Contenuto sponsorizzato

Il Trento cambia ancora, via Filippini. Squadra affidata a Claudio Rastelli

Calcio serie D. Secondo cambio stagionale sulla panchina del Trento. Dopo Roberto Vecchiato, saluta la truppa gialloblu anche Antonio Filippini. Redini affidate all'attuale direttore sportivo, ex Mezzocorona e Alto Adige

Di Luca Andreazza - 30 March 2018 - 17:08

TRENTO. Il pareggio contro la Romanese costa caro a Antonio Filippini. Dopo aver sollevato Roberto Vecchiato all'indomani della pesante sconfitta contro il Rezzato (Qui articolo), arriva così il secondo cambio in panchina per il Trento, in piena lotta salvezza in zona playout. E' Claudio Rastelli a prendere le redini della squadra fino a fine stagione per cercare di mantenere la serie D direttamente oppure tramite gli spareggi.

 

Subentrato alla quattordicesima giornata, proprio nell'esordio con sconfitta contro la Romanese, oggi l'ex Brescia e Paolo Quartuccio, allenatore in seconda, hanno rassegnato le proprie dimissioni per salutare la compagine gialloblu.

 

Nella giornata di ieri, il Trento è incappato nel pareggio in extremis, raggiunta dall'ultimissima della classe Romanese, compagine che non muoveva la classifica da quindici giornate, a quota undici punti, quattro dei quali racimolati proprio contro i trentini.

 

Una gara sofferta per i gialloblu al Briamasco, che dopo aver raggiunto per due volte i lombardi, sono passati in vantaggio per poi farsi riprendere in pieno recupero. Un'occasione persa per fare un balzo in avanti e restare in corsa (Qui articolo).

 

Dopo trentatré giornate il Trento langue al quindicesimo posto, alle spalle del Levico Terme guidato dall'ex Stefano Manfioletti, autore della scalata dalla Promozione alla serie D (Qui articolo), in ritardo di due punti dai termali, ma soprattutto quattro lunghezze da Crema e Ciliverghe Mazzano, le prime compagini a salvarsi direttamente.

 

Il bilancio di Antonio Filippini nell'esperienza gialloblu è di 7 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte. Ora il pallino passa a Claudio Rastelli, una soluzione in casa: già direttore sportivo dei gialloblu è stato 'promosso' a tirare fuori dalle secche il sodalizio di via Sanseverino. 

 

Il 'nuovo' tecnico, in possesso del patentino di Prima categoria-Uefa Pro, vanta un passato come allenatore alla 'Beretti' del Siena, così come Colligiana (serie D), Mezzocorona (serie D e serie C2), Pergocrema (serie C1), Feralpisalò (serie C2 e serie C1), Bassano Virtus (serie C2) e Alto Adige (Prima Divisione).

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 febbraio - 12:05
Una vicenda drammatica, nei giorni scorsi l'aspetto giudiziario si è chiuso con il proscioglimento degli  imputati, un'infermiera e un medico [...]
Cronaca
06 febbraio - 13:07
L'incidente si è verificato questa mattina (6 febbraio) in Alto Adige lungo una pista nera a San Martino di Sarentino: l'uomo avrebbe riportato [...]
Cronaca
06 febbraio - 12:16
I vigili del fuoco sono entrati in azione nelle scorse ore a San Michele: le fiamme si sarebbero sviluppate a causa di un cortocircuito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato