta punti in due) per sopperire alla serata poco felice di Luca Vettori, ma soprattutto di un irriconoscibile Filippo Lanza.

 

Incassato il colpo iniziale e qualche fischio del PalaTrento, la Diatec alza i giri del motore e dopo non aver lasciato scampo ai brianzoli nel terzo set (25-14), esce di carattere nell'ultimo parziale e si prende tre punti pieni. Decisivi i cambi di Lorenzetti e sesta vittoria consecutiva per la Trentino Volley che si riporta in quota nella classifica della massima serie della pallavolo italiana.

 

Angelo Lorenzetti recupera De Pandis, titolare in alternanza nel ruolo di libero con Chiappa, e schiera Giannelli in regia, Vettori opposto, Eder e Zingel al centro, Lanza e Kovacevic in banda.

Miguel Ángel Falasca risponde con Shoji al palleggio, Finger opposto, Plotnytskiy e Dzavoronok come schiacciatori, Barone e Beretta centrali, Rizzo libero.

 

Monza parte forte nel primo set e Finger costruisce subito il break (2-5). Angelo Lorenzetti corre ai ripari e interrompe il gioco. Alla ripresa un ace di Vettori riporta le formazioni a stretto contatto (6-7), poi Kovacevic in pipe fissa la parità sul 13-13. I brianzoli però accelerano: Finger e Plotnytskiy portano Monza sul 18-20. Il time out dei trentini non sortisce effetti e il muro ospite dice 19-25. 

 

L'inizio del secondo parziale è un incubo per i trentini: la Gi Group si spinge sullo 0-7 e Lorenzetti ha già speso tutti i time out a disposizione. Il tecnico della Diatec cambia e i padroni di casa iniziano una lenta rimonta ispirata dal turno al servizio di Kozamernik (due ace consecutivi e diverse battute insidiose) fino al 12-11 in favore della Trentino Volley. A questo punto Trento affonda il colpo con Kovacevic e Eder (22-18), quindi Vettori stampa il 25-21.

 

Senza storia la terza frazione: la Diatec spinge forte con Eder e Kovacevic (9-2). Falasca prova a cambiare (Botto per Plotnytskiy e avvicenda la diagonale palleggiatore-opposto con Walsh e Hirsch), ma i gialloblu non abbassano ritmo e attenzione. Hoag colpisce in modo continuo, mentre la Gi Group perde lucidità e precisione. Il parziale si chiude sul 25-14.
 

La sfida torna equilibrata nell'ultimo set. Dopo un inizio positivo per la Diatec (6-2), ka gara torna sul punto a punto (7-7). Hoag al servizio e Kovacevic costruiscono un nuovo margine di vantaggio per i gialloblu (15-10). Trento resiste al ritorno di Monza (16-13) e quindi i conti sul 25-19.

 

CLASSIFICA: Perugia 33, Civitanova 32, Modena 30, Verona 26, Padova 23, DIATEC TRENTINO 22, Milano 21, Piacenza 20, Ravenna 20, Latina 12, Monza 12, Vibo Valentia 9, Castellana Grotta 7, Sora6

 

DIATEC TRENTINO-GI GROUP MONZA 3-1
(19-25, 25-21, 25-14, 25-19)
Diatec Trentino: Lanza 2, Eder 5, Giannelli 3, Kovacevic 20, Zingel 1, Vettori 13, De Pandis (L); Chiappa (L), Kozamernik 6, Teppan, Hoag 17. N.e. Cavuto e Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
Gi Group Monza: Shoji 3, Plotnytskiy 10, Beretta 3, Finger 15, Dzavoronok 16, Barone 5, Rizzo (L); Walsh, Botto 1, Terpin, Hirsch 1. N.e. Buti, Brunetti, Langlois. All. Miguel Angel Falasca.
Arbitri: Rapisarda di Udine e Puecher di Padova.
Durata set: 24’, 26’, 23’, 26’; tot 1h e 39’.
Note: 3.484 spettatori, per un incasso di  26.297 euro. Diatec Trentino: 7 muri, 8 ace, 20 errori in battuta, 2 errori azione, 48% in attacco, 45% (25%) in ricezione. Gi Group Monza: 10 muri, 3 ace, 16 errori in battuta, 9 errori azione, 42% in attacco, 38% (19%) in ricezione. Mvp Hoag.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 18:14

La Provincia rinnova infine l'appello di seguire le regole: "Si devono tutelare il più possibile gli anziani, obiettivo che i giovani devono concorrere a raggiungere attuando le regole igieniche e il corretto distanziamento"

29 settembre - 17:44

L'approfondimento tecnico si è concluso, forse proprio quando è arrivato anche il ricorso del Codacons. L'associazione per la difesa dell'ambiente e tutela dei diritti di utenti e consumatori ha presentato al Tar di Trento, tramite l'avvocato Zero Perinelli, un ricorso contro la norma provinciale. La Pat: "Evitare disparità di trattamento tra gli esercizi commerciali"

29 settembre - 13:50

Bocciato uno dei provvedimenti bandiera della Giunta Fugatti, il tribunale condanna Pat e Comune di Trento a disapplicare la norma sulle case Itea. Gli avvocati: “Per il Trentino è un primo passo molto importante per rimuovere le norme introdotte dalla Provincia negli ultimi anni in materia di welfare che hanno determinato effetti gravissimi di esclusione in danno degli stranieri”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato