Contenuto sponsorizzato

Delta Informatica Trentino soffre ma piega al tie break Busto Arsizio. Scatenata Piani, brilla in regia Berasi

Si rinnova intanto per il secondo anno consecutivo l'appuntamento con il Trofeo Cesarini Sforza. Così come dodici mesi fa, l'avversaria della Delta Informatica Trentino sarà l'Imoco Conegliano, campione del mondo per club

foto Alessio Marchi – Trentino Rosa
Pubblicato il - 06 gennaio 2020 - 19:43

TRENTO. La Delta Informatica soffre, ma piega Busto Arsizio al tie break. Miglior giocatrice dell’incontro è risultata essere la palleggiatrice giudicariese Virginia Berasi, al debutto da titolare tra le mura amiche e supportata sugli spalti da numerosi supporter. La sfida nella sfida, quella tre le due opposte Piani e Latham, non ha eletto una vincitrice: entrambe le atlete hanno giocato alla grande chiudendo con la bellezza di 28 punti a testa.

 

Partenza sprint per le lombarde nel primo set che approfittano di qualche errore di troppo trentino per allungare sul +3 (3-6). La Delta Informatica fatica a trovare soluzioni offensive grazie anche alla buona difesa delle ospiti. Un ace di Cialfi su D’Odorico e il successivo errore diretto in attacco di Melli portano Busto sul massimo vantaggio di +8 (6-14). Dopo un breve tentativo di tornare nel match la possibile rimonta trentina si ferma con l’attacco di Melli sull’astina (12-18). Chiude la prima frazione di gioco un primo tempo vincente della centrale lombarda Sartori (17-25).

 

Prima parte di secondo set all’insegna dell’equilibrio con la Delta Informatica brava a mettere a referto il primo break della frazione grazie all’ottimo servizio di D’Odorico (8-7). Furlan ferma a muro Sartori per il +3 Trento (11-8). L’ace di Pistolesi riavvicina le bustocche (12-11) ma è il turno al servizio di Furlan a scavare il solco nel parziale. D’Odorico prende per mano le gialloblù a suon di attacchi vincenti e la Delta Informatica vola sul +8 (19-11). Piani realizza due ace consecutivi, D’Odorico in difesa si supera e l’attacco a rete di Cicolini chiude il parziale (25-13).

 

La Futura Volley non accusa il colpo partendo subito molto bene, trascinata da una Latham tornata sui suoi standard (4-6). Berasi in difesa non fa cadere più un pallone e Moro si improvvisa palleggiatrice deliziando Melli e Piani con ottime alzate: le trentine prendono il largo (16-11). Pistolesi accorcia le distanze per le lombarde prima con un muro sulla fast di Fondriest e subito dopo con l’ennesimo mani-out (17-15). L’ace di D’Odorico e il muro di Melli su Latham riportano la Delta Informatica Trentino sul +5 (22-17) ma proprio quando il parziale sembrava indirizzato in casa gialloblù il servizio di Pistolesi e le fast vincenti di Gallizioli rimettono in gioco il tutto (22-21). Busto annulla due set point con gli attacchi di Zingaro e Latham allungando la frazione ai vantaggi (24-24). Nuovamente Latham, questa volta da posto -4, e lo smash vincente di Zingaro mettono la parola fine al set in favore delle ospiti (24-26).

 

Nella quarta frazione Bertini inserisce Vianello come libero nella fase di difesa. Partenza positiva delle gialloblù con il servizio di Berasi che mette a segno anche un ace (8-1). Spegne la luce la formazione di Bertini che in un batter di ciglia si trova nuovamente le ospiti lombarde attaccate nel punteggio grazie alla battuta al salto di Latham (8-6). Quest’ultima continua a giocare sulle mani del muro trentino e con il muro di Pistolesi sulla fast di Fondriest la Futura Volley Giovani impatta il risultato (13-13). Mette la freccia la formazione ospite prima con il grande muro della centrale Veneriano su Piani e successivamente con il pallonetto di Pistolesi (17-19). Non si dà per vinta la Delta Informatica Trentino che nel momento decisivo trova una Melli in più. Latham attacca out e subito dopo Furlan a muro ferma alla grande Latham. Chiude la quarta frazione l’attacco out di Pistolesi (25-22).

 

Ecco il tiebreak con entrambe le squadre in controllo (3-3), il primo break arriva sul servizio di Piani con Pistolesi che attacca direttamente out (7-5). La fast di Fondriest mantiene la Delta avanti al cambio campo (8-6). Veneriano a muro ferma la pipe di Piani (8-8). Le gialloblù si affidano a Piani e la numero 1 di Trento non tradisce: tre punti di fila e Sanbàpolis in visibilio (12-9). Chiude l’incontro una diagonale stretta della solita Piani (15-12).

 

Si rinnova intanto per il secondo anno consecutivo l'appuntamento con il Trofeo Cesarini Sforza. Così come dodici mesi fa, l'avversaria della Delta Informatica Trentino sarà l'Imoco Conegliano, formazione che milita nella massima serie. Se lo scorso anno le venete si presentarono a Trento forti dello scudetto conquistato pochi mesi prima, quest'anno il sestetto di Daniele Santarelli sbarcherà a Trento forte del titolo di campione del Mondo per Club.

 

CLASSIFICA: Delta Informatica Trentino 43, Mondovì 33. Ravenna 31, Montecchio 25, Busto Arsizio 24, Macerata 23, Torino 22, Roma 16, Baronissi 13, Marsala 10

 

DELTA INFORMATICA TRENTINO - FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO 3-2

(17-25, 25-13, 24-26, 25-22, 15-12)

 

Delta Informatica Trentino: Berasi 1, Piani 28, Melli 18, D’Odorico 12, Furlan 12, Fondriest 10, Moro (L); Barbolini 0, Cosi 0, Vianello (L2), Giometti ne. All. Bertini

Futura Giovani Busto Arsizio: Cialfi 2, Latham 28, Pinto 3, Pistolesi 15, Veneriano 7, Sartori 2, Garzonio (L); Zingaro 11, Cicolini 0, Danielli 0, Grippo 0, Francesconi ne. All. Lucchini

Arbitri: Denis Serafin e Paolo Scotti

Durata set: 25‘, 21‘, 31‘, 28’, 18’ (totale 2h03’)

Note: Delta Informatica Trentino (attacco 65, muro 10, battuta 6, errori azione 9, errori battuta 14), Busto Arsizio (attacco 61, muro 8, battuta 4, errori azione 13, errori battuta 9). Spettatori 580. Mvp: Berasi

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

23 gennaio - 18:42

Cala il numero dei pazienti in ospedale ma sale quello delle terapie intensive. Altri 6 decessi. Sono state registrate 24 dimissioni e 187 guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato