Contenuto sponsorizzato

La Snd Nuotatori Trentini si conferma nel gotha del nuoto italiano

La società di Nerio Danieli si qualifica per la quarta volta alle finali di serie A2, competizione nazionale vinta nel 2017 e conclusa al terzo posto in questa stagione

Di Luca Andreazza - 27 dicembre 2018 - 17:06

TRENTO. E' ancora serie A2 per la Snd Nuotatori Trentini. Il sodalizio di Nerio Danieli si conferma per il quarto anno consecutivo nel gotha del panorama natatorio nazionale. "Una grande risultato - dice il numero uno della società trentina - un'ulteriore conferma della crescita maturata in questi anni. Una qualificazione guadagnata in vasca e raggiunta dopo aver cambiato diversi atleti".

 

Già campioni d'Italia nel 2017 e bronzo in questa stagione (Qui articolo), la Snd strappa un pass per i risultati brillanti conseguiti nella Coppa Caduti di Brema (Qui articolo). Punteggi e tempi che consentono ai viola di rientrare tra le prime sedici società a livello nazionale. 

 

La manifestazione è fissata per domenica 7 aprile allo stadio del Nuoto di Riccione. "Ora - aggiunge il presidente della Snd Nuotatori Trentini - dobbiamo prepararci a questo appuntamento, mentre si lavora anche per sviluppare ulteriormente nel movimento femminile per cercare di raggiungere nei prossimi anni la qualificazione in A2".

 

Un settore, quello natatorio, in salute a tutti i livelli. Non solo le diverse società di riferimento in Trentino, ma tanti anche gli atleti italiani in gradi di competere per le medaglie nelle maggiori competizioni internazionali. "Un lavoro importante della Federazione a Roma. Se - prosegue - invece guardiamo il nostro territorio, personalmente devo dire che il percorso intrapreso con il Comune e Asis è davvero positivo e permette a realtà comunque piccole di emergere".

 

Un comparto che aspetta il nuovo polo di via Ghiaie. "Una prospettiva di assoluto interesse - conclude Danieli - che permette alle nostre società di compiere un ulteriore step e raggiungere altri traguardi".

 

Finaliste Campionato a Squadre serie A1 F

CIRCOLO CANOTTIERI ANIENE 12912

NUOTO CLUB AZZURRA 1991 12667

SPORT RANE ROSSE 12419

TEAM VENETO 12168

AURELIA NUOTO 11868

TEAM INSUBRIKA 11858

RARI NANTES TORINO 11849

NUOTO LIVORNO 11839 

 

Finaliste Campionato a Squadre serie A2 F

IMOLANUOTO 11806

GESTISPORT COOP 11707

TIRO A VOLO NUOTO 11706

CENTRO NUOTO TORINO 11336

AQUATIC CENTER 11267

LEOSPORT 11038

NUOTATORI MILANESI 10986

DYNAMIC SPORT 10984

 

Podio Campionato a Squadre serie B1 F

PIAVE NUOTO 10957

CIRCOLO NUOTO UISP BOLOGNA 10908

ASSONUOTO CLUB CASERTA 10893

 

Finaliste Campionato a Squadre serie A1 M

CIRCOLO CANOTTIERI ANIENE 12788

CENTRO NUOTO TORINO 12591

CIRCOLO NUOTO UISP BOLOGNA 12538

AURELIA NUOTO 12497

SPORT RANE ROSSE 12381

FLORENTIANUOTOCLUB 12289

DE AKKER TEAM 12280

IMOLANUOTO 12260

 

Finaliste Campionato a Squadre serie A2 M

NUOTO LIVORNO 11794

GESTISPORT COOP 11655

CIRCOLO CANOTTIERI NAPOLI 11647

TIRO A VOLO NUOTO 11633

TEAM VENETO 11531

NUOTATORI MILANESI 11320

NUOTATORI TRENTINI 11182

AMICI NUOTO VV.F. MODENA 11117

 

Podio Campionato a Squadre serie B1 M

GAM TEAM 11056

TEAM NUOTO TOSCANA EMPOLI 11033

RARI NANTES TORINO 10931

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 marzo - 19:01

Non è solo una questione di prezzo, la filosofia dell'accoglienza è simile a quelle delle strutture extralberghiere, cioè la famigliarità di un agriturismo oppure di un bed and breakfast. Questaè una forma di ospitalità turistica pensata per i centri storici. Una soluzione che crea un 'senso di vicinato', risparmia l'ambiente e valorizza gli edifici già esistenti

20 marzo - 13:55

Era successo a Catania nel 2016. I due cani avevano aggredito il bimbo davanti alla madre ed erano poi stati affidati all'Arcadia Onlus di Rovereto

20 marzo - 17:13

La correlazione evidenziata nello studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease dai ricercatori della National university of Singapore. Bastano 300 grammi, appena due porzioni a settimana, per dimezzare il rischio di sviluppare un disturbo cognitivo minore dopo i 60 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato