Contenuto sponsorizzato

Arriva alla Lazio e canta ''Bella Ciao'' a cena (IL VIDEO). Serata di tensione per Hysaj mentre Sarri placa i tifosi che criticano Muriqi

Polemiche in casa Lazio in ritiro ad Auronzo di Cadore. Il giocatore ex Napoli al ristorante si è fatto riprendere mentre canta quella che è una delle canzoni italiane più amate e conosciute nel mondo ma che per neofascisti e nostalgici resta tabù

Di L.P. - 19 July 2021 - 15:17

AURONZO SI CADORE. Per qualcuno la gaffe più rivoluzionaria della storia del calcio, per qualcun'altro il primo segnale del ritorno del Sarrismo proletario che tanto aveva scaldato i cuori dei napoletani (poi traditi dal suo approdo alla Juventus simbolo del potere nel calcio italiano) e che ora si appresterebbe a conquistare la Lazio di Lotito. Alla fine la spiegazione più plausibile è stata proprio quella arrivata dalla società che ha minimizzato spiegando che il giocatore non ha fatto nulla di male e non c’era alcuna finalità politica nel suo coro, ma solo la voglia di ricordare una delle canzoni italiane più conosciute all'estero e cantata anche nella serie “La Casa di Carta”. Situazione complicata in casa Lazio, in ritiro ad Auronzo di Cadore, dopo che si è diffuso il video del giocatore di origine albanese Hysaj che ha cantato ''Bella Ciao''.

 

 

Una canzone che nel mondo è conosciuta come una delle più belle e nobili della storia italiana (si ricorderanno, recentemente, i tifosi spagnoli che l'hanno cantata con quelli italiani a Londra prima della semifinale dell'Europeo o gli indipendentisti irlandesi che l'hanno usata per sostenere l'Italia nella finale con l'Inghilterra) ma nel nostro Paese, per qualche nostalgico, è divisiva. Cosa incomprensibile all'estero ma alla quale siamo tristemente abituati nel nostro Paese: per qualche nostalgico del ventennio resta una canzone tabù. Tra questi sicuramente ci sono buona parte dei tifosi delle frange di estrema destra, neofasciste, che nella Lazio rappresentano una triste realtà. E allora ecco che un giocatore che canta Bella Ciao deve finire al centro di una polemica con tanto di attimi di tensione vera. 

 

Secondo quanto riferisce Il Corriere della Sera una delegazione di tifosi avrebbe raggiunto il locale dove si stava svolgendo la cena per chiedere delucidazioni sul video postato e poi rimosso e sarebbe anche dovuta intervenire la Digos. Fortunatamente una gran parte della tifoseria laziale non ha visto il gesto di Hysaj come un atto di lesa maestà ed ha appoggiato il giovane sostenendolo anche durante l'allenamento. E proprio durante un allenamento si è dovuto esporre direttamente l'allenatore Sarri con alcuni tifosi che hanno criticato pesantemente l'attaccante del Kosovo Muriqi. Arrivato la scorsa estate con tante aspettativa per lui, tra infortuni e panchine, non è stata una stagione da incorniciare e allora ecco le critiche anche in ritiro. Il mister, esasperato, si è avvicinato agli spalti di Auronzo di Cadore e si è detto pronto a mandare via tutti se fossero continuati gli insulti. Risultato: applausi e proteste finite. 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 settembre - 12:31
Da un lato l'Effetto Green pass obbligatorio a partire dal 15 ottobre per i dipendenti pubblici e privati  e dall'altro l'open day con la [...]
Cronaca
18 settembre - 14:22
L'incendio si è sviluppato intorno alle 13 e sarebbe partito dai piani inferiori
Cronaca
18 settembre - 12:19
Sono 7 in più i ricoveri nelle strutture ospedaliere altoatesine mentre torna a salire il totale delle vittime del virus da inizio pandemia. A [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato