Contenuto sponsorizzato

La Delta Informatica stende anche Ravenna e stacca il pass per la finalissima di coppa Italia di A2

L'appuntamento è per domenica 2 febbraio alle 14.30 a Busto Arsizio, le gialloblù di Matteo Bertini sfideranno San Giovanni in Marignano nel match che metterà in palio il trofeo. In vista della finale, la società organizza un pullman per tutti i tifosi gialloblù che decideranno di sostenere le nostre ragazze dagli spalti del PalaYamamay

Pubblicato il - 28 gennaio 2020 - 21:54

TRENTO. La Delta Informatica Trentino sfrutta nel migliore dei modi il fattore campo e liquida la pratica Conad Olimpia Teodora Ravenna. Un successo che permette alle trentine di staccare il pass per la finalissima di Coppa Italia di serie A2, traguardo raggiunto dalla società di patron Postal per la prima volta nella propria storia.

 

L'appuntamento è per domenica 2 febbraio alle 14.30 a Busto Arsizio, le gialloblù di Matteo Bertini sfideranno San Giovanni in Marignano nel match che metterà in palio il trofeo. In vista della finale, la società organizza un pullman per tutti i tifosi gialloblù che decideranno di sostenere le nostre ragazze dagli spalti del PalaYamamay (Qui info).

Brillante la prestazione di tutte le giocatrici scese in campo: molto bene il trio di palla alta con Piani a segno 21 volte ed ottime percentuali in attacco anche per Melli e D’Odorico (19 punti), brave al centro Furlan (4 muri) e Fondriest, lucida in regia Berasi, attenta nei fondamentali di seconda linea Moro (81% in ricezione). Premio di mvp della gara assegnato a Sofia D’Odorico.

 

Inizio a tinte gialloblù con il servizio di D’Odorico che, condito da due ace, obbliga Bendandi a fermare il gioco (4-0). Le trentine prima allungano poi si fanno riprendere dalle romagnole e successivamente scappano nuovamente (4-4; 7-4). Bacchi a muro realizza due punti consecutivi suonando la carica. Carica che porta un incredibile parziale di 7-0 per la Conad (7-11). La Delta Informatica soffre il muro delle ospiti e nuovamente il block di Bacchi sulla fast di Fondriest vale il +4 (13-17). Bertini inserisce Cosi per Berasi nel tentativo di alzare il muro e arriva subito il break trentino che vale la parità (19-19). Guidi ferma a muro Furlan ma poco dopo è nuovamente parità con l’attacco di Piani (22-22). L’opposto gialloblù prende per mano la squadra e un suo attacco vincente, dopo una super difesa di Furlan su Manfredini, manda in visibilio il Sanbàpolis e regala il primo set alle trentine (25-23).

 

Prima parte di seconda frazione all’insegna dell’equilibrio, le trentine provano l’allungo con il muro di Furlan su Manfredini ma le ospiti sono brave a non mollare (9-9). L’esperta Bacchi si supera in difesa più volte e successivamente Strumilo e Manfredini sono efficaci nei contrattacchi (13-17). L’ace di Strumilo su Melli porta Ravenna sul +5 (15-20). La Delta Informatica non ci sta, Fondriest al servizio mette in difficoltà Rocchi, poi sono Melli e un muro di Furlan a riavvicinare le trentine (18-20). Manfredini mura Melli e Bacchi realizza un mani-out su Berasi per il nuovo +4 Ravenna (18-22). Chiude la frazione un muro di Strumilo su Piani (20-25).

 

Tutt’altro approccio quello della Delta Informatica ad inizio terzo set che si apre con l’ace di D’Odorico. Furlan al servizio mette in difficoltà Rocchi e le trentine prendono il largo (9-4). L’invasione di Manfredini regala il massimo vantaggio gialloblù nella frazione (14-6). Ravenna non demorde, Bendandi inserisce Piva per una spenta Strumilo. La Delta Informatica commette qualche errore gratuito di troppo mentre per le ospiti sono le veterane Bacchi e Manfredini ad alzare la voce (17-14). Nuovamente il servizio di Furlan a portare punti in casa Trento. D’Odorico si diverte a giocare sulle mani del muro e il vantaggio diventa di +7 (21-14). L’attacco out di Manfredini chiude il set (25-16).

 

Delta Informatica Trentino stellare nella quarta frazione. Berasi si diverte a giocare con tutte le proprie schiacciatrici e Moro in seconda linea fa la differenza. Piani e Melli al servizio diventano le bestie nere di Ravenna che non riesce ad opporre resistenza (4-0; 15-7). Una parte centrale di set con qualche distrazione di troppo riporta le ospiti in carreggiata (16-12). Furlan mura Bacchi e scaccia la paura di un possibile rientro romagnolo (18-12). Delta Informatica Trentino impeccabile nel finale, chiude l’incontro un attacco di Melli (25-19).

 

DELTA INFORMATICA TRENTINO – CONAD TEODORA RAVENNA 3-1

(25-23, 20-25, 25-16, 25-19)

 

Delta Informatica Trentino: Berasi 1, Piani 21, Melli 16, D’Odorico 19, Fondriest 8, Furlan 11, Moro (L); Barbolini, Cosi, Giometti, Vianello (L), Moncada ne. All. Bertini

Conad Olimpia Teodora Ravenna: Morolli, Manfredini 12, Bacchi 15, Strumilo 10, Guidi 11, Torcolacci 9, Rocchi (L); Piva, Poggi, Calisesi, Parini ne, Canton ne, Altini (L2) ne. All. Bendandi

Arbitri: Luca Cecconato di Treviso e Serena Salvati di Roma

Durata set: 25’, 23’, 23’, 23’ (totale: 1h34’)

Note: Delta Informatica Trentino (attacco 57, muro 11, ace 8, errori azione 12, errori battuta 11), Conad Olimpia Teodora Ravenna (attacco 40, muro 16, ace 1, errori azione 10, errori battuta 8). Spettatori 550 circa. Mvp: D’Odorico

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 18:10

Sono stati analizzati 1.820 tamponi, 104 i test risultati positivi e se il valore assoluto è più basso rispetto a quanto rilevato nell'ultima settimana, il rapporto contagi/tamponi è in linea i dati del periodo: 5,7%

25 ottobre - 17:01

Il vicepresidente della Confesercenti, Massimiliano Peterlana, descrive la situazione del comparto terziario dopo il nuovo Dpcm. "Ci aspettavamo degli interventi puntuali e circoscritti alle situazioni dove le regole non vengono rispettate, anziché un intervento a tappeto che colpisce tutti indistintamente"

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato