Contenuto sponsorizzato

Partenze alla spicciolata e pettorali col cronometro. Il Giro del Lago di Resia si re-inventa per il virus

Il Giro del Lago di Resia, una delle manifestazioni sportive non competitive più grandi e importanti dell'Alto Adige, si terrà sabato 18 luglio 2020 con delle modalità tutte speciali. Per rispettare le norme di sicurezza contro la diffusione del virus, infatti, gli orari di partenza saranno decisi dai partecipanti sulla base di una stima del proprio tempo di percorrenza, mentre i pettorali conterranno un chip per cronometrare

Pubblicato il - 16 luglio 2020 - 09:57

CURON (BZ). La gara che si terrà sabato 18 luglio attorno al lago di Resia, poco lontano da dove nasce il fiume Adige, avrà quest’anno un gusto tutto diverso. E questo non solo per la recente messa in streaming della serie televisiva italiana di genere fantastico che ha fatto conoscere al mondo il campanile nel lago e la curiosa vicenda del paese sommerso, chiamata “Curon”, appunto, ma anche per essere la prima corsa su strada in Italia dopo la fine del lockdown.

 

Se lo sport, come molti altri settori, si è infatti dovuto fermare, per la ripartenza l'organizzazione della gara ha dovuto dare vita ad un'edizione tutta speciale, tarata sulle norme di sicurezza e di contenimento del virus. Così, lungo i 15,3 chilometri del tracciato, i 2000 partecipanti ammessi non “sgomiteranno” per guadagnarsi il miglior piazzamento, ma partiranno alla spicciolata, giocando sul tempo registrato dal cronometro.

 

Ogni gareggiante, infatti, al momento dell'iscrizione dovrà scegliere quando partire nell'arco temporale che va dalle 7 di mattina alle 19. In completa autonomia, il partecipante percorrerà così gli oltre 15 chilometri che circondano il lago più grande della provincia di Bolzano, con addosso un pettorale monouso dotato di chip elettronico e distanziato rispetto agli altri corridori. Sarà affidato al chip il ruolo di cronometrare i tempi di percorrenza, lasciando infine all'organizzazione il compito di stilare la classifica finale – la gara, comunque, non è competitiva.

 

Considerato uno degli eventi sportivi più importanti della provincia, il Giro del Lago di Resia, nella sua edizione speciale, non prenderà più il via dalla tradizionale postazione con vista campanile sommerso, bensì dalla stazione a valle del comprensorio sciistico di Belpiano, più confacente al rispetto delle norme di sicurezza e di distanziamento.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
15 June - 19:05
Il Comune di Cortina pagherà 70mila euro per riportare il treno a casa, questo l'accordo trovato con Trentino Trasporti. Roberto Andreatta: [...]
Politica
15 June - 20:33
Secondo le stime di Cgil, Cisl, Uil e Acli trentine molti bambini figli di genitori stranieri sono rimasti esclusi dall’assegno di [...]
Società
16 June - 06:01
In occasione del 'turno' ungherese alla presidenza del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa, sul sito della Fondazione Opera Campana dei [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato