Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la val di Sole e il Trentino danno appuntamento ai campionati del Mondo mtb 2021

In ottemperanza al provvedimento della Provincia di Trento che dispone la sospensione dei grandi eventi fino al 15 ottobre 2020, le tappe di Mercedes-Benz Uci Mountain Bike World Cup e di Uci Trials World Cup ed i Campionati del Mondo di 4Cross sono state annullati. Appuntamento all’anno venturo con la rassegna iridata di Mountain Bike e Downhill (25-29 agosto 2021)

Nel 2021, i campioni del Downhill si contenderanno l'iride sulla mitica Black Snake (Credits: Michele Mondini)
Pubblicato il - 03 giugno 2020 - 16:31

DAOLASA. Le tappe di Uci Trials World Cup (24-26 luglio 2020), quelle di Mercedes-Benz Uci Mountain Bike World Cup (11-13 settembre 2020) e i campionati del mondo di 4Cross (10-11 Settembre 2020) in programma in val di Sole non potranno svolgersi in questa stagione a seguito dei provvedimenti della Provincia di Trento legati all’emergenza coronavirus.

 

"Condividiamo la decisione assunta dalla Pat e dalla Trentino Marketing, pur addolorati di non poter confermare l’appuntamento con la grande Mtb in val di Sole in questo 2020 – spiega Luciano Rizzi, presidente dell'Apt Val di Sole –. Abbiamo spiegato alla Federazione nazionale e Renato Di Rocco, così come all’Uci le ragioni oggettive che ci impediscono di organizzare per quest’anno un evento di tale portata e abbiamo trovato piena comprensione. La situazione in Italia, seppur in chiaro miglioramento, impone alle istituzioni locali massima cautela. Come Azienda per il turismo, oltre che organizzatori, abbiamo partecipato a tutti i tavoli di concertazione con gli assessorati competenti e abbiamo offerto la nostra massima collaborazione nella delicata gestione di questa fase".

 

L'Azienda per il turismo val di Sole e Grandi Eventi Val di Sole hanno preso atto del provvedimento della Provincia di Trento, che ha disposto la sospensione di tutti i grandi eventi sul suolo trentino fino al 15 ottobre 2020, che prevedono (nel caso di eventi all’aperto) un numero di spettatori superiore a 1000, o non siano comunque in grado di assicurare il rispetto del distanziamento sociale di almeno un metro fra tutte le persone presenti.

 

“Non ci sarà tempo di rimpiangere gli eventi di quest’anno. Abbiamo davanti un’annata importantissima e inizieremo subito a lavorare per offrire una grande esperienza. Quello verso il Mondiale - aggiunge il presidente dell'Apt - non è solo un percorso sul piano tecnico e organizzativo, ma anche promozionale e di comunicazione: un lavoro di cui abbiamo già iniziato a stendere i presupposti e che speriamo di poter iniziare ad attuare il prima possibile".

 

L’appuntamento tra la mountain bike e la Val di Sole è comunque solo rimandato: dal 25 al 29 agosto 2021, infatti, torneranno in Trentino i campionati del Mondo di mountain bike – cross country, downhill e four-cross – nella consueta location di Daolasa di Commezzadura. Per val di Sole si tratterà della terza rassegna iridata nello spazio di soli 13 anni, dalla prima volta nel 2008 passando per il bis del 2016.

 

Il Mondiale è una grande occasione per consolidare l’immagine di un territorio che vive per il ciclismo, in mountain bike e non soltanto, facendo scoprire tutti gli aspetti di un prodotto bike evolutosi negli anni e ormai giunto alla sua piena maturazione. La scelta di credere in eventi di questo livello ha garantito un ritorno promozionale importante per la val di Sole e per tutto il Trentino, che oggi rappresenta certamente una delle destinazioni preferite dai migliori biker a livello mondiale, e vogliamo lo sia sempre di più anche dagli amanti delle due ruote a tutti i livelli", conclude Rizzi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 giugno - 11:40
Sono 152 milioni, secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, i bambini tra i 5 e i 17 anni vittime del lavoro minorile. In [...]
Cronaca
14 giugno - 11:22
Un morto e un ferito sul versante valtellinese del Gran Zebrù: due alpinisti sono rimasti coinvolti in un incidente a 3mila metri di quota. Dopo [...]
Cronaca
14 giugno - 11:02
La giovane si scusa per il video che ha già tolto dal suo profilo. "Non voleva essere assolutamente un'offesa al monumento a Battisti e nemmeno [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato