Contenuto sponsorizzato

L'Itas Trentino non si ferma più: dopo aver conquistato la finale di Champions, i gialloblù rompono il tabù 'Eurosuole Forum' e piegano la Lube in gara 1 delle semifinali scudetto

Un debordante Lucarelli, che chiude il match con un doppio ace e il "solito" Nimir trascinano la squadra di Lorenzetti al successo in terra marchigiana. Per la prima volta nella propria storia Trento vince a Civitanova e mette in discesa la serie di semifinale: giovedì 1 aprile a Trento (ore 20) è in programma gara 2

Lucarelli esulta dopo aver realizzato il punto decisivo con un terrificante ace (foto Marco Trabalza)
Pubblicato il - 29 March 2021 - 12:18

CIVITANOVA. La prima volta non si scorda mai. E che prima volta!!! Un'Itas Trentino debordante completa la propria settimana perfetta espugnando l' "Eurosuole Forum" nella gara 1 della serie di semifinale scudetto. Prestazione sontuosa quella fornita dalla compagine gialloblù che, dopo aver ottenuto la qualificazione alla finale di Champions League, inizia nel migliore dei modi anche il percorso che porta verso la finale scudetto.

 

Dopo 17 sconfitte in altrettanti incontri nell'impianto marchigiano, Giannelli e compagni spezzano la tradizione negativa nel momento più importante, grazie ad una super prova di squadra, concretizzatasi nella rimonta nel quarto set quando, sotto di quattro punti (9-13) e anche nel computo dei parziali, i gialloblù hanno avuto la forza di ribaltare il risultato per poi imporsi al tie-break.

 

L’Itas Trentino scelta da Angelo Lorenzetti per l’occasione è la stessa vista in campo quattro giorni prima a Perugia e prevede Giannelli in regia e Nimir opposto, Lucarelli e Michieletto in banda, Lisinac e Podrascanin al centro e Rossini libero. La Cucine Lube Civitanova recupera De Cecco e Leal, che l’allenatore Blengini schiera subito in campo, rispettivamente in diagonale all’opposto Rychlicki e allo schiacciatore Juantorena; lo starting six è completato dai centrali Simon e Anzani e dal libero Balaso. L’inizio è tutto di marca casalinga: Juantorena (attacco e servizio) e Simon (attacco) portano subito la Lube sull’1-5, costringendo i gialloblù a rifugiarsi in un time out. Alla ripresa Michieletto e Nimir provano a scuotere i compagni (6-9), ma il tentativo di entrare in partita dura sino all’8-11, poi i marchigiani riprendono il largo anche grazie a Leal (muro su Nimir). L’opposto olandese offre un nuovo spunto personale (battuta punto per il 15-18). L’Itas Trentino inizia a crederci, con Lucarelli e Nimir scatenati in fase di ricostruita, arriva sino al 23-23, prima di cedere il parziale per mano di un ace di Leal e di un muro di De Cecco sullo stesso brasiliano (23-25).

L’Itas Trentino non demorde e, dopo il cambio di campo, torna a giocare una pallavolo efficace che le consente di restare costantemente avanti, seppur di un punto (8-7, 11-10), rispetto agli avversari. Il doppio vantaggio arriva grazie ad un ace di Podrascanin (13-11 e poi 16-14), ma l’allungo decisivo è firmato dal muro di Michieletto su Juantorena (18-15). In seguito i gialloblù si tengono stretto il +3 grazie ad un grande Lucarelli (22-19, 24-21) e pareggiano i conti con un errore di De Cecco che vale il break point del 25-21.

 

La Cucine Lube prova a reagire nel terzo set, poggiandosi nel suo tentativo di staccare l’avversario sulla classe di Juantorena (attacco ed ace che valgono il 7-10). Il time out di Lorenzetti non sortisce gli effetti desiderati, perché in seguito i marchigiani accelerano ancora (10-14 e 13-18), approfittando anche della buona vena a rete (muro ed attacco) di Rychlicki. L’Itas Trentino ci crede sino al 19-22 (ace di Lucarelli), poi lascia strada agli avversari che si portano sul 2-1 interno grazie al 21-25 finale.

Nel quarto set il dominio della Lube sembra essere incontrovertibile, almeno sino all’8-13 grazie a Rychlicki e Simon efficacissimi a rete. Trento con Kooy in campo per Michieletto non smette di crederci e con Nimir e Lucarelli progressivamente si rifà sotto (12-14) ed ottiene addirittura il punto del vantaggio sul 15-14 (muro di Cortesia, subentrato per un paio di scambi a Podrascanin). La Lube risponde con l’opposto lussemburghese (17-18). Si va allo sprint, dove arriva davanti l’Itas Trentino con Nimir sugli scudi (23-21 e 24-22). Civitanova annulla due palle set con Leal (24-24), ma poi cede alla terza, realizzata direttamente con un ace da Lucarelli (26-24).

Nel tie break il primo graffio è della Cucine Lube (6-8, ace di Anzani su Kooy confermato fra i titolari), ma i gialloblù non demordono e pareggiano a quota dieci con un muro di Podrascanin su Simon (10-10). Il finale è tutto nel segno di Lucarelli che chiude il match sul 15-12 con un doppio ace.

“Sono contento ed orgoglioso di quello che hanno fatto i ragazzi in questa prima gara della serie - queste le parole del coach Angelo Lorenzetti al termine della sfida - . La situazione che si era creata nel quarto set poteva far presupporre ad una sconfitta per 1-3, mentre la squadra è stata davvero brava a reagire e a portare a casa una vittoria che in questo impianto sapevamo che prima o poi sarebbe potuta arrivare. Dall’altro lato devo essere anche molto attento nell’analizzare le cose che non sono andate, come l’avvio del primo set e la prestazione in difesa, dove abbiamo dimostrato di essere inferiori alla Cucine Lube. Si tratta solo di un primo atto di una sfida che sicuramente rimane molto complicata perché per passare il turno serve vincere altre due partite contro un avversario di questo livello”.

 

Giovedì 1 aprile si tornerà in campo per gara 2 alla "Blm Group Arena": si giocherà alle ore 20 con diretta Rai Sport + e Radio Dolomiti.

 

Il tabellino.

 

CUCINE LUBE CIVITANOVA - ITAS TRENTINO 2-3
(25-23, 21-25, 25-21, 24-26, 12-15)
CUCINE LUBE: Anzani 10, De Cecco 2, Juantorena 18, Simon 17, Rychlicki 19, Leal 12, Balaso (L); Kovar 0, Marchisio 0, Hadrava 0, Diamantini 0.

Ne: Larizza, Falschi, Yant.

Allenatore: Gianlorenzo Blengini.
ITAS TRENTINO: Nimir 21, Lucarelli 23, Podrascanin 13, Giannelli 3, Michieletto 5, Lisinac 10, Rossini (L) ; Kooy 4, Sosa Sierra 0, Sperotto 0, De Angelis 0, Cortesia 1.

Ne: Argenta.

Allenatore: Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Zanussi e Florian di Treviso.
DURATA SET: 34’, 29’, 33’, 34’, 17’ (tot 2h e 27’).
NOTE: partita giocata a porte chiuse. Cucine Lube: 7 muri, 10 ace, 23 errori in battuta, 5 errori azione, 53% in attacco, 43% (21%) in ricezione. Itas Trentino: 7 muri, 10 ace, 23 errori in battuta, 7 errori azione, 51% in attacco, 43% (17%) in ricezione. Mvp: Lucarelli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 May - 15:48
Il 73enne era originario di Parma ma da tempo viveva in Trentino, a Rovereto: oggi è stato colpito da un infarto mentre stava pilotando un biplano [...]
Cronaca
23 May - 15:21
A causa del concerto di Vasco e di uno sciopero, negli ospedali di Trento e Rovereto, sono saltate alcune operazioni [...]
Cronaca
23 May - 13:40
Nelle scorse settimane la Provincia aveva provato a trovare una soluzione sulla complicata vicenda che riguarda la costruzione del Not. Ma l'Anac [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato