Contenuto sponsorizzato

New Athletic Team Rovereto brilla sul ring nella boxe olimpica e grande match per Agnese Mabboni

Otto incontri e altrettante vittorie per gli atleti trentini nelle categorie junior e youth contro sodalizi provenienti da Lombardia, Emilia-Romagna, Alto Adige e Veneto. La soddisfazione di maestro Giuseppe Pavan: "I ragazzi sono dinamici e impegnati, nello studio come nello sport"

Pubblicato il - 05 June 2021 - 21:48

ROVERETO. En plein per la società Rovereto Athletic nell'ultimo week-end a base di boxe olimpica. Otto incontri e altrettante vittorie per gli atleti trentini nelle categorie junior e youth contro sodalizi provenienti da Lombardia, Emilia-Romagna, Alto Adige e Veneto.

 

Dopo un periodo di assenza dal ring, Luis Vela (junior) torna a confrontarsi direttamente contro un forte pugile di Mestre e si è aggiudicato un meritatissimo verdetto di parità al termine di un incontro fatto di tenacia e determinazione. Netta vittoria invece per Edoardo Stiz (youth) contro un altro boxeur veneto: un successo dovuto alla forma fisica e al destro potente.

 

Spazio poi a Hamza Chantal (youth) che misura in maniera ottimale il suo match, diretto dalla regia all’angolo, per frenare i continui attacchi del milanese Menin e terminare con una meritatissimo successo; mentre Leonardo Zenatti (youth) si è confrontato contro un'atleta della Boxe Academy Sassuolo, molto preparato fisicamente e pronto a tenere un ritmo altissimo per tutte le riprese: il roveretano è riuscito comunque a contenere gli attacchi e rispondere per raggiungere un verdetto di parità. 

 

E' stata poi la volta di un altro pugile youth della Rovereto boxe, Leonardo Zorzi opposto all’altoatesino Denis Caushaj. Un match di grande intensità ma il trentino è riuscito a gestire i precisi attacchi dell’avversario, aggiudicandosi alla fine un verdetto di vittoria.

 

Incontro colpo su colpo e senza risparmiare nulla tra Safet Qamo (elite II) e il milanese June Paulo Munsod si è concluso in parità; mentre Riccardo Suma (elite II) e il suo avversario, il coriaceo Momen Ahmad Riaz, dopo essersi già incontrati due settimane fa con un contestatissimo verdetto di "no contest" sono ritornati a incrociare i guantoni.

 

Un match molto intenso, dove Riaz ha cercato di venire sempre avanti in qualsiasi modo, ma il roveretano è riuscito a imporsi a 1 minuto e 25 secondi della seconda ripresa: un potente gancio a chiudere la contesa.

 

Alla fine è scesa sul ring Agnese Mabboni (elite I). Dopo una fortunata serie di match (6 solo nel 2021, di cui 5 nel mese di maggio) tra Avellino a Pompei, Padova e Rovereto, ma anche gli impegni con la Reppresentativa del Veneto per i più importanti tornei nazionali, si è trovare a sfidare la milanese Venditti, quest'ultima impegnata nel suo match numero 50.

 

L'avversaria ha cercato di fare leva sulla sua esperienza e una tecnica importante, ma la trentina non si è fatta intimidire e si è imposta nettamente. "Sono molto soddisfatto - commenta il maestro Giuseppe Pavan - i ragazzi sono dinamici e impegnati, nello studio come nello sport, con la voglia di affermarsi e dare tutto per raggiungere i sogni. Anche in questi match hanno dimostrato valore anche in questo periodo caratterizzato dall'emergenza Covid e le difficoltà che comporta".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 giugno - 06:01
In aula è andato in scena un duello fra Dallapiccola e il presidente Fugatti che è apparso in difficoltà nel giustificare le scelte della Giunta [...]
Cronaca
24 giugno - 10:25
La donna, una turista lettone, aveva iniziato la salita dal lago di Braies verso le 18 e l'ultimo contatto risaliva alle 20, quando aveva [...]
Cronaca
24 giugno - 09:22
La donna è stata uccisa a coltellate apparentemente senza alcun motivo da un uomo 34enne affetto da turbe psichiche. Come dimostrano i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato