Contenuto sponsorizzato

Tomas Ress entra a far parte di Aquila Basket come ambassador dell'academy e assistant coach dell'under 18

Tra i giocatori italiani più vincenti degli ultimi anni, Ress sceglie il progetto bianconero per cominciare una “seconda vita cestistica” dopo il ritiro dal basket giocato: "Felice di essere tornato a casa in regione, dalla pallacanestro ho avuto tanto e ora voglio trasmettere insegnamenti ai giovani"

Pubblicato il - 20 agosto 2018 - 20:21

TRENTO. "Sono molto felice di essere tornato a casa, in regione, per muovere i primi passi di questa mia nuova avventura da allenatore", queste le prime parole di Tomas Ress in veste di ambassador dell'academy della Dolomiti Energia (Qui intervista di Tomas Ress per D-Sport all'indomani del ritiro). 

 

Una carriera di quindici stagioni spesa tra Pesaro, Bologna, Reggiana, Siena e Reyer per 554 partite e 2.166 punti, oltre a trentaquattro presenze in Nazionale e all'esperienza negli States a livello di high-school e college, rispettivamente tra le fila dell'Hileah Champagnat Catholic di Miami e il Texas A&M.

 

"Una volta chiusa la carriera da giocatore - spiega il plurititolato cestista di Salorno - ho subito chiesto di poter entrare a far parte di questa società. Mi metterò a disposizione del gruppo di lavoro per poter aiutare a sviluppare l’academy, ma anche per crescere personalmente".

 

Cinque scudetti tra Siena e Venezia, tre coppa Italia in maglia Mens Sana e sei Supercoppe italiane con la casacca senese e quella della Fortitudo Bologna. A questo bottino si aggiungono una Europe Cup con la Reyer e i Giochi del Mediterraneo con l'Italia.

 

"In questo mio nuovo ruolo sono felice di occuparmi delle attività giovanili - dice Ress - perché dalla pallacanestro ho ricevuto tanto e sento di poter dare indietro qualcosa ai giovani. Questa mattina abbiamo cominciato la stagione con il gruppo under 18 e avrò il tempo di entrare sempre più in sintonia con Alessio Marchini".

 

L'ex giocatore entra tra le fila dell'Academy (oltre 30 settori giovanili distribuiti sul territorio per un totale di oltre 3 mila giovani cestisti coinvolti) per mettere a disposizione la sua esperienza da atleta professionista, ma anche per trasmettere i principi educativi e valori, senza dimenticare di dispensare consigli tecnici e formativi.

 

"Questo - commenta Salvatore Trainotti, general manager di Aquila Basket - un momento di crescita per tutto il club, non solo per l’Academy. Vogliamo migliorare dal punto di vista della produzione di giocatori di alto livello, ma vogliamo aiutare tutto il movimento cestistico territoriale per fare un passo in avanti tra qualità del lavoro e capacità di attrattiva. Vogliamo crescere un passo alla volta, anno dopo anno: cerchiamo di ripercorrere quelle tappe che abbiamo affrontato con la prima squadra in questi anni".

 

Non solo ambassador dell'academy, Ress è chiamato a rivestire il ruolo di assistant coach di Alessio Marchini nella squadra di punta del progetto giovanile di Dolomiti Energia Basketball Academy, cioè la squadra under 18.

 

"Come ogni anno - spiega Alessandro Giuliani, direttore di Dolomiti Energia Basketball Academy - cercheremo di valorizzare i singoli giocatori e far crescere ogni squadra nel suo complesso. Tomas Ress ci può essere di grande aiuto nel processo di reclutamento dei giovani, in Trentino Alto Adige ma anche da fuori regione: Tomas ha carisma, esperienza e riconoscibilità internazionale, e saprà darci una grossa mano anche nello sviluppo dei ragazzi dentro e fuori dal campo".

 

TOMAS RESS
(Salorno, 22 agosto 1980)
15 stagioni in Serie A con Pesaro, Bologna, Reggio Emilia, Siena e Venezia
554 partite giocate 
2166 punti segnati 
5 Scudetti
3 Coppe Italia
6 Supercoppe
1 FIBA Europe Cup
34 presenze con la Nazionale Italiana

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 giugno - 06:03
Un aumento di costi anche a fronte di accordi annuali e più onerosi per il Trentino stipulati sul finire della Giunta Rossi, legislatura ormai in scadenza di mandato e che quindi non si era impegnata in accordi pluriennali per lasciar spazio al nuovo governo provinciale (oppure per riprendere le fila del discorso se il centrosinistra avesse vinto le elezioni). La stima della ricaduta è di 10 milioni
04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato