Contenuto sponsorizzato

La Delta Informatica Trentino blinda la vetta ma perde Moncada

Gli esami strumentali hanno purtroppo evidenziato la lesione del legamento crociato del ginocchio sinistro per l'alzatrice e la società tornerà sul mercato per rinforzarsi

Foto Luciano Tamanini – Trentino Rosa
Pubblicato il - 27 dicembre 2019 - 19:39

TRENTO. La Delta Informatica Trentino espugna il campo delle Sorelle Ramonda Ipag Montecchio in quattro set e può così dedicare una vittoria di prestigio e di carattere alla propria alzatrice Elisa Moncada, infortunatasi al ginocchio nel corso del primo set: gli esami strumentali hanno purtroppo evidenziato la lesione del legamento crociato del ginocchio sinistro.

 

Nonostante l'infortunio dell'alzatrice, la Delta Informatica è riuscita a espugnare il PalaFerroli di San Bonifacio, “casa” di quella che era probabilmente la squadra più in forma del momento. Quattro set di altissima pallavolo giocati al meglio da entrambe le formazioni ma che alla fine hanno premiato la truppa di Bertini, trascinata da una grande Virginia Berasi e dalla solita enorme prestazione di Piani.

 

Partenza lampo per la formazione trentina che con il turno al servizio di D’Odorico, sempre proficuo, e gli attacchi di Piani allunga (0-3). Moro dimostra di aver recuperato totalmente la condizione fisica facendosi trovare sempre molto presente in difesa (8-13). Montecchio non si dà per vinto e riesce a rientrare nel set grazie a qualche errore gratuito di troppo (13-14).

 

La Delta Informatica trova le giuste contromisure su Battista limitandola in attacco e riesce ad allungare nuovamente (14-18). Dopo un’azione ben giocata da entrambe le formazioni la gialloblù perdono Moncada per infortunio (dentro Berasi). Le trentine accusano il colpo e Montecchio per la seconda volta nella frazione torna in partita (22-22). Il cuore trentino, oltre agli attacchi di Melli e Piani, permette alla Delta Informatica di aggiudicarsi la prima frazione (23-25).

 

Montecchio cresce ad inizio secondo set, Carletti e Battista in attacco aumentano la propria efficienza mentre le trentine non riescono a trovare lucidità (11-6 e 17-12). La rappresentanza di tifosi gialloblù scesi in terra scaligera alza la voce, Barbolini come all’andata entra in partita molto bene e due punti consecutivi in attacco riaprono la frazione (20-19). Una pipe vincente di Carletti ristabilisce però la parità nel conto dei set (25-23).

 

L’inizio di terzo set è a tinte gialloblù con Beltrami obbligato a chiamare time out (4-7). Furlan al servizio mette in difficoltà Battista e le trentine allungano (5-11). Trevisan a muro prende le misure sulla fast di Fondriest e poco dopo Battista dalla linea dei nove metri mette a segno il punto del pareggio per Montecchio (13-13). Bertini richiama in causa D’Odorico per Barbolini ma il servizio di Battista continua ad avere un’incidenza determinante nella frazione (16-13). Furlan mura Battista e con il mani-out di D’Odorico si torna in parità (22-22). Finale punto a punto con Melli che mura Carletti e, dopo aver fallito le prime due palle set, ci pensa un attacco di Piani a chiudere il parziale in favore della Delta Informatica (24-26).

 

Nel quarto parziale è Piani a mantenere il passo delle venete (7-7). D’Odorico cresce in attacco e un suo diagonale segna il vantaggio ospite (8-9). Il muro trentino inizia a diventare dolomitico: Melli ferma Carletti e il punto successivo Furlan stampa Trevisan per il +3 Delta Informatica (13-16). Barbolini entra al servizio per rafforzare la seconda linea e arriva subito l’ace (15-19). D’Odorico in attacco inizia a giocare sulle mani del muro avversario e le trentine prendono il largo (17-21). Il pallonetto spinto di Melli mette la parola fine al match (20-25).

 

Alla luce dell'infortunio occorso a Moncada, la società ha già comunicato la propria intenzione di ritornare sul mercato alla ricerca di una palleggiatrice da affiancare alla regista giudicariese Virginia Berasi, grande protagonista della vittoria ottenuta giovedì contro Montecchio alla sua prima gara da titolare in serie A2. La sessione invernale di mercato aprirà il 7 gennaio 2020 e la Delta Informatica potrà tesserare una giocatrice italiana oppure un'alzatrice straniera, non avendone al momento in rosa.

 

CLASSIFICA: Delta Informatica Trentino 38, Mondovì 30, Ravenna 27, Montecchio 25, Macerata 23, Torino 22, Busto Arsizio 21, Roma 10, Marsala 9, Baronissi 8

 

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO-DELTA INFORMATICA TRENTINO 1-3
(23-25, 25-23, 24-26, 20-25)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio: Scacchetti 4, Carletti 26, Battista 11, Trevisan 15, Bartolini 10, Bovo 3, Zardo (L); Tosi 0, Frison 0, Oggioni 0, Rosso 0, Barbiero 0. All. Beltrami
Delta Informatica Trentino: Moncada 0, Piani 30, Melli 13, D'Odorico 9, Furlan 10, Fondriest 12, Moro (L); Berasi 0, Barbolini 4, Cosi 0, Vianello ne, Giometti ne. All. Bertini
Arbitri: Luca Cecconato e Andrea Clemente
Durata set: 32', 28', 30', 26’ (totale: 1h56')
Note: Sorelle Ramonda (attacco 51, muro 14, ace 4, errori azione 11, errori battuta 6), Delta Informatica (attacco 64, muro 10, ace 5, errori azione 11, errori battuta 8)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 16:19

La risposta di piazza Dante a istituire una commissione d'indagine potrebbe arrivare tra una settimana, le minoranze attendono un'informativa dalla Provincia per un aggiornamento dell'emergenza Covid-19. In questa sede la Giunta Fugatti si dovrebbe pronunciare sulla volontà di acconsentire a procedere in questo senso

26 gennaio - 15:08

Le minoranze proprio questo pomeriggio hanno presentato una mozione per chiedere la creazione di una commissione d'indagine per verificare il tasso di effettiva diffusione del virus Covid-19 sul territorio Trentino, le modalità del suo monitoraggio e le azioni adottate per la sua gestione

26 gennaio - 13:34

Bolzano fa un passo indietro dopo la mancata accettazione della classificazione del Cts e l'inserimento a livello europeo nella "zona rosso scuro". Pronta una nuova ordinanza che introduce restrizioni da domenica 31 gennaio. Kompatscher: "Sappiamo che le classificazioni nazionali e europee hanno conseguenze giuridiche. Per questo abbiamo deciso di prendere atto di questa situazione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato