Contenuto sponsorizzato

Trento rischia la sconfitta contro Pesaro, ma riesce a imporsi nel supplementare. LE PAGELLE.

Dopo aver dominato nella prima metà della gara, la Dolomiti Energia subisce un terzo quarto da 30 punti di Pesaro che la porta a inseguire fino alla fine dei 40 minuti. Ai supplementari arriva la vittoria definitiva. Menzione d'onore per Mezzanotte, che oggi dimostra di poter essere devastante quando vuole

Di Mattia Sartori - 09 novembre 2019 - 23:11

TRENTO. Non è esattamente una pioggia di canestri lo spettacolo offerto da Trento e Pesaro nei primi 4 minuti di gioco di questa sera. I primi a segnare sono Knox e Kelly, seguiti da Blackmon, che approfitta della palla rubata da Craft per andare ad appoggiarsi al tabellone da solo e segnare il +6 Dolomiti Energia. Continuano ad allungare il vantaggio i trentini che sulla tripla di Blackmon trovano il 13 a 0. I primi 2 punti per Pesaro li trova Zanotti con una schiacciata. Il fallo antisportivo di Forray e la tripla di Mussini allo scadere permettono a Pesaro di tornare a -10 a fine quarto (18-8).

 

Forray manda a 20 punti l’Aquila in apertura del secondo periodo. Mussini ritrova il -10, ma risponde Mian con un canestro dalla lunghissima distanza. Seguono Mezzanotte, che trova il settimo punto della sua serata, e Forray, che infila la sua prima tripla. Ancora il numero 14 regala il massimo vantaggio (+21) con un canestro dalla linea dei 6,75 m. Riaccorciano le distanze i pesaresi, tornando a -14. La situazione non cambia molto fino alla fine del quarto, quando Barford riporta Pesaro a -11 con un canestro allo scadere (31-42).

 

Ritorna con rinnovata energia la Carpegna Prosciutto: Barford trova il -8 con una tripla, aprendo così il terzo periodo. Arrivano addirittura a -4 i pesaresi con un parziale di 7 a 0 che costringe coach Brienza a chiamare timeout. La tripla di Chapman vale il -1 per Pesaro, che trova il pareggio poco dopo con il canestro di Pusica. Mettono la testa avanti i padroni di casa con il +2 trovato da Thomas, ma ci pensa King a ricacciarli indietro con una tripla. Risponde ancora Barford che riporta avanti i sui con un canestro dalla lunga distanza. Si alternano al comando le due squadre, finchè la schiacciata di Emoua non porta Pesaro a 5 punti di distanza da Trento. Continua a soffrire l’Aquila scendendo anche a -8, ma c’è Mezzanotte che si riavvicina con una tripla e chiude il terzo periodo sul 61-57 per Pesaro.

 

Knox inaugura l’ultimo quarto di gioco riportando i suoi a -2. Pareggia Blackmon, tagliando a metà l’area e appoggiandosi al tabellone. È sempre lui a segnare i liberi che portano avanti la Dolomiti Energia, ma Thomas non ci sta: va a prendersi il canestro dell’ennesimo pareggio e stoppa Blackmon, procurando il possesso che permette poi a Pusica di mettere la tripla del +3. Knox si prende il -1, ma vanifica il suo sforzo Chapman con un’altra tripla per Pesaro. Ci si rimette Mezzanotte che trova solo la retina da 3 punti e il -1 per Trento. Continua a inseguire la Dolomiti Energia, rischiando anche il -7, ma la tripla del capitano procura ai bianconeri un’occasione di sorpasso sul -2. La sfrutta Mezzanotte che trova il pareggio a poco più di un minuto dalla fine. Risponde Pusica con la tripla del +3 e segue Chapman con 2 punti in campo aperto dopo la palla persa di Trento. Forray regala di nuovo il -2 alla Dolomiti Energia e Knox trova il pareggio con 2 tiri liberi per i supplementari. Si chiude il quarto periodo sull’82 pari.

 

Sorpassa Trento con i 2 punti di Knox, ma pareggia subito Barford. La schiacciata di Kelly vale il nuovo +2 per l’Aquila, che trova anche il +3 con un libero di Craft. I tiri liberi di Blackmon allungano ancora le distanze tra le due squadre, ma Chapman si riprende il -3 dalla lunetta. Schiaccia Knox e lo imita Kelly su alley-oop di Blackmon, portando il divario a 7 punti. La tripla di Barford ridà speranza a Pesaro, ma Knox schiaccia ancora per il +6. Il quinto fallo di Craft permette alla Carpegna Prosciutto di mettere a segno 3 tiri liberi che valgono il – 3. Blackmon subisce il fallo intenzionale di Pusica e va in lunetta per il  94-99 e successivamente ripete per il 94 a 101. Chapman segna un libero per Pesaro, ma non basta: Trento espugna la Vitrifrigo Arena per 95 a 101.

 

KELLY 7 – Solido contributo per Rashard che ne segna 12, ma si fa sentire molto in difesa come succede spesso ultimamente.

 

BLACKMON 6,5 – Buon apporto dalla lunetta, soprattutto nel finale. Purtroppo pesano le percentuali dal campo (33% e 20%).

 

CRAFT 8 – Sfiora la tripla il numero 4: 9 punti, 10 rimbalzi e 10 assist lo mettono di sicuro tra i giocatori migliori di Trento, come quasi tutte le sere.

 

GENTILE 5,5 – Nei 13 minuti giocati perde 3 palloni e commette 4 falli. Una nota positiva? Non forza canestri come sempre e trova 3 assist per i compagni.

 

PASCOLO – Non classificabile.

 

MIAN 6,5 – Nelle ultime partite dimostra di essere più aggressivo quando gli si dà spazio in campo. Si prende più responsabilità sia in attacco che in difesa.

 

FORRAY 8 – Impattante anche questa sera il capitano della squadra trentina che non solo segna 15 punti con ottime percentuali, ma dimostra la sua consueta dose di garra nei

momenti critici della partita.

 

KNOX 8 – Dominante in area con 23 punti e 7 rimbalzi. Fondamentale nel contrastare i lunghi avversari che ci hanno dato filo da torcere.

 

MEZZANOTTE 8,5 – Uno dei migliori della gara per Trento. Mantiene un’alta qualità di gioco lungo tutta la partita, scegliendo molto bene i tiri come dimostrano le sue percentuali (60% da 2 e 80% da 3).

 

KING 6 – Poco efficiente in attacco, recupera qualcosa nella metà campo difensiva.

 

LECHTHALER – N.E.

 

 

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  95-101

(8-18; 31-42; 61-57; 82-82; 95-101)

 

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO. Barford 29, Drell, Mussini 12, Pusica 11, Calbini, Miaschi, Eboua 9, Chapman 16, Alessandrini, Basso, Thomas 14, Zanotti 4. Allenatore: Federico Perego.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 12, Blackmon 15, Craft 9, Gentile, Pascolo, Mian 3, Forray 15, Knox 23, Mezzanotte 18, King 6, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

09 dicembre - 15:51

E' aperto fino il 24 dicembre e tutto il ricavato andrà ad aiutare le tante iniziative messe in campo dalla Croce Rossa Italiana per aiutare l'intera comunità

09 dicembre - 13:28

La giovane arcense, classe 2003, ha raggiunto il primato tra i teenagers assurti al ruolo di web-star. Seguita da 1,6 milioni di followers, con i suoi tutorials e le sue storie quotidiane, ha conquistato una vasta platea di pubblico, arrivando alla precoce età di 16 anni a pubblicare il suo secondo libro. La sua influenza, però, non si limita al seguito tra i giovanissimi. Come ogni buon influencer, promuove prodotti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato