Contenuto sponsorizzato

Pallamano, almeno 9 giocatori del Bolzano contagiati a Covid-19. Il Pressano non gioca: le squadre sono già in campo ma arriva la notizia di un positivo nel Molteno

L'intera squadra bolzanina è in quarantena. Il quadro complessivo è atteso per giovedì 15 ottobre. Le prossime partite contro il Pressano (sabato 17 ottobre) e il Conversano (sabato 24 ottobre) sono state rinviate. Salta anche il recupero tra Molteno e Pressano a causa del coronavirus

Di L.A. - 14 ottobre 2020 - 21:40

BOLZANO. Sono nove attualmente i giocatori del Bolzano risultati positivi a coronavirus. Sono però attesi altri risultati, mentre l'intera squadra di pallamano si trova in quarantena. 

 

Nel fine settimana è stata diagnosticata un'infezione da Covid-19 a due giocatori (Qui articolo). Una situazione che aveva indotto il movimento a rinviare la gara di massima serie contro il Merano.

 

Successivamente l'intera squadra è stata sottoposta ai tamponi, i primi risultati sono arrivati mercoledì 14 ottobre: altri 7 giocatori sono infetti ma non sono ancora disponibili tutti gli esami. 

 

Il quadro complessivo è atteso per giovedì 15 ottobre. Le prossime partite contro il Pressano (sabato 17 ottobre) e il Conversano (sabato 24 ottobre) sono state rinviate (Qui articolo).

 

Questa sera si sarebbe dovuta recuperare la partita tra Molteno e Pressano, match valido per la quarta giornata di serie A. 

 

Le squadre erano già in campo e registrare in quel di San Giorgio Molteno, ma è arrivata la notizia della positività di un giocatore della squadra di casa, iscritto a referto.

 

Da qui per ragioni di sicurezza sanitaria la decisione di rinviare nuovamente la partita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato