Contenuto sponsorizzato

Trento travolta a Bologna nonostante un buon inizio. PAGELLE.

La Dolomiti Energia tiene testa ai virtussini per quindici minuti, ma poi soccombe davanti alla strapotenza della Virtus. Si chiude quindi il sogno in top16 di Trento, mentre il PalaDozza rimane inviolato

Di Mattia Sartori - 29 gennaio 2020 - 23:07

TRENTO. Parte forte Bologna con la tripla di Markovic, ma i trentini rispondono subito con Gentile. Non si fermano però i bolognesi, che grazie alla tripla di Teodosic si portano sul +5, trasformato in +3 dal canestro del solito Gentile. Il numero 44 della Virtus scappa ancora alla difesa trentina, trovando il 12-6. La Dolomiti Energia si riscuote e infligge alla Segafredo un parziale di 6-0 per la parità, ma reagiscono immediatamente i padroni di casa con i canestri di Gamble e Weems, che ristabiliscono il +6. Trento risponde con altri sei punti di Kelly e Blackmon, riportandosi testa a testa con Bologna. Come spesso succede nei momenti di difficoltà la Virtus si rivolge a Teodosic, che infila il tiro dall’arco, ma risponde allo stesso modo Blackmon, agguantando il pareggio sulla sirena (21-21).

 

Gentile si inventa una tripla incredibile in apertura del secondo periodo per il primo vantaggio trentino. Baldi Rossi riporta i virtussini a -1 e Pajola riconquista il vantaggio con un gioco da tre punti. Si ribalta di nuovo la situazione sulla tripla di Forray, ma c’è Hunter a rimediare per la Segafredo, che ritorna a quota +3. L’Aquila si tiene a un possesso di distanza, cercando sempre il colpo di mano, ma la Virtus è sempre pronta a riallungare. Si portano anche a +7 i padroni di casa, facendo soffrire i trentini in area contro un Gamble al massimo della forma. Ricci infila la tripla del +10, che sembra demoralizzare gli ospiti, facendoli innervosire e portandoli a sprofondare addirittura a -12 alla fine della prima metà di gioco (52-40).

 

Parziale di 6-0 per la Virtus nei primi minuti del terzo periodo. Si portano così a +16 i padroni di casa, che mettono sempre un po’ più al sicuro la partita. Spezza il parziale Knox dalla lunga distanza, ma Markovic lo imita dall’altra parte. Craft e Forray portano i trentini a -13, ma i tecnici fischiati a Gentile e al capitano esauriscono il bonus, mettendo la Dolomiti Energia in una situazione delicata. Ne approfitta la Segafredo per attaccare l’area con più sicurezza e conquistare il +20. Trento sembra aver perso la speranza e lascia che gli avversari controllino il gioco, facendo quello che vogliono e arrivando a chiudere il quarto per 82-55.

 

Kelly trova quattro punti consecutivi, ma non influenza minimamente il gioco dei bolognesi che continuano a mantenersi sopra i venticinque punti di vantaggio. Trento accenna a delle reazioni, senza però mai riuscire a spaventare veramente la Virtus. Non c’è proprio storia in quest’ultimo quarto che vede Bologna chiudere definitivamente la partita (94-70) e fare un passo in più verso la qualificazione al prossimo round di Eurocup, mentre si infrange il sogno di Trento.   

 

KELLY 5,5 – Se non si contano i primi minuti, non sembra attivo come altre sere. Riesce a portare a casa i suoi 11 punti, ma i numeri a rimbalzo per lui sono estremamente bassi rispetto alle sue medie.

 

BLACKMON 5 – 10 punti, ma con percentuali troppo basse, soprattutto da due. Come tanti giocatori dell’Aquila perde le speranze nel momento in cui la Virtus riesce a prendere il largo.

 

CRAFT 6 – Ha fatto di meglio, ma di sicuro non gioca male il numero 4. Un po’ carente oggi nel reparto assist.

 

GENTILE 6,5 – Prestazione da MVP nella prima frazione di gioco, ma successivamente si spegne, non riuscendo a trovare grandi soluzioni contro la difesa bolognese.

 

PASCOLO 5,5 – Lo si vede poco o nulla rispetto ad altre partita. Viene cancellato dai lunghi avversari, in particolare da Gamble.

 

MIAN 4,5 – Conclude la partita con poco da presentare. Può fare molto meglio.

 

FORRAY 5 – Serata difficile per il capitano, che fa fatica a trovare il canestro e a trascinare i compagni dopo il distacco di Bologna. Pesante anche il fallo tecnico fischiatogli.

 

KNOX 5,5 – Offensivamente andrebbe anche bene, peccato che Gamble sotto canestro abbia fatto tutto quello che voleva.

 

MEZZANOTTE 5 – Il canestro non gli è amico, come spesso accade in queste settimane, se non mesi.

 

LECHTHALER – N.E.

 

BRIENZA 5,5 – La partita inizia bene, ma quando la Virtus decide di vincerla il coach di Trento non riesce a trovare soluzioni valide da proporre ai suoi ragazzi. La seconda metà di gara lo vede totalmente in balia delle giocate dei padroni di casa.

 

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  94-70

(21-21; 52-40; 82-55; 94-70)

 

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA. Marble 5, Pajola 3, Baldi Rossi 4, Markovic 9, Ricci 11, Delia 4, Cournooh 3, Hunter 13, Weems 7, Nikolic, Teodosic 14, Gamble 21. Allenatore: Aleksandar Djordjevic.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 11, Blackmon 10, Craft 12, Gentile 16, Pascolo 2, Mian, Forray 7, Knox 11, Mezzanotte 1, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato