Contenuto sponsorizzato

Oro per Arianna Bridi agli Europei nella gara regina del fondo

Nuoto. La trentina si impone nella gara di 25 chilometri. Arrivo in volata al cardiopalma e la 22enne di Trento piega la fortissima olandese Sharon Van Rouwendaal 

Di Luca Andreazza - 12 agosto 2018 - 15:51

GLASGOW (Scozia). E' un'Arianna Bridi d'oro quelle che riemerge dalle acque scozzesi. La trentina si impone nella gara del fondo più lunga e prestigiosa, quella di 25 chilometri, agli Europei in corso di svolgimento a Glasgow.

 

L'azzurra chiude in 5:19:34.6 davanti all'olandese Sharon Van Rouwendaal (5:19:34.7) e alla francese Lara Grangeon (5:19:42.9). 

 

Sprint da cardiopalma per Arianna Bridi, che supera l'olandese nonostante l'abbia sbattuta contro le boe dell'imbuto d'arrivo. E' oro.

 

Una gara condotta sempre in testa per la trentina, prima in compagnia della francese Grangeon, quindi van Rouwendaal ha alzato il ritmo per rientrare sulla coppia di testa, un recupero di gran classe.

 

Decisivo il rush finale, prima la francese si stacca, quindi la volata per la vittoria, che questa volta premia l'azzurra.

 

Dopo il quarto posto nella gara di 5 chilometri (Qui articolo) e l'ottavo in quella di dieci chilometri (Qui articolo), sempre appannaggio della fortissima olandese Sharon Van Rouwendaal - oro olimpico a Rio 2016, dieci medaglie tra Mondiali e Europei, allenata da Philippe Lucas - la trentina, in forza al Centro Sportivo dell’Esercito e come squadra civile la Rari Nantes Trento, sale sul gradino più alto del podio e si conferma tra le migliori interpreti di questa disciplina.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 18:48

Il governatore trentino è tornato a ripetere la propria posizione sugli impianti sciistici. Intanto il dialogo tra la conferenza delle regioni e il governo va avanti. Fugatti cita l'Austria e chiede ristori per tutto l'indotto in caso di chiusura degli impianti

24 novembre - 18:26

Sono 143 i positivi e 14 i decessi. Stabile il rapporto contagi/tamponi che resta sotto la soglia del 10%. Aumenta il numero dei ricoveri nei normali reparti e cala quello in terapia intensiva, 176 i guariti nelle ultime 24 ore, un dato che anche oggi supera quello dei nuovi infetti

24 novembre - 17:31
Sono stati analizzati 2.235 tamponi, 143 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 6,4%. Il bilancio è di 194 morti in questa seconda ondata
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato