Contenuto sponsorizzato

Basket Eurocup, ultimi minuti fatali ad Ankara. Ancora uno scivolone per l'Aquila. PAGELLE

In assenza di Williams e Johnson i trentini sfiorano l'impresa contro i turchi di Ankara, ma scivolano negli ultimi minuti del match. Svaniscono all'orizzonte anche le ultime speranze di passare alla fase successiva della competizione europea

Foto Aquila Basket
Di Mattia Sartori - 22 marzo 2022 - 20:21

ANKARA. I bianconeri annaspano in cerca di un barlume di speranza nella competizione europea. Per continuare a sperare in un passaggio al prossimo turno la Dolomiti Energia ha bisogno di vincere contro il Turk Telekom Ankara, al momento al settimo posto dopo la definitiva esclusione del club russo del Lokomotiv. Un successo sarebbe necessario anche per alzare il morale e rilanciare la squadra in vista delle ultime giornate di campionato, ultima possibilità di tentare un assalto alla zona playoff per la compagine di coach Molin. L’impresa è però tutt’altro che scontata, soprattutto data l’assenza di Johnson e Williams, entrambi al lavoro sui propri problemi muscolari.

 

Un ottimo sforzo difensivo della formazione trentina permette all’Aquila di prendere il volo sulle ali di Forray, lasciando momentaneamente indietro i turchi. Ankara però rimane sempre vicina, senza mai perdere veramente la presa sulla gara e anzi prendendone il comando con 2 punti di Demir nell’ultimo minuto del primo quarto. Nei secondi restanti sul cronometro Trento cerca di riprendere in mano la situazione, ma una tripla di Clemmons sulla sirena rimanda la discussione al secondo periodo (22-18).

 

Nella seconda frazione di gioco l’inerzia passa totalmente dalla parte dei padroni di casa, che con un parziale di 9-3 lasciano subito i trentini a -10. A spezzare il digiuno della Dolomiti Energia sono i canestri di Caroline e Reynolds, ma i turchi non cedono e allungano nuovamente. Sul finale l’Aquila si riavvicina, arrivando a toccare quota -5, ma i tiri liberi di Clemmons rispediscono tutti in spogliatoio con 7 lunghezze di vantaggio per i padroni di casa (40-33).

 

Se il secondo periodo è stato tutto all’insegna di Ankara, nel terzo il vento soffia a favore di Trento. I bianconeri trovano ritmo come gruppo, riagganciano i turchi e prendono il largo, toccando anche il +10 sul gioco da 3 punti di Conti. Ancora una volta però i padroni di casa si riscuotono e tornano all’assalto, arrivando ad un solo possesso pieno di distanza da Forray e compagni. Sul finale i tiri liberi di Reynolds concedono agli ospiti un po’ di respiro entrando nell’ultimo quarto (54-59).

 

L’ultima frazione vede i turchi recuperare lentamente terreno fino a riagganciare l’Aquila dopo un parziale di 8-3. I trentini cercano di riprendere il largo, ma la stanchezza si fa ormai sentire e Ankara ne approfitta per prendere le redini della situazione. Un secondo parziale di 7-0 lancia i padroni di casa avanti di 6 lunghezze con appena tre minuti da giocare. Conti e Bradford regalano speranza ai bianconeri, ma è tutto vano. I turchi respingono gli ultimi attacchi e lasciano a bocca asciutta la Dolomiti Energia (82-75).

 

BRADFORD 6 – Anche questa sera si conferma più costante del solito. Bene sia in attacco, che in difesa, dove colleziona addirittura 4 palloni rubati. Pesano un po’ i palloni persi, che ammontano a 3 alla fine della serata.

 

REYNOLDS 5,5 – Gioca bene nella prima parte della partita, ma la qualità della sua performance va a calare con lo scorrere dei minuti. Sul finale purtroppo gestisce male i possessi che gli capitano in mano, forzando molti tiri in un momento delicato.

 

CONTI 7 – Partita di assoluta qualità per il giovane trentino, che è tra i maggiori fautori del fantastico terzo quarto visto oggi. Sempre presente a in difesa e a rimbalzo e pronto a lottare su ogni pallone, si guadagna anche vari viaggi in lunetta, portando a casa 6 punti.

 

MORINA – N.E.

 

FORRAY 6,5 – Quando Trento è in difficoltà sa di poter contare sul suo capitano, che a 36 anni appena compiuti fa vedere di riuscire a lasciare sempre un’impronta sul parquet. Specialmente nel primo quarto Toto è tra i protagonisti della partita, facendosi poi sentire anche in seguito, in momenti particolarmente delicati.

 

FLACCADORI 4,5 – Non la migliore delle performance per Flaccadori, che a parte un 60% da 3 punti porta ben poco al tavolo. Particolarmente negative le 4 palle perse, numero che incide non poco sul risultato del match.

 

MEZZANOTTE 6 – Vederlo lottare sotto canestro per un rimbalzo è un piacere, anche perché porta i suoi risultati. Sarebbe bello se non succedesse soltanto quando manca il lungo titolare. In ogni caso questa sera porta a casa una buona performance, inficiata soltanto dalle percentuali al tiro non ottime.

 

CAROLINE 6,5 – Miglior realizzatore della partita si rivela fondamentale sotto canestro, dove raccoglie punti e falli. Un po’ troppi i tiri tentati dalla lunga distanza, soprattutto viste le percentuali (0%).

 

LADURNER 5,5 – Buono sforzo a rimbalzo, ma stabilito che questo lo fa fare bisognerebbe fare un passo oltre e cercare qualche canestro in più da sotto.

 

RUDOVIC – N.E.

 

MOLIN 6 – Coach Molin dimostra di non essere a capo di una squadra ormai sconfitta, ma di un gruppo che ha voglia di reagire. Forse con un paio di cambi in più questa partita si sarebbe potuta portare a casa.

 

TURK TELEKOM ANKARA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  82-75

(22-18; 18-15; 14-26; 28-16)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Bradford 10, Reynolds 13, Conti 6, Morina, Forray 12, Flaccadori 13, Mezzanotte 6, Caroline 15, Ladurner, Rudovic. Allenatore: Emanuele Molin.

TURK TELEKOM ANKARA. Perez 8, Clemmons 13, Gulaslan 5, Geyik 3, Demir 6, Ellis 6, Dawkins 17, Johnson 6, Engindeniz, Terrell 13, Ogut 5, Gozeneli. Allenatore: Henrik Rodl.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 28 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 giugno - 06:01
I contagi sono in aumento anche in Trentino, nell'ultimo bollettino dell'Apss sono stati registrati oltre 500 casi di positivi in 24 ore. [...]
Cronaca
29 giugno - 20:24
David Dallago ha chiesto di essere ascoltato dalla Pm e questo potrebbe avvenire già entro questa settimana. Nei giorni scorsi, intanto, sono [...]
Cronaca
29 giugno - 20:08
Provincia e Apss intervengono sulla questione dopo i danneggiamenti di questa notte in Piazza Dante: “Il soggetto era già conosciuto e Apss era [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato