Contenuto sponsorizzato

Da Cavalese con furore: Bertagnolli e Casal centrano la seconda medaglia olimpica

Un'altra vittoria per i due diciannovenni di Cavalese ai Giochi Paralimpici invernali di PyeongChang. Dopo il bronzo nella discesa libera arriva l'argento nel SuperG 

Pubblicato il - 11 marzo 2018 - 10:12

PYEONGCHANG. Prima il bronzo e adesso anche l'argento. I due diciannovenni di Cavalese hanno fatto faville ai Giochi Paralimpici invernali che si svolgono in questi giorni nella capitale sudcoreana. Durante la notte Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal hanno vinto ancora.

 

Sono saliti sul podio al secondo posto nella specialità SuperG (categoria ipovedenti), dopo aver vinto la medaglia di bronzo nella specialità discesa libera categoria visually impaired. Amici da sempre, Giacomo e Fabrizio sciano insieme ormai da diversi anni sulle piste di Cavalese.

 

Giacomo è nato con un'atrofia al nervo ottico ma non ha mai rinunciato allo sport e alla sua grande passione, lo sci, e anche grazie all'aiuto della sua guida Fabrizio, suo coetaneo e amico, sta diventando un simbolo per tutto il movimento paralimpico italiano. Bertagnolli (QUI LA SUA INTERVISTA) si è avvicinato a questo sport grazie ai suoi genitori, che all’età di 3 anni lo hanno portato per la prima volta sulle piste vicino a casa a Cavalese.

 

Giacomo a 12 anni ha iniziato a fare le prime gare agonistiche, poi è stato un crescendo costante, sono arrivati in sequenza i successi agli italiani, in Coppa del mondo e infine al Mondiale in Friuli Venezia Giulia. Niente male per un ragazzo che ha solo 19 anni compiuti da poco e che da oggi può vantare un bronzo e un argento olimpico.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 19:55

Terminate le ricerche della cagnolona che sabato era precipitata da cima Mandriolo. In migliaia hanno scritto ai padroni per sostenerli e per esprimere loro vicinanza e solidarietà ma oggi le operazioni si sono concluse. ''Questo post anche per testimoniare quante meravigliose persone ci abbiano aiutato e supportato, solo per il desiderio di farlo e per esserci vicini''

18 novembre - 19:41

L'allarme è scattato attorno alle 18.30. Sul posto oltre ai vigili del fuoco di Trento sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale e i tenici di Novareti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato