Contenuto sponsorizzato

L'Italrugby è già al lavoro a Pergine. Domani i 39 azzurri incontrano la popolazione

Domani sera, 4 giugno alle 18 gli azzurri incontreranno le autorità e i tifosi in piazza centrale a Pergine. La nazionale in Valsugana per preparare i mondiali in Giappone

Pubblicato il - 03 giugno 2019 - 20:28

PERGINE. È iniziata ieri pomeriggio, domenica 2 giugno, la strada che porta alla nona edizione della Rugby World Cup per la nazionale italiana allenata da Conor O’Shea.

 

E' Pergine, come noto, il quartier generale scelto dalla Federazione in collaborazione con Trentino Marketing per preparare la lunga trasferta d’autunno nella terra del Sol Levante e, prima ancora, la serie di test-match di preparazione alla rassegna iridata.

 

Una riunione collettiva tenuta da O’Shea ha illustrato in serata agli atleti – dei 44 atleti selezionati erano assenti i soli tesserati all’estero - il programma per i quattro momenti di lavoro previsti in Valsugana tra giugno e luglio, che proseguiranno poi in agosto con la sfida all’Irlanda il 10 a Dublino e contro la Russia il 17 nel Cattolica Test Match di San Benedetto del Tronto.

 

Il giorno seguente, domenica 18, il Ct svelerà la rosa dei trentuno atleti convocati per la Rugby World Cup, che proseguiranno l’avvicinamento finale andando a sfidare la Francia allo Stade de France venerdì 30 agosto e l’Inghilterra venerdì 6 a Newcastle, sfida conclusiva prima di imbarcarsi alla volta del Giappone.

 

Prima, però ci sarà il contatto con l'affetto dei tifosi. Domani sera, 4 giugno alle 18 gli azzurri incontreranno le autorità e i tifosi in piazza centrale a Pergine. “Cominciamo a comprendere in pieno – ha dichiarato il ct azzurro Conor O'Shea - quanto la fantastica avventura sportiva che ci aspetta sia ormai alle porte. Partiamo per questo percorso tenendo fermo il nostro obiettivo primario, quello di riportare l’Italia tra le grandi del rugby internazionale. Questa estate riserverà a tutti noi scelte non semplici, ma abbiamo una rosa che unisce un mix di esperienza ed entusiasmo dei più giovani e tutti noi, atleti e staff, non vediamo l’ora di iniziare il cammino verso i mondiali”.

 

A Pergine saranno presenti, oltre ai padroni di casa dell'Oltrefersina, anche alcuni giocatori del Trento, reduci dal successo contro l'Altovicentino. All'indomani della vittoria, non si è ancora spento l'entusiasmo per la promozione in Serie C1 e il presidente della delegazione Fir di Trento, Fabio Pavanelli, si unisce al coro di complimenti: “Voglio esprimere alla società, ai tecnici, al presidente ma soprattutto ai giocatori le mie più sincere congratulazioni! È motivo di vanto per tutto il movimento locale. Un ringraziamento e un in bocca al lupo per i prossimi impegni”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 06:01

Il consigliere pentastellato punta il dito contro la possibile privatizzazione del corpo volontari: “Dopo 9 mesi di proclami siamo a un nulla di fatto, non solo hanno scritto e votato un provvedimento inapplicabile ma ora c’è anche chi vorrebbe trasformarli in un’associazione privata”

21 settembre - 18:00

E' successo questa mattina a Strigno. Dino stava portando fuori l'immondizia quando ha sentito il cucciolo piangere. Portato a casa, in poche ora è stato adottato

21 settembre - 19:10

L'uomo ha estratto la pistola quando l'agente gli ha chiesto i documenti e allora a sua volta il poliziotto ha dovuto prendere l'arma e ordinargli di arrendersi. Arrestato un secondo uomo che aveva già rivenduto i gioielli della rapina per 400 euro a un compro oro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato