Contenuto sponsorizzato

Ritorna Dustin Hogue, saluta Chane Behanan

Basket. L'Aquila Basket conferma il ritorno in bianconero del lungo ex Iowa State. Rescissione consensuale con il centro ex Louisville. Salvatore Trainotti: "Ci siamo resi conto che non eravamo fatti 'l’uno per l'altro' e allora abbiamo scelto Hogue"

Pubblicato il - 15 dicembre 2017 - 16:30

TRENTO. L'Aquila Basket conferma il ritorno di Dustin Hogue a Trento, almeno fino a fine stagione. Il lungo classe '92  ritorna a vestire la casacca bianconera dopo che l'anno scorso ha contribuito al raggiungimento della finale scudetto con una media 10,7 punti, 7 rimbalzi e 1 recupero

 

"La scorsa stagione è stata davvero fantastica - commenta Hogue - ho fatto parte di un grande gruppo, con il quale ho legato anche fuori dal campo, essere di nuovo qui a Trento mi rende orgoglioso e mi dà la possibilità di provare a fare qualcosa di importante dopo quello che abbiamo sfiorato lo scorso anno".

"So che la squadra ha fatto un po’ di fatica ad ingranare ad inizio stagione - aggiunge il lungo - ma sono pronto a lavorare per dare un contributo fin da subito: i risultati non si possono controllare, però posso promettere che lavorerò giorno dopo giorno per dare il massimo in termini di grinta, sacrificio in allenamento e voglia di vincere".

 

Il miglior realizzatore e rimbalzista della Dolomiti Energia 2016/17 vestirà la maglia numero 22, come nella passata stagione. Hogue, nativo di Yokers (New York), è un prodotto di Iowa State, dove ha giocato la seconda parte della sua carriera collegiale agli ordini di coach Fred Hoiberg, oggi ai Chicago Bulls, e ha cominciato la sua carriera europea in Grecia nel 2015/16 diventando il miglior rimbalzista del campionato ellenico.

 

Dopo la passata stagione, Dustin Hogue si è reso disponibile per il draft coreano, prima di firmare per il Pinar Karsiyaka. Il lungo, che sarà a disposizione di coach Maurizio Buscaglia già per la sfida contro la Vanoli Cremona, aveva anche firmato per l'Orlandina, ma in quanto legato ancora agli Orions in Korea che reclamava un buyout, Hogue non era riuscito a completare il trasferimento per la Betland. Ora il nuovo approdo all'Aquila Basket

 

"Non sono ancora al meglio come condizione - prosegue l'americano - mi sono allenato con diverse squadre ma l’ultima partita ufficiale che ho giocato è stata gara-6 contro Venezia lo scorso giugno. Darò ugualmente il massimo: Trento mi ha fatto sentire speciale, allo stesso tempo penso che questo posto e questo club siano altrettanto speciali". 

 

I tiri liberi di gara-5 in finale acudetto? "Ci ho ripensato, certo - conclude Hogue - le cose buone che fai non rimangono in testa, al contrario degli errori e degli aspetti negativi. Su quelli però ho lavorato tanto durante l’estate per farmi trovare più pronto ed evitare che la storia si ripeta. La mia stagione fino ad ora? Non è stata facile, per colpa di qualche scelta poco felice. Ne ho pagato il prezzo non giocando per due mesi, ma ora sono pronto a recuperare il tempo perduto".

 

A far spazio a Hogue è Chane Behanan: la Dolomiti Energia e il centro hanno definito la rescissione consensuale del contratto. L'ex Louisville lascia Trento dopo 17 partite tra Supercoppa, Eurocup e campionato alla media di 11,9 punti e 5,5 rimbalzi

 

"Con Chane Behanan avevamo qualche problema dal punto di vista tecnico - spiega il gm Salvatore Trainotti - sul campo, il giocatore non si era adattato al nostro sistema. A un certo punto, pur continuando a provare, ci siamo resi conto che non eravamo fatti 'l’uno per l'altro'. Ci siamo messi a cercare un elemento con caratteristiche diverse per energia, presenza in area e a rimbalzo: Dustin era libero, è un giocatore che conosciamo bene, ed è stata da subito un’opzione avallata dallo staff tecnico".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

28 ottobre - 08:43

I contagi sarebbero partiti da almeno due pazienti che erano “sfuggiti” alle maglie dei controlli perché negativi al primo tampone. Fra infermieri e oss ci sono 12 sanitari positivi, anche alcuni pazienti fra i contagiati. Nel frattempo sono state disposte una serie di sanificazioni straordinarie

27 ottobre - 19:32

I ristoranti dolomitici tirano un sospiro di sollievo con la proroga che sposta dalle 20 alle 22 la chiusura delle cucine e chiedono alla loro clientela di anticipare l’arrivo ai tavoli. Alfio Ghezzi: "Dobbiamo crederci, far vedere agli ospiti che noi siamo operativi, pronti a soddisfare le esigenze e che lo facciamo in assoluta garanzia sanitaria"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato