Contenuto sponsorizzato

Caso Schwazer, il marciatore prepara il ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo

Alex Schwazer pensa al ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo contro la sentenza del Tas di Losanna, lo sportivo aveva affermato: “Ho un’idea su chi possa essere stato ad alterare le provette, però bisogna saperlo dimostrare. Se sapessi i nomi li avrei già detti nelle dovute sedi”

Da sinistra Sandro Donati e Alex Schwazer
Pubblicato il - 18 March 2022 - 09:56

TRENTO. Dovrebbe arrivare fra qualche settimana ma il marciatore Alex Schwazer ha fatto sapere di aver dato mandato ai suoi avvocati, tra cui il bolzanino Gerhard Brandstätter, di presentare ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo contro la sentenza del Tas di Losanna.

 

Ancora nel maggio 2021 infatti, la giustizia sportiva si era espressa sul caso di doping che avrebbe visto coinvolto l’atleta altoatesino confermando la squalifica, nonostante dal tribunale di Bolzano fosse arrivata un’assoluzione “per non aver commesso il fatto”.

 

Schwazer durante una puntata del programma di Canale 5 ‘Verissimo’, aveva affermato: “Ho un’idea su chi possa essere stato ad alterare le provette, però bisogna saperlo dimostrare. Se sapessi i nomi li avrei già detti nelle dovute sedi”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 luglio - 06:01
Sono circa 1.000 i pazienti ogni anno che vengono colpiti da ictus. In relazione all'età la curva cresce dai 60 anni in poi, con un picco [...]
Cronaca
03 luglio - 07:42
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 metri e, secondo le [...]
Cronaca
03 luglio - 07:13
L'episodio è avvenuto nel vicentino. L'uomo in preda all'alcol ha aggredito e minacciato anche le forze dell'ordine. Alla fine è stato portato in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato