Contenuto sponsorizzato

La capolista Delta Informatica schiaccia Montecchio e conquista la quinta vittoria consecutiva

Nella serata di Halloween la truppa di Matteo Bertini si impone per 3-0 dopo poco più di un'ora di gioco e conquista la quinta vittoria consecutiva. Una sfida non facile con una seconda frazione vietata ai deboli di cuore e decisa dall’ingresso di Valentina Barbolini. Proprio la schiacciatrice gialloblù a fine partita è risultata essere la miglior giocatrice della sfida

(Foto Alessio Marchi – Trentino Rosa)
Pubblicato il - 02 novembre 2019 - 16:01

TRENTO. La Delta Informatica stende Montecchio e continua la corsa in testa al campionato di serie A2 femminile. Nella serata di Halloween la truppa di Matteo Bertini si impone per 3-0 dopo poco più di un'ora di gioco e conquista la quinta vittoria consecutiva.

 

"Non era una partita facile, soprattutto perché Montecchio non avendo nulla da perdere ha giocato con la mente libera. Nel secondo set siamo stati bravi a recuperare dopo un inizio certamente non positivo. L’ingresso di Barbolini ci ha dato un qualcosa in più in tutti i fondamentali e sono molto contento per lei - commenta a fine partita il tecnico trentino Matteo Bertini - Adesso dobbiamo essere bravi a ricaricare le batterie e prepararci al meglio per la prossima sfida di domenica con Macerata".

 

Una sfida non facile con una seconda frazione vietata ai deboli di cuore e decisa dall’ingresso di Valentina Barbolini. Proprio la schiacciatrice gialloblù a fine partita è risultata essere la miglior giocatrice della sfida, una prestazione superlativa nel fondamentale dell’attacco (10 punti con il 50% in attacco e un ace decisivo) e molto concreta anche in seconda linea (82% di positive in ricezione). Da segnalare anche i 19 punti della top scorer Piani e i 15 di Melli, due sentenze nei momenti caldi della sfida. Tra le fila venete non basta la buona prestazione, ma forse troppo altalenante, della giovanissima schiacciatrice Battista, autrice di 9 punti.

 

Dopo un inizio sprint delle trentine trascinate dal servizio float di Furlan (5-1), le ospiti riescono a rimettersi in carreggiata sul servizio di Bartolini tra gli attacchi di Battista e i muri della centrale Bovo (8-7). Moncada si affida molto alle sue attaccanti di palla alta ed è proprio una diagonale stretta vincente della numero 13 gialloblù Giulia Melli a riportare la Delta Informatica sul +3 (11-8). Schiaccia sull’acceleratore la squadra di Bertini approfittando di qualche errore di troppo veneto. L’attacco in rete di Battista e il muro di D’Odorico su Carletti portano le trentine al massimo vantaggio (18-12). Nel finale di frazione Bovo prova ad alzare la voce nel di Montecchio prima con un muro su Melli e poi con un attacco vincente (22-16). Chiude la prima frazione un mani-out di Melli (25-18).

 

Il secondo parziale inizia proprio come si era chiuso il set precedente, ovvero con due consecutivi mani-out di Melli su Carletti (2-0). E' la stessa Carletti qualche turno dopo con un ace a portare per la prima volta in vantaggio Montecchio (3-4). Un’incomprensione tra Moro e Moncada sul secondo tocco porta coach Bertini a chiamare il primo time out trentino del set (6-9). La rimonta trentina arriva con l’ingresso di Barbolini. La schiacciatrice gialloblù sale in cattedra con quattro attacchi consecutivi che fanno esplodere il Sanbàpolis (19-18). Finale al cardiopalma. Dopo aver fallito le prime quattro palle set ci pensa nuovamente Barbolini a mettere la parola fine alla frazione, prima con un attacco da posto-2 e poi con un ace (28-26).

 

Confermata Barbolini in campo, il terzo set inizia nel segno del servizio al salto di Melli. La battuta della schiacciatrice trentina regala il primo strappo del parziale (6-2). Piani non si risparmia in ogni attacco e Barbolini continua il proprio show permettendo alla Delta Informatica di prendere il largo (12-5). Un lieve calo trentino permette alle Sorelle Ramonda Ipag Montecchio di riavvicinarsi nel punteggio (19-15). Moncada conferma i progressi al centro della rete nell’intesa con Furlan (21-15) e una diagonale fortissima di Piani mette la parola fine al set e all’incontro (25-17).

 

CLASSIFICA: Trento 14, Mondovì 12, Ravenna 10, Macerata 9, Torino 8, Roma 8, Montecchio 6, Marsala 4, Busto Arsizio 3, Baronissi 1

 

DELTA INFORMATICA TRENTINO - SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO 3-0

(25-18, 28-26, 25-17)

 

Delta Informatica Trentino: Moncada 3, Piani 19, Melli 15, D'Odorico 3, Furlan 5, Fondriest 8, Moro (L); Barbolini 10, Vianello 0 Cosi 0, Giometti ne, Berasi ne. All. Bertini

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio: Scacchetti 0, Carletti 8, Battista 9, Trevisan 3, Bartolini 8, Bovo 7, Zardo (L); Tosi 3, Frison 0, Oggioni 0, Rosso 0, Barbiero ne. All. Beltrami

Arbitri: Andrea Clemente di Parma e Antonio Licchelli di Reggio Emilia

Durata set: 23', 31', 23' (totale: 1h17')

Note: Delta Informatica Trentino (attacco 54, muro 6, ace 3, errori azione 11, errori battuta 11), Sorelle Ramonda Montecchio (attacco 28, muro 9, ace 1, errori azione 10, errori battuta 4). Spettatori 380 circa. Mvp: Barbolini

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 gennaio - 05:01

L'assessore mostra di credere di più nella logica dei numeri e della quantità che in quella della qualità: ''Una destinazione turistica che ha meno di 1 milione di presenze non ha un peso specifico sufficiente per posizionarsi sul mercato mentre è da 3 milioni di presenze che abbiamo la forza per stare sul mercato da veri protagonisti''. Ma la strategia che si vuole perseguire qual è? Quella di una ''riminizzazione'' del territorio? E a Bolzano che hanno 76 enti invece che i 20 trentini sbagliano?

28 gennaio - 19:24

Approvata la mozione proposta da De Menech (Partito democratico) contro lo spopolamento della montagna: “Negli ultimi 20 anni varati dei provvedimenti per contrastare il fenomeno, ma non sono stati sufficienti. Vogliamo stimolare il governo ad aumentare l’impegno”. Il ministro: "Venerdì prossimo ci saranno gli Stati generali sulla Montagna, importante occasione per confrontarci e affrontare nodi ancora irrisolti"

28 gennaio - 18:57

La skiarea trentina di Pejo3000, la prima al mondo a mettere al bando i prodotti plastici, ha lanciato una campagna di comunicazione molto particolare: su piste e impianti sono stati collocati pannelli informativi con le frasi più celebri di molti “big” del passato per sensibilizzare gli sciatori ad abbandonare l'uso della plastica

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato