Contenuto sponsorizzato

Colpo Arco al Briamasco, il Trento si fa rimontare due reti e perde

Il Trento mantiene quattro punti di margine sul San Giorgio, che però non è sceso in campo visto il rinvio della sfida contro il San Martino. Domenica prossima sfida diretta in trasferta proprio contro la formazione altoatesina

Foto di Carmelo Ossanna
Pubblicato il - 18 novembre 2019 - 16:56

TRENTO. Colpo dell'Arco che espugna il Briamasco e infligge la prima sconfitta stagionale al Trento. Questo il risultato più eclatante del tredicesimo turno del campionato di Eccellenza, giornata falcidiata da diversi rinvii a causa del maltempo del week end. 

 

Ai gialloblù non basta la doppietta di Sottovia (che sale a quota 14 in Eccellenza: l'Arco nella ripresa ribalta il punteggio. Il Trento mantiene quattro punti di margine sul San Giorgio, che però non è sceso in campo visto il rinvio della sfida contro il San Martino. Domenica prossima sfida diretta in trasferta proprio contro la formazione altoatesina.

 

Il Trento inizia subito forte e sfiora già al 7' il vantaggio: calcio d'angolo battuto da Trevisan e colpo di testa di Sottovia fuori di poco. Passano due minuti e i gialloblù si portano avanti. Errato disimpegno in fase difensiva degli ospiti e palla che arriva nei piedi del centravanti gialloblù, che supera Bonomi per l'1-0.

 

L'Arco prova immediatamente a riordinare le idee e Tisi chiama Cazzaro all'intervento con deviazione oltre il fondo. Al minuto 33 è ancora la formazione ospite a farsi vedere: Miani cerca di sorprendere il portiere gialloblù sul proprio palo, ma l'estremo difensore è ben piazzato e respinge.

 

Nel finale di tempo il Trento alza nuovamente i giri del motore e, dopo un tiro di Pietribiasi parato da Bonomi, al minuto 38 arriva il raddoppio. Giocata a lunga gittata di Trevisan che pesca Sottovia in area: il centravanti è abile a stoppare la sfera e calciare immediatamente con il destro con Bonomi che nulla può nella circostanza.

 

Nella ripresa l'Arco accorcia le distanze alla prima occasione. Scocca il 70' e Cicuttini risolve in maniera vincente una mischia a seguito ad un calcio d'angolo. Undici giri di lancette più tardi gli ospiti pescano anche il pareggio: prodezza del giovane De Nardi che, da venticinque metri, insacca con un gran destro che s'infila a fil di palo.

 

Il Trento crolla nel finale. All'84' gli ospiti segnano anche la terza rete con Grossi che, ricevuta palla fuori area calci di potenza e, complice una deviazione di un calciatore aquilotto, supera Cazzaro. Nel finale i gialloblù assediano la porta di Bonomi, ma il risultato non cambia più.

 

CLASSIFICA: Trento 34, San Giorgio 30*, Termeno 23*, ViPo Trento 19, Lana 18, Lavis 17, Arco 17, San Paolo 16, Rotaliana 15*, Bozner 15, San Martino 14*, Bressanone 13*, Comano Fiavé 13, Maia Alta 12*, Anaune 10**, Mori S. Stefano 10

* una partita in meno

** due partite in meno

 

Anaune-Bressanone rinviata

Bozner-ViPo Trento 0-2

Lana-Comano Fiavé 3-3

Lavis-San Paolo 3-2

Maia Alta-Mori S. Stefano 2-0

San Martino-San Giorgio rinviata

Termeno-Rotaliana rinviata

 

TRENTO - ARCO 1895 2-3

Reti: 9'pt e 38'pt Sottovia (T), 25'st Cicuttini (A), 36'st De Nardi (A), 39'st Grossi (A).

 

Trento: Cazzaro; Paoli (1'st Badjan), Trainotti, Carella, Panizza; Caporali, Pettarin, Trevisan; Ferraglia, Pietribiasi (1'st Celfeza), Sottovia (13'st Santuari).

A disposizione: Conci, Pederzolli, Marcolini, Battisti, Baido, Spiro.

Allenatore: Flavio Toccoli.

Arco: Bonomi De Nardi (38'st Berardinelli), Grossi, Tavernini, Chistè, Lombardo, Azzolini (22'st Betta), Miani, Risatti (13'st Cicuttini), Tisi, Sceffer.

A disposizione: Cazzolli, Marchesini, Panichi, Garcia.

Allenatore: Paolo Zasa.

Arbitro: Piccolo di Bolzano (Fambri e Mazzucchi di Bolzano).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

09 dicembre - 13:08

L'Ente Nazionale Protezione Animali chiede ai primi cittadini delle ordinanze. Già il Consiglio comunale di Rovereto ha scelto di mettere dine ai fuochi d'artificio

09 dicembre - 05:01

C'è anche nel masterplan di sviluppo del Bondone ''Necessario tenere in considerazione gli importanti cambiamenti climatici in atto e valutare quindi con attenzione la necessità di anticipare un cambio di prospettiva dell’offerta turistica", ma la discussione politica non sembra ancora cominciata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato