Contenuto sponsorizzato

Calcio serie C/ Il Trento acciuffa in extremis la Pro Sesto. Solo un pareggio contro l'ultima della classe. LE PAGELLE: Barbuti ancora a secco, Pasquato (7,5) salva i gialloblù

Allo stadio "Breda" termina 1-1 la sfida contro la Pro Sesto. I sestini non vincono in casa da oltre un anno. In pieno recupero Pasquato risponde a Capogna che approfitta di una leggerezza di Trainotti

Di Federico Holneider - 28 novembre 2021 - 19:41

TRENTO. Il Trento acciuffa il pareggio solo nei minuti di recupero contro la Pro Sesto, fanalino di coda, grazie al gol di Pasquato al 92’. Allo stadio “Breda” la sfida contro i sestesi termina 1-1. Nonostante la gioia per la rete arrivata allo scadere, sono tanti i rimpianti per una partita che appariva semplice sulla carta. Per i padroni di casa, infatti, la vittoria interna manca da più di un anno.

 

Mister Carmine Parlato schiera nuovamente un 3-4-1-2 con gli stessi dieci undicesimi della vittoria straripante arrivata contro il Lecco. L’unica sorpresa è quella che vede Raggio schierato dal primo minuto nella difesa a tre insieme a Trainotti e Carini, il terzetto a protezione della porta difesa da Mattia Chiesa. A centrocampo Nunes e Osuji agiscono da interni, mentre è compito di Simonti e Caporali presidiare le corsie laterali. Belcastro agisce da fantasista alle spalle del tandem offensivo composto dall’ormai coppia fissa Pasquato-Barbuti.

 

Partita che inizia con buoni ritmi e al minuto 10’ un lancio della difesa gialloblù mette inaspettatamente Pasquato nelle condizioni di lanciarsi a rete, ma il suo controllo è impreciso e il portiere ha tutto il tempo di intervenire in anticipo sulla sfera. Pochi minuti più tardi è sempre Pasquato a tentare una conclusione al volo dal limite dall’area, che si spegne, però, alla sinistra dell’estremo difensore sestese.

 

Al 23esimo è bravissimo Belcastro a costruirsi la prima vera occasione di questa prima frazione con un destro da fuori area che impegna seriamente il numero 1 dei padroni di casa. L’ennesima, importantissima, occasione per il Trento arriva al minuto 33’ dal sinistro di Pasquato, imbeccato da un ottimo lancio rasoterra di Belcastro. Cinque minuti dopo solo una bella parata di Chiesa impedisce a Gattoni di trasformare un tiro potente dalla sinistra e, sugli sviluppi del calcio d’angolo, è nuovamente Gattoni che, impattando di testa, va nuovamente vicino al vantaggio. Partita molto tattica e in perfetto equilibrio, si va negli spogliatoi sullo 0-0.

 

Il secondo tempo comincia con la prodezza di Del Frate su Simonti. Il numero 6 gialloblù colpisce al volo da pochi passi e il portiere sestese compie una parata decisiva. Gol sbagliato, gol subito: sul capovolgimento di fronte è Capogna a insaccare in rete, complice una leggerezza di Trainotti. Capogna, galvanizzato dalla rete del vantaggio, ci prova ancora al 56esimo in dribbling su Carini ma trovando, questa volta, la risposta sicura di Mattia Chiesa.

 

Pochi minuti più tardi mister Carmine Parlato corre ai ripari e inserisce Chinellato per Osuji, provando ad appesantire il reparto offensivo. Ancora un guizzo, invece, di Cristian Pasquato al 71esimo, che arma il sinistro e costringe Del Frate a una goffa respinta. Il Trento non accenna a sbloccarsi e per questo fa il suo ingresso in campo Pattarello al posto di Leonardo Raggio al 76esimo. Mister Parlato tenta il tutto per tutto e opta per un triplo cambio: escono Simonti, Belcastro e Nunes, entrano Oddi, Izzillo e Ruffo Luci.

 

Trento che attacca a pieno organico nel maxi-recupero di 6 minuti ed è proprio Pasquato ad acciuffare il pareggio in extremis al 92esimo dopo l’errore sotto porta di Ruffo Luci.

 

LE PAGELLE

CHIESA 6: sul gol non ha colpe, per il resto mostra la sua solita sicurezza.
CARINI 6: forse il migliore dietro, collabora molto con il reparto avanzato con i lanci lunghi.
TRAINOTTI 5.5: disinnesca 3/4 potenziali pericoli, ma commette una leggerezza sul gol.
RAGGIO 5.5: partita non semplice, deve tenere Scapuzzi e fa del suo meglio (76’ PATTARELLO 5)
CAPORALI 5: nuovamente in fascia, nuovamente in difficoltà: il Trento ha estremamente bisogno dei suoi esterni di ruolo.
NUNES 5: partita strana per lui, cerca di tenere le redini del centrocampo ma sente la pressione avversaria (82’ RUFFO LUCI 6).
OSUJI 6: gioca un buon primo tempo con il suo solito atletismo, poi cala (60’ CHINELLATO 5).

SIMONTI 6.5: ha gamba, trova spesso il passaggio giusto e va vicinissimo al gol (82’ ODDI s.v.).
BELCASTRO 5.5: nel primo tempo si costruisce un’ottima occasione e riesce a dialogare bene con Pasquato, ma nel secondo tempo spegne l’interruttore (82’ IZZILLO 6).

PASQUATO 7.5: come al solito l’unico con qualche idea interessante davanti e acciuffa il pareggio nel recupero.
BARBUTI 4: ormai non si può più nascondere, l’attaccante gialloblù sta diventando un caso: mai coinvolto nelle azioni offensive, perde molti palloni e il suo digiuno realizzativo prosegue.

 

CLASSIFICA: Fc Südtirol 40, Padova 33*, Renate 33, Feralpisalò 32, Triestina 24, AlbinoLeffe 22*, Juventus Under 23 21*, Trento 20, Pro Vercelli 20, Virtus Verona 20, Seregno 19*, Fiorenzuola 19, Piacenza 17*, Lecco 17, Pro Patria 16, Pergolettese 16, Mantova 15, Legnago Salus 14, Pro Sesto 13, Giana Erminio 12

* una gara in meno

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 20:14
Trovati 1.767 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Sono 148 i pazienti in ospedale. Sono 144 le classi scolastiche in isolamento
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato