Contenuto sponsorizzato

L'Aquila crolla davanti al Badalona in un deludente primo match di Eurocup. PAGELLE

Dopo una fantastica prova con Reggio, la Dolomiti Energia inciampa in una difficile serata contro gli spagnoli di Badalona, primo match della stagione europea. I trentini in campo praticamente non si vedono, non c'è gioco di squadra, situazione ben diversa rispetto a quello di cui sono capaci, come hanno già dimostrato

Foto Aquila Basket
Di Mattia Sartori - 19 ottobre 2021 - 22:00

TRENTO. I primi minuti di Trento in Eurocup sono a bassa intensità: sia i padroni di casa che gli ospiti non sembrano intenzionati ad alzare il ritmo del gioco e infatti dopo 5 minuti il punteggio è ancora bloccato sul 5 pari. La Joventut cerca di scappare in un paio di occasioni, ma, sebbene rimanga in vantaggio, non riesce mai ad allontanarsi per più di 5 lunghezze dall’Aquila. Alla fine del quarto Ribas riesce a segnare il +6 dalla lunga, ma la risposta di Bradford sulla sirena riporta la Dolomiti Energia a un solo possesso di distanza prima del ritorno in panchina (14-17).

 

Il secondo quarto continua sulla stessa linea del primo. Il punteggio rimane basso, con Badalona avanti di qualche punto e Trento a inseguire. Un parziale di 10-2 mette gli ospiti avanti di 9, ma l’Aquila si rivolge a Flaccadori e Reynolds, che insieme provano a lanciare i bianconeri all’inseguimento degli ospiti. Si tratta purtroppo di una rimonta che non si concretizza: i biancoverdi di Badalona riprendono in mano le redini del gioco e rimettono 12 lunghezze tra sé e i trentini. A nulla servono gli sforzi di questi ultimi, che tornano in spogliatoio con un considerevole distacco da recuperare (28-40).

 

Nemmeno nel terzo periodo sembrano arrivare segnali positivi: i giocatori trentini si trascinano sul campo e quando per caso arrivano vicino a canestro non hanno la forza di concludere convinti le giocate. Badalona ne approfitta per allargare ancora la forbice, portandosi a +19 dopo nemmeno 3 minuti di gioco. Un tentativo di ripresa arriva con la tripla di Caroline, ma viene subito soffocato dagli spagnoli, che superano anche i 20 punti di vantaggio. Qualche sforzo difensivo in più non riesce comunque a rimettere in gioco i trentini, che concludono il quarto a -25 (37-62).

 

Al ritorno in campo per l’ultima frazione di gioco ormai non c’è molto da fare. Dopo un paio di azioni Trento arriva a -30, dove rimane senza riuscire a tirarsi fuori dal baratro in cui è precipitata. Il quarto periodo si trasforma quindi in 10 lunghissimi minuti di garbage time, complici anche i molti falli fischiati alla Dolomiti Energia, che manda spesso in lunetta i biancoverdi. Sul -30  trentino si conclude quindi la prima prova stagionale dell’Aquila in Eurocup. C’è solo da sperare che, come in serie A, un inizio difficile sia seguito da duro lavoro e successi (56-86).

 

BRADFORD 5 – Racimola qualche punto in più del solito, ma gran parte delle soluzioni che trova sono solitarie, non costruite assieme alla squadra.

 

WILLIAMS 4,5 – Dopo un paio di buone prove in serie A il centro trentino sembra svanire senza lasciare traccia, sia sotto i tabelloni che nella partita in generale.

 

REYNOLDS 5 – Nulla a che vedere col cecchino che ci siamo abituati a vedere. Il numero 5 oggi non era decisamente in serata.

 

CONTI 5,5 – Qualche buon intervento difensivo si vede, ma purtroppo non è abbastanza per trattenere gli spagnoli, che alla fine sembrano più in allenamento che in partita.

 

FORRAY 5 – A parte in un paio di occasioni non si vedono quella voglia e quell’esperienza che lo contraddistinguono.

 

FLACCADORI 5,5 – Non è serata neanche per il numero 12, che non riesce a prendersi il palco come al solito. Unica nota positiva il lavoro a rimbalzo, dove ne cattura 6.

 

SAUNDERS 5 – Come Bradford trova un po’ più di spazio in più data la quasi assenza dei “soliti protagonisti”, ma anche per lui si tratta più di azioni singole invece che di squadra.

 

MEZZANOTTE 5 – Ad eccezione di un paio di occasioni sembra tornato quello dell’anno scorso, invisibile e poco pronto quando serve.

 

LADURNER 5 – Okay a rimbalzo per lo spazio che ha, ma deve andare a concludere più deciso.

 

CAROLINE 5,5 – Si porta a casa una doppia doppia, è vero, ma non domina come al solito. Come gli altri sembra stanco quasi in tutta la serata.

 

MOLIN 5 – Dopo la splendida prova contro Reggio Emilia una partita come questa non sembrava possibile, eppure è arrivata. Servono più coesione e più gioco di squadra per portare a casa queste partite. Non si pretende una vittoria, ma perdere di 30 è un po’ troppo.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – JOVENTUT BADALONA  56-86

(14-17; 14-23; 9-22; 19-24)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Bradford 9, Williams 3, Reynolds 8, Conti 2, Forray 2, Flaccadori 6, Saunders 8, Mezzanotte 5, Ladurner 1, Caroline 12. Allenatore: Emanuele Molin.

JOVENTUT BADALONA. Busquets 5, Paul 2, Ribas 9, Brodziansky 13, Ventura 2, Vives 2, Feliz 9, Willis 6, Brigander 12, Parra 13, Maronka, Tomic 13. Allenatore: Carles Duran.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 dicembre - 17:10
C'è qualcosa di schizofrenico in quanto la Pat. Un albero sano abbattuto e trasportato con i camion a Roma dovrebbe comunicare il valore [...]
Cronaca
08 dicembre - 17:20
Come previsto la neve scende copiosa sull'intero territorio provinciale. Il bollettino delle 16 del Servizio gestione strade della Provincia di [...]
Cronaca
08 dicembre - 16:15
Tra sabato e domenica Fabio Pedretti è venuto a mancare durante una gara di corsa in montagna per un malore. Sotto gli articoli pubblicati (anche [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato