Contenuto sponsorizzato

''Partita indimenticabile, rivista due volte in tv'', Diego Mosna festeggia il primo posto in solitaria dopo oltre 2 anni

Il numero uno di Trentino Volley si affida ai social per commentare la vittoria contro Perugia: "Fra sabato notte e domenica sera ho rivisto due volte in tv la partita giocata il 5 gennaio. Un po’ perché rivivere attraverso le immagini televisive una gara del genere regala innegabilmente (anche a posteriori) ancora emozioni e sensazioni splendide, ma un po’ anche perché volevo rileggere, a mente lucida, il match"

Di L.A. - 07 gennaio 2019 - 18:31

TRENTO. In testa al campionato di SuperLega in solitaria dopo 783 giorni, cioè due anni e quasi due mesi. Il decimo successo stagionale e la vittoria rotonda contro i campioni d'Italia in carica proietta l'Itas Trentino in vetta dopo tanto, tantissimo, tempo. "Un sabato sera indimenticabile, anche per il valore di Perugia", così Diego Mosna, numero uno del sodalizio di via Trener, che si affida ai social.

 

Dopo un avvio promettente tra Supercoppa e campionato, la Trentino Volley ha raggiunto un nuovo livello di maturità dopo la conquista del quinto Mondiale per club, la kermesse iridata a rafforzato la convinzione e il carattere dei trentini, capaci di piegare Civitanova e Perugia in modo autoritario. 

 

"Fra sabato notte e domenica sera - scrive il patron - ho rivisto due volte in tv la partita giocata il 5 gennaio. Un po’ perché rivivere attraverso le immagini televisive una gara del genere regala innegabilmente (anche a posteriori) ancora emozioni e sensazioni splendide, ma un po’ anche perché volevo rileggere, a mente lucida, il match".

Una partita equilibrata, ma l'Itas è apparsa quadrata e lucida nel gestire i momenti clou del match. Mentalmente e tecnicamente forte per tenere alta l'asticella e i giri del motore. La Trentino Volley è riuscita a chiudere la gara per 3-0, strappando di forza anche il terzo parziale, il più combattuto e intenso. 

 

"La mia attenzione - prosegue Mosna - si è soffermata in particolar modo sul terzo set, il più bello dei tre perché arrivato sino ai vantaggi: l’epilogo più giusto, perché per lo spettacolo offerto le due squadre meritavano di concludere la partita solo al fotofinish. In questa circostanza mi piace sia sottolineare la nostra eccezionale prestazione ma anche rendere merito alla comunque ottima partita giocata da Perugia. E’ molto distante da me l’idea, come invece ho sentito dire nelle ultime ore, che la Sir abbia giocato una brutta pallavolo o che sia stata sottotono. Non si renderebbe giustizia né alla nostra straordinaria prova né alla stessa ottima Perugia".

 

Il presidente della Trentino Volley rende onore a Perugia. "La storia della gara racconta infatti di una compagine umbra che ha saputo vendere carissima la pelle, ripartire in maniera importante sia dopo la sconfitta patita nel primo sia in quella del secondo set iniziando alla grande i successivi parziali. Come ama spesso ripetere Lorenzetti, la pallavolo è uno sport in cui non puoi fare a meno dell’avversario per ottenere un feedback. Se la serata di sabato è stata indimenticabile per la nostra Società non lo è stata solo per il primo posto in classifica conquistato in quel momento ma anche per merito di Perugia, che ha dimostrato di essere arrivata a Trento da prima in classifica non per caso. Se le sue percentuali in attacco e i numeri del suo servizio sono poi stati inferiori rispetto al solito questo è stato solo perché di fronte si è trovata un’Itas Trentino tatticamente impeccabile ed eccezionale in difesa che, a gioco lungo, ha saputo far diminuire le certezze che si era costruita nelle prime quindici gare di campionato".

 

Ma la strada è ancora lunga. All’orizzonte per l’Itas Trentino un’altra settimana di allenamenti senza partite. Il prossimo impegno è infatti previsto solo per domenica 13 gennaio a Vibo Valentia contro la Tonno Callipo Calabria nel match valevole per il diciassettesimo turno di SuperLega Credem Banca 2018/19.

 

"Proprio per questo motivo - conclude Mosna - sono convinto che la lotta per il primo posto finale rimarrà aperta sino all’ultimo turno, come Trentino Volley dobbiamo quindi essere orgogliosi di poterne far parte, iniziando il rush finale già domenica a Vibo Valentia con due preziosi punti da amministrare sulla prima inseguitrice".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, sabato sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato