Contenuto sponsorizzato

Trento reagisce e sconfigge Venezia, grande recupero dei bianconeri alla Blm Group Arena. PAGELLE

Dopo un primo quarto molto combattuto Venezia prende il comando, riuscendo anche a relegare i trentini a -21. Nel terzo quarto però arriva la reazione dell'Aquila, che ingrana la quarta e riesce a completare il recupero, agguantando anche la vittoria ai supplementari. Mostruoso Williams da 33 punti

Di Mattia Sartori - 03 aprile 2021 - 18:55

TRENTO. Altro giro, altra partita importante per la Dolomiti Energia che stavolta si trova davanti una big come Venezia. Con sei partite alla fine del campionato e una situazione incredibilmente equilibrata nella parte finale della classifica, i bianconeri hanno bisogno di vincere ogni sfida possibile per centrare il bersaglio playoff. Come nelle recenti prestazioni anche questa volta la parola d’ordine è “difesa”, elemento che ha contraddistinto tutti i recenti successi di Trento.

 

Ritmi altissimi fin dalla palla a due, con entrambe le squadre che attaccano il canestro con forza. La Dolomiti Energia prende il comando guidata da un ottimo Williams. Venezia però non si fa lasciare indietro e dopo pochi minuti ribalta la situazione. Col passare dei minuti si perde di fluidità, ma non di intensità e trentini e veneti continuano a cercare di imporsi sugli avversari. Sul finale di primo quarto Tonut riesce ad infilare la tripla per il +5 della Reyer (20-25).

 

Il secondo quarto inizia con l’allungo di Venezia, che raggiunge quota +10, dopo un parziale di 8-0. Trento riprende a segnare con i canestri di Martin e Williams, ma non basta a riportarsi ai livelli della Reyer, che risponde ad ogni colpo. Le triple degli orogranata, in particolare quelle di Clark, mantengono i padroni di casa a distanza, nonostante un Williams da 14 punti, e il secondo periodo si conclude con gli ospiti ancora in vantaggio (42-52).

 

La storia si ripete al rientro dagli spogliatoi, con la Dolomiti Energia che cerca si recuperare e Venezia che continua a segnare da tre punti, vanificando gli sforzi dei trentini e facendo aumentare il divario tra le squadre. Arriva anche a 21 lunghezze di distanza la Reyer, che sta letteralmente scappando via. I trentini però non si arrendono, stringono i ranghi e alzano i giri del motore, segnando un controparziale di 14-0 e tornando a -7. I liberi di Vidmar regalano un po’ di ossigeno a Venezia, ma Trento ormai ha riaperto la partita (61-69).

 

L’inerzia rimane dalla parte dei trentini, che attaccano e difendono con forza e raggiungono il -5 nei primi due minuti di gioco. La Reyer ritrova un po’ di luce con i canestri di Watt e Tonut, riuscendo anche a riprendere un po’ le misure in difesa. Trento però ormai può sentire il profumo della rimonta ormai vicina e continua a spingere, toccando il -3 sulla tripla di Sanders. Chappell commette fallo antisportivo e la Dolomiti Energia trova la parità con il punto numero 30 di Williams. Watt rimette la Reyer davanti con due tiri liberi, ma Sanders riagguanta la parità a 4 secondi dalla fine, anche lui dalla linea della misericordia. Tonut sbaglia il tiro della vittoria e si rimanda tutto ai supplementari (80-80).

 

Venezia riprende il comando a inizio dei tempi supplementari, ma Browne guadagna il primo vantaggio trentino dall’inizio della partita con una tripla provvidenziale. Trento segna il +3, ma la Reyer, dopo aver agguantato il -1, minaccia più volte di riportarsi in vantaggio. A 22 secondi dalla fine però Browne segna il +5 e chiude la partita che si conclude con la vittoria dei bianconeri (90-84).

 

MARTIN 6,5 – Dopo un inizio un po’ lento il numero 1 della Dolomiti Energia ritrova fiducia e forza, diventando poi un pezzo fondamentale del recupero trentino.

 

JOVANOVIC – N.E.

 

PASCOLO – N.E.

 

CONTI 6,5 – Trova più minuti in campo del solito e riesce a sfruttarli bene. Si distingue soprattutto in difesa e a rimbalzo, dove tira fuori una grinta che ancora non gli avevamo visto.

 

BROWNE 7,5 – Inizia bene, anche se poi ha un calo nelle fasi centrali della partita. Sul finale però si riaccende ed è proprio lui l’autore di alcune delle difese e dei canestri che sigillano la vittoria trentina.

 

FORRAY – S.V.

 

SANDERS 8 – Grandissima prestazione del numero 11 che oggi si dimostra uno degli elementi più preziosi sul parquet. Particolarmente brillante in attacco, dove si prende il ruolo di protagonista, segnando 20 punti con il 67 per cento da due e il 50 per cento da tre.

 

MEZZANOTTE – N.E.

 

MORGAN 8 – Ottima partita anche per il numero 20, che questo pomeriggio è forse il miglior difensore in campo Con le sue scelte oculate mette spesso in difficoltà gli avversari, facendo perdere loro dei palloni fondamentali. Non guasta inoltre la sua precisione al tiro.

 

WILLIAMS 9,5 – Era difficile chiedergli di più. IL lungo trentino firma un incredibile trentello in una partita in cui riesce a dominare il pitturato con costanza, dall’inizio alla fine. Particolarmente positiva anche la precisione, dove sfiora il 75 per cento.

 

LADURNER – S.V.

 

MAYE 4,5 – Non è minimamente la sua serata. Non riesce a centrare neanche una volta il bersaglio e anche negli altri ambiti del gioco è spesso invisibile.

 

MOLIN 7,5 – L’inizio della partita vede un’alta intensità da parte di entrambe le squadre. Tra il secondo e il terzo quarto Trento perde un po’ di colpi, ma la successiva rimonta è un capolavoro. Coach Molin riesce a riaccendere i suoi giocatori, guidandoli verso una vittoria fondamentale. Unico problema la costanza, che spesso manca.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – UMANA REYER VENEZIA  90-84

(20-25; 22-27; 19-17; 29-15)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin 12, Jovanovic, Pascolo, Conti 1, Browne 12, Forray, Sanders 20, Mezzanotte, Morgan 12, Williams 33, Ladurner, Maye. Allenatore: Emanuele Molin.

UMANA REYER VENEZIA. Casarin 2, Stone 8, Tonut 16, Daye 8, De Nicolao 3, Campogrande, Vidmar 7, Clark 16, Chappell 8, Mazzola, Cerella, Watt 16. Allenatore: Walter De Raffaele.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 aprile - 15:08
Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Levico Termine e di Pergine che grazie all'intervento immediato sono riusciti a contenere le fiamme [...]
Cronaca
23 aprile - 13:30
Da lunedì praticamente tutta Italia tornerà gialla e il Governo ha dato un via libera a moltissime riaperture ma per le regioni non è [...]
Cronaca
23 aprile - 13:50
La rapina è avvenuta il 14 aprile a Gardolo. Due persone con volto coperto hanno aggredito tre giovani facendosi consegnare denaro e cellulari e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato