Contenuto sponsorizzato

Aquila Basket conferma la sua dimensione europea: settima partecipazione in Eurocup. E i bianconeri si rafforzano con l'arrivo di Andrejs Gražulis

Il Board di Euroleague ha annunciato le venti squadre che prenderanno parte all'EuroCup 2022/23: presente anche la Dolomiti Energia Trentino. Il lettone Andrejs Gražulis rinforza la rosa a disposizione di coach Lele Molin, il 29enne è reduce da due stagioni a Trieste

Pubblicato il - 17 giugno 2022 - 15:29

TRENTO. La conferma di partecipare alle competizioni europee e l'approdo in Trentino di Andrejs Gražulis. Tutto in 24 ore per l'Aquila Trento. 

 

Il Board di Euroleague ha annunciato le venti squadre che prenderanno parte all'EuroCup 2022/23: presente anche la Dolomiti Energia Trentino, pronta a partecipare alla sua settima avventura continentale nella seconda coppa europea.

 

I bianconeri dal 2015 hanno disputato solo una stagione senza EuroCup, competizione che ormai vede l'Aquila come una protagonista fissa: tra i migliori risultati dei bianconeri in questi anni, la semifinale del 2016, ma anche quattro qualificazioni alle Top 16. 

 

"Se tra le tante squadre che hanno richiesto una wild card il Board di Eurolegue ha scelto noi - commenta Andrea Nardelli, direttore generale di Aquila Basket - credo che sia una conseguenza figlia della credibilità che in questi anni abbiamo costruito, come squadra e come club, e della solidità che abbiamo dimostrato: siamo contenti ed emozionati di essere per la settima volta ai nastri di partenza di una manifestazione internazionale così prestigiosa, per dare continuità e valore alla nostra dimensione europea, consolidata di anno in anno, e per avere un ulteriore stimolo a livello tecnico e di competizione. L’EuroCup 2022-23 colloca la città di Trento e il territorio trentino che rappresentiamo su una mappa di città europee del calibro di Londra, Parigi, Barcellona, Ankara, Tel Aviv. Solo per citarne alcune. Insomma, siamo anche quest’anno al cospetto del meglio del basket continentale e di alcune delle realtà sportive più ambiziose ed affascinanti dello sport europeo". 

 

Dopo la stagione regolare (18 partite con match di andata e ritorno contro tutte le avversarie del proprio girone), il via ai playoff, che vedrà qualificate le prime otto squadre in classifica di entrambi i gruppi: dagli ottavi di finale ogni turno si deciderà con una spettacolare e incertissima partita "secca" da disputare sul campo della meglio piazzata in regular season.  

 

La regular season prenderà il via mercoledì 12 ottobre e terminerà mercoledì 29 marzo. I playoff a eliminazione diretta sono in programma a partire da mercoledì 12 aprile. Il sorteggio per stabilire la composizione dei due gironi si terrà venerdì 8 luglio a Barcellona. A rappresentare la pallacanestro azzurra, oltre alla Dolomiti Energia Trentino, ci saranno l'Umana Reyer Venezia e la Pallacanestro Brescia. Le altre ai nastri di partenza: Buducnost Voli Podgorica, Cedevita Olimpija Ljubljana, Frutti Extra Bursaspor, Gran Canaria, Hamburg Towers, Hapoel Tel Aviv, JL Bourg en Bresse, Joventut Badalona, Lietkabelis Panevezys, London Lions, Paris Basketball, Prometey, Promitheas Patras, Ratiopharm Ulm, Slask Wroclaw, Turk Telekom Ankara e U-BT Cluj-Napoca.

 

Intanto prosegue la campagna per rafforzare la rosa a disposizione di coach Lele Molin. Arriva Gražulis, il 29enne lettone nelle ultime due stagioni a Trieste è il secondo volto nuovo dell’estate bianconera.

 

Nato il 21 luglio 1993 a Aizkraukle, in Lettonia, Andrejs è un’ala forte di 203 centimetri per 95 chilogrammi che abbina buone qualità offensive spalle a canestro ad un solido tiro da fuori: cresce cestisticamente nel Ventspils, dove debutta in prima squadra giovanissimo nel 2011 e dove resta fino al 2017 vincendo il campionato lettone nel 2014 e chiudendo la sua ultima stagione a 9,1 punti e 5,6 rimbalzi di media. Dopo una parentesi al Parma Perm in Vtb League, Gražulis nel 2019 vince per la seconda volta il campionato lettone, questa volta difendendo i colori del Vef Riga (10,5 punti e 5,5 rimbalzi a partita).

 

Nel 2019 l’arrivo in Italia a Tortona, dove in 24 apparizioni nel campionato di Serie A2 viaggia a 16,8 punti e 8,3 rimbalzi di media, distinguendosi come uno dei migliori stranieri della lega e guadagnandosi la chiamata in serie A da parte di Trieste. Nel capoluogo giuliano nelle ultime due stagioni ha giocato in 66 incontri ufficiali tra Lba e coppe nazionali realizzando 9,3 punti di media con 5,7 rimbalzi, il 58,1% nei tiri da due e il 35,7% da tre in 25’ a serata sul parquet.

 

Dopo aver rappresentato la nazionale giovanile della Lettonia giocando gli Europei Under 18 e Under 20, Gražulis dal 2017 è un giocatore chiave della nazionale senior con cui ha disputato l’Europeo 2017 e le qualificazioni ai principali tornei internazionali degli ultimi anni: in totale con la maglia della Lettonia è sceso in campo in 21 partite ufficiali, segnando 4,8 punti di media.

 

"Un giocatore di scuola europea che fa della solidità una delle sue qualità migliori. Siamo contenti del suo arrivo, che porta versatilità e sostanza al disegno tecnico della squadra: è un lungo che può giocare in due posizioni e che può dare un contributo importante alla qualità complessiva del roster in attacco e in difesa", commenta coach Molin.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
01 luglio - 21:37
Il centrosinistra si è riunito per delineare le azioni in vista delle elezioni provinciali del 2023. Lucia Maestri (Pd): "Avviato un progetto per [...]
Cronaca
01 luglio - 20:29
Dal 2015 a marzo 2022 il Rifugio Bindesi è stato gestito da Fabio Bortolotti, Ilaria Valenti e Federico Weber. Al loro posto ora [...]
Cronaca
01 luglio - 18:28
L'allarme è scattato nel pomeriggio di oggi poco prima delle 16. Il giovane, dicono i vigili del fuoco di Riva del Garda intervenuti sul posto, si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato