Contenuto sponsorizzato

Andrea Pinamonti, un mancino da palati fini per il primo gol in serie A

Nella prima vittoria stagionale in massima serie del Frosinone a segno Pinamonti. I ciociari espugnano il campo della Spal, festeggiano il successo dopo dieci gare e la prima marcatura del talento trentino cresciuto nel settore giovanile dell'Inter

Di Luca Andreazza - 28 ottobre 2018 - 21:18

TRENTO. C'è anche Andrea Pinamonti nella prima vittoria stagionale, dopo dieci gare, in serie A del Frosinone. Al Mazza di Ferrara la sfida contro la Spal finisce 3-0 per i ciociari. Il talento trentino, classe '99 in prestito dall'Inter e cresciuto nel settore giovanile nerazzurro impiega tre minuti per segnare la sua prima rete in massima serie e chiudere il match. 

 

La partita di Pinamonti inizia al minuto numero 87, il tempo di ricevere palla da Cassata e far partire una parabola imprendibile per il 3-0 del Frosinone sulla Spal. Un mancino per palati fini.

 

L'attaccante di Cles aspettava da tempo questa gioia e non nasconde le emozioni che attraversano il corpo, l'esultanza è sfrenata e si conclude con le lacrime di gioia

 

Il trentino, dopo aver mosso i primi passi nella Bassa Anaunia, inizia la sua storia all'Inter nel 2013 nella categoria 'Giovanissimi' dei nerazzurri: un percorso che vede la vittoria della Coppa Italia Primavera prima e quindi l'esordio in Europa League, a San Siro, contro lo Sparta Praga e in serie A contro l'Empoli.

 

Considerato l'attaccante del futuro, già nel giro della nazionali, la proprietà dell'Inter ha blindato Pinamonti fino al 2021 e quindi l'ha girato in prestito al Frosinone per farsi le ossa. E' la quarta presenza in maglia ciociara e, come anticipato, la prima rete in serie A.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

01 giugno - 18:40

Il presidente della Pat ha parlato a lungo anche della questione nidi e materne tradendo un pensiero evidentemente comune nella Giunta di vedere queste strutture come dei meri parcheggi di bambini. Tutto è ricollegato al tema economico: ''Così i genitori possono tornare a lavorare''. Si torna a circolare liberamente in regione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato