Contenuto sponsorizzato

Un nuovo attaccante per il Dro Alto Garda, arriva Roberto Aquaro

Calcio. Il sodalizio di Loris Angeli si è assicurato le prestazioni sportive dell'attaccante, classe 1984 di Martina Franca. Porta un bagaglio di esperienza di 321 gare tra serie C1 e serie D e 111 reti. L'attaccante ha anche militato nel Trento in serie D: 30 presenze e 16 gol

Pubblicato il - 17 ottobre 2017 - 16:56

DRO. Affare fatto tra Dro Alto Garda e Roberto Aquaro. La società del presidente Loris Angeli e il direttore sportivo Simone Leoni confermano l'acquisizione dell'attaccante, giocatore esperto e che conosce la serie D.

 

Roberto Aquaro, classe 1984 di Martina Franca, è una veloce e tecnica prima punta con grande abilità anche nel colpo di testa (altezza 181 cm. e peso forma 73 chili).

 

 

Cresciuto nel vivaio del Martina Franca, Roberto Aquaro ha disputato oltre 321 partite tra i professionisti realizzando ben 111 gol in serie C1 con Martina Franca e Andria e in serie D con Angonese, Atletico Triveneto, Trento Calcio, Celano, Acqui Calcio, Novese, Olginatese, Sestri Levante e Bra Calcio.

 

Positive soprattutto le stagioni in serie D nel Calcio Trento (con 30 presenze e 16 gol), nel Celano (31 presenze e 19 gol) e nella penultima stagione con l’Olginatese (29 presenze e 9 reti). Nell’ultima stagione Roberto Acquaro ha disputato 6 presenze con il Sestri levante e 6 con il Bra Calcio (1 gol) sempre in serie D.

 

Roberto Aquaro, che risiederà a Dro, sarà a disposizione di mister Michele Ischia già dagli allenamenti di questa settimana, portando grande esperienza e nuovi stimoli nella rosa e nello spogliatoio del Dro Alto Garda.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato