Contenuto sponsorizzato

Trento sconfitta di nuovo per un soffio dalla Virtus Bologna. PAGELLE.

Sconfitta in campo, ma vittoria morale per la Dolomiti Energia. I ragazzi di coach Brienza riescono a recuperare dopo un primo quarto dominato dai bolognesi e riescono quasi a portarsela a casa. Grande prestazione per il capitano Forray (24 punti)

Di Mattia Sartori - 21 gennaio 2020 - 22:13

TRENTO. Non esita la Virtus Bologna: dopo appena un minuto di gioco è già in vantaggio e controlla il ritmo della partita a suo piacimento. Fa fatica invece Trento, che dopo tre minuti trova finalmente il tiro di Mian realizzato dall’arco. Segue poco dopo il capitano che infila un’altra tripla per il 6-14. Non si spaventano i virtussini, che conquistano agevolmente altri cinque punti per il +13. Craft ruba magistralmente un pallone e accorcia lo svantaggio, subito riportato a +16 da Hunter e Baldi Rossi. Blackmon trova la tripla per Trento e chiude così il primo quarto per 13-26.

 

Sembra preannunciarsi molto più equilibrato il secondo periodo, che vede la Dolomiti Energia iniziare a reagire ai colpi della Segafredo. Si riesce a scendere sotto i dieci punti di svantaggio con il gioco da tre punti di Blackmon. Forray riesce addirittura a portare i bianconeri a -6 dopo un salvataggio spettacolare di Pascolo. Coach Brienza decide di tirare Lechthaler fuori dalla naftalina, anche se il gigante gentile rimedia subito due falli, di cui uno antisportivo. A un minuto dalla fine l’Aquila si trova a -5, ma un fallo di Mian manda Markovic in lunetta per il +8 bolognese. Fallo anche di Forray, che significa altri due tiri liberi (1/2) per la Virtus e il +9 alla fine della prima metà di gioco (30-39).

 

Mian si alza e spara la tripla per aprire il terzo periodo in bellezza. Gli risponde Teodosic da due, ma dall’altra parte c’è Kelly che rimedia subito. Forray ci mette del suo e segna dalla distanza il canestro del -4, dando forza a Trento, che inizia a imporre il proprio ritmo sugli ospiti. Reagiscono Hunter e Teodosic, riallungando a +8, ma Blackmon vanifica il loro sforzo con una tripla. Hunter riesce a rimediare altri due liberi e un canestro ritrovando il +9, ma c’è Mezzanotte che scalda la mano e mette la tripla del -6.  Si chiude così il quarto sul 48-54.

 

Sono sempre più carichi i ragazzi di coach Brienza, che si stringono in difesa e rubano qualsiasi cosa su cui riescano a mettere le mani. Kelly riesce a far breccia nella difesa avversaria e schiaccia il -4, costringendo coach Djordjevic a chiamare timeout. Il numero 0 replica per il -2, la Virtus si sente stretta d’assedio e commette l’errore di lasciare il capitano libero di penetrare per la parità. È sempre Forray a segnare i liberi del vantaggio, che ci portano sul 57-54. Non bisogna però dimenticarsi di Teodosic, che in pochi secondi replica con la tripla del nuovo pareggio. Craft subisce fallo antisportivo e dalla lunetta segna il +1, subito seguito dal numero 10, che straccia la retina per l’ennesima volta. Restano attaccati i bolognesi, rispondendo colpo su colpo ai trentini, finché Teodosic non raggiunge di nuovo la parità e poi trova Gamble per il vantaggio di Bologna. Trento cerca di riprendere il comando, ma non riesce a dare il colpo finale e la Virtus se la porta a casa per un soffio come la scorsa volta (67-73).

 

KELLY 6,5 – Buona prova sotto canestro, in particolare a rimbalzo. Non tanto incisivo nel primo quarto, ma da lì in poi è un crescendo fino alla fine.

 

BLACKMON 5 – Trova due triple importanti, ma con troppi tentativi. Anche i 4 palloni persi pesano troppo in una partita così tirata.

 

CRAFT 7 – Aveva voglia di riscatto dopo la scorsa partita e lo dimostra. Senza di lui probabilmente la partita sarebbe finita molto prima per Trento. Uniche pecche la percentuale da due un po’ bassa e, ovviamente, la mancata vittoria.

 

PASCOLO 6,5 – Assieme a Craft è uno dei giocatori che ci hanno creduto fin dall’inizio e ci ha messo tutto sé stesso. Ottimo sotto canestro: recupera 8 rimbalzi.

 

MIAN 6 – Non ha un grande impatto, ma gioca con più sicurezza rispetto ad altre sere, prendendosi tiri importanti e facendo il suo lavoro in difesa.

 

FORRAY 7 – Se Craft si prende gran parte del merito per aver tenuto a contatto la Dolomiti Energia nella prima metà, il capitano è il principale fautore della rimonta definitiva e del sorpasso che si è quasi tramutato in vittoria sul finale.

 

KNOX 4,5 – Ripiomba nell’abisso, senza riuscire a contribuire in modo significativo. Molto male sotto canestro, dove non si dimostra deciso.

 

MEZZANOTTE 5 – Una tripla importante nel terzo periodo, ma il suo contributo si limita a quello.

 

VOLTOLINI – N.E.

 

LADURNER – N.E.

 

LECHTHALER 5 – È stato un piacere rivederlo in campo, ma combina più danni che altro.

 

BRIENZA 6 – Una sconfitta che però lo vede uscire a testa alta, consapevole di aver spronato i ragazzi al massimo e di essere quasi riuscito a strappare la vittoria a una delle squadre più forti del campionato.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA  67-73

(13-26; 30-39; 48-54; 67-73)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 8, Blackmon 9, Craft 9, Pascolo 6, Mian 8, Forray 24, Knox, Mezzanotte 3, Voltolini, Ladurner, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA. Gaines, Pajola 3, Baldi Rossi 4, Markovic 8, Ricci 7, Delia, Cournooh 2, Hunter 11, Weems 2, Nikolic, Teodosic 23, Gamble 13. Allenatore: Sasha Djordjevic.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato