Contenuto sponsorizzato

Il Trento ne fa 3 al Lecco e piazza il terzo risultato utile consecutivo. LE PAGELLE: il migliore è Pasquato, ma in quattro meritano il 7 pieno

Dopo i 4 punti ottenuti nelle sfide di Verona e Trieste, mister parlato schiera un  3-4-1-2. Tra i pali il titolare è nuovamente Mattia Chiesa che da quando è arrivato ha preso solo 1 gol. Pasquato mette lo zampino in tutte le reti, espulso il ds Gementi. A fine partita l'esultanza sotto la curva (IL VIDEO)

Di Federico Holneider - 21 novembre 2021 - 17:19

TRENTO. Terzo risultato utile consecutivo per il Trento, che si impone per 3-0 contro il Lecco allo Stadio Briamasco. Le reti portano la firma dei due difensori Trainotti e Carini e del giovane centrocampista Ruffo Luci. Impressiona positivamente la partita di Pasquato, che mette lo zampino in tutte e tre le reti. Cartellino rosso invece per il direttore sportivo Attilio Gementi. I gialloblù occupano attualmente la nona posizione a quota 19 punti.

 

Dopo i 4 punti ottenuti nelle sfide di Verona e Trieste, mister parlato schiera un  3-4-1-2. Tra i pali il titolare è nuovamente Mattia Chiesa, schermato da Seno, Trainotti, Carini. Il centrocampo è composto dal play brasiliano Nunes insieme a Osuji, con Simonti e Caporali sulle fasce. Dietro il tandem offensivo Pasquato-Barbuti, l’autore della rete del vantaggio contro la Triestina, Luca Belcastro.

 

Prima del via minuto di silenzio in memoria dell’ex presidente Ossola e poi Trento che parte subito con grande coraggio e che prova a fare la partita soprattutto grazie all’estro di Belcastro in mezzo al campo. Trascorso poco meno di un quarto d’ora il capitano Andrea Trainotti porta in vantaggio i gialloblu in seguito a una ribattuta infelice dell’estremo difensore avversario, in risposta a un ottimo calcio di punizione di Pasquato dalla distanza. Al minuto 21’ grandissima occasione per il Trento: coast to coast di Pasquato che trova lo spazio per Barbuti, libero di calciare da ottima posizione, ma la sfera viene schiacciata a terra. Il primo tiro nello specchio per il Lecco arriva al minuto 24’, senza però impensierire realmente Mattia Chiesa. Al 29esimo gli ospiti ricevono due punizioni dal limite in fila per due falli di mano e sulla battuta della seconda è bravo l’estremo difensore gialloblù a seguire la traiettoria del pallone. Cinque minuti dopo Barbuti è costretto a finire anzitempo la sua gara a causa di un infortunio rimeditato in circostanze al momento non note, al suo posto il numero nove Matteo Chinellato. Si va a riposo sul risultato di 1-0 in una partita molto fisica, soprattutto da parte della squadra ospite, colpevole di un eccessivo numero di falli provocati. 

 

Il secondo tempo ricomincia dove era finito: Pasquato ci prova al volo a botta sicura, ma il tiro è centrale. Pochi minuti dopo il Trento ha un’altra grandissima occasione ma Simonti spreca, ritardando il passaggio per Pasquato, ben posizionato. Il primo pericolo in area gialloblù arriva al minuto 54’ con un tentativo di rovesciata di Ganz che termina a lato. Sulla fascia sinistra Zambataro comincia a mettere in difficoltà Caporali grazie alla sua velocità, ma passano neanche cinque minuti e il Trento raddoppia con l’altro difensore centrale Filippo Carini grazie a un’inzuccata da manuale sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto egregiamente da Pasquato. I lecchesi vanno invece vicini al goal che avrebbe dimezzato lo svantaggio grazie al colpo di testa di Tordini, lasciato libero dalla difesa. Al minuto 74’ viene mandato negli spogliatoi il direttore sportivo Attilio Gementi per un eccesso di protesta nei confronti del direttore di gara. A questo punto il Lecco comincia a spingersi pericolosamente in avanti con Zambataro che prova ad impensierire la difesa gialloblù. Mister Parlato decide di infoltire il centrocampo inserendo Ruffo Luci al posto di Belcastro al 79esimo, ed è proprio il giovane centrocampista a mettere in cassaforte il risultato al 93esimo con il goal del 3-0.

CHIESA 7: un solo goal subito nelle ultime tre gare sono un ottimo score. È diventato ufficialmente il numero uno titolare dei gialloblù.
SIMONTI 6.5: ci mette corsa e grinta, ma può dare ancora molto di più.
CARINI 7: bellissimo il colpo di testa che mette la partita sotto chiave, per il resto della partita è attento e arriva spesso in vantaggio sul pallone.
TRAINOTTI 7: il capitano segna il goal del vantaggio, ma ha anche i meriti di essere riuscito a difendere il risultato.
SENO 6: qualche errore lo commette, ma sta acquistando fiducia nei suoi mezzi e mostra un ottimo potenziale anche nella difesa a tre.
CAPORALI 6: schierato da esterno destro per sopperire alle assenze di Dionisi e Galazzini, non si trova molto a suo agio sulla fascia, faticando nel secondo tempo nell’uno contro uno con Zambataro.
NUNES 7: il solito guerriero in mezzo al campo, giocatore insostituibile per questa squadra.

OSUJI 6.5: presenza atletica non indifferente nel parco centrocampisti, il suo ruolo conta più delle statistiche.
BELCASTRO 6.5: esprime la sua fantasia sulla trequarti agendo da collante tra la difesa e il reparto avanzato in maniera ottimale (79’ RUFFO LUCI 7: prima gioia anche per lui )

PASQUATO 7.5: da lui parte la punizione da cui nasce il goal nel primo tempo ed è autore dei due assist per Carini e Ruffo Luci. Nel primo tempo da segnalare anche un passaggio invitante per Barbuti che, però, non concretizza (94’ ODDI s.v.)
BARBUTI 5.5: gioca solo uno spezzone di gara ma è poi costretto a uscire per infortunio. Nella sua mezz’ora di gioco spreca una ghiotta occasione al ventunesimo (33’ CHINELLATO 5.5: viene ammonito dopo 7 minuti dall’ingresso in campo, subisce qualche fallo ma nulla di più).

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato