Contenuto sponsorizzato

Il Briamasco come non lo avete mai visto (IL VIDEO): dalla cancellata che chiuderà via Sanseverino alla curva Gunther Mair, Giacca mostra le novità per il Trento in serie C

Il Briamasco si veste a nuovo. Dopo le uscite a Salò, il Trento è pronto a esordire in C tra le mura di casa: domenica 19 settembre nella gara contro il Giana Erminio. Sono in dirittura d'arrivo i lavori di restyling per adeguare lo stadio alla terza serie nazionale con una capienza da 3 mila posti

Di Luca Andreazza e Marco Todarello - 16 settembre 2021 - 13:31

TRENTO. "E' stato adeguato alle normative Figc e sono state sistemate alcune parti carenti". Così Mauro Giacca, presidente del Trento, sui lavori che interessano da diverse settimane lo stadio del capoluogo. "Il nuovo e il vecchio Cda si sono spesi per il bene del calcio territoriale provinciale, che deve essere pulito, bello e serio".

 

Il Briamasco si veste a nuovo. Dopo le uscite a Salò, il Trento è pronto a esordire in C tra le mura di casa: domenica 19 settembre nella gara contro il Giana Erminio (manca solo l'autorizzazione finale, attesa a ore). Sono in dirittura d'arrivo i lavori di restyling per adeguare lo stadio alla terza serie nazionale con una capienza da 3 mila posti. Una novità riguarda anche la viabilità cittadina in occasione delle gare interne dei gialloblù. 

 

"Tra gli accrediti e il tunnel d'ingresso per gli ospiti viene posizionato un cancello per chiudere via Sanseverino e così evitare contatti tra le tifoserie", spiega Giacca che segue come un vero e proprio capocantiere i lavori. "Voglio essere il primo a trainare e dare l'esempio, il presidente deve lavorare intensamente per questa squadra".

 

C'è la curva Gunther Mair, i pannelli led a bordo campo per ospitare gli sponsor, così come è orientata all'ampliamento della disponibilità di poltroncine Vip: raddoppiati i posti nella tribuna Grigolli e la potenza dell'illuminazione.

 

E poi spazio alla sala stampaalla curva da 500 posti con ingresso separato per il settore ospiti (pronta verso ottobre), la sistemazione degli accessi per i calciatori e per la squadra arbitrale. E ancora un impianto di telecamere a circuito chiuso e una torretta per la diretta Sky con idoneo parcheggio per il mezzo della regia.

 

Una profonda riqualificazione per rispettare i vincoli del professionismo, senza poi dimenticare le varie rifiniture e l'incremento dei parcheggi nell'area circostante. Un investimento da circa un milione tra i 500 mila euro del Comune, i 300 mila della Provincia e i 200 mila della società, solo per gli interventi di adeguamento.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
27 ottobre - 06:01
C'è il timore di emulazione da parte dei giovani a scuola, anche se in Trentino non ci sono particolari segnalazioni. Alcuni genitori [...]
Cronaca
26 ottobre - 19:35
Il problema dell'anomala usura delle ruote dei treni sulla linea della Valsugana riscontrato circa 2 mesi fa si è risolto da solo. Roberto [...]
Cronaca
26 ottobre - 20:01
Trovati 56 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 14 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato