Contenuto sponsorizzato

L'oro europeo Yeman Crippa spegne le polemiche: ''Orgoglioso di questa terra, come se fossi nato qui''. E il Trentino festeggia la medaglia: ''Risultato di sacrifici e delusioni''

Il mezzofondista trentino dopo l'oro e il bronzo agli Europei è stato accolto al palazzo della Provincia. Il presidente Fugatti: "Un esempio per i giovani trentini". Il sindaco Ianeselli: "Una grande emozione"

Di Luca Andreazza - 26 agosto 2022 - 19:44

TRENTO. "E' un esempio per tanti i giovani trentini che ambiscono a raggiungere risultati e crescere in ambito sportivo". Questo il commento del presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, nell'accogliere Yeman Crippa dopo i successi ai recenti Campionati europei di atletica leggera a Monaco di Baviera. "Un risultato frutto di sacrificio, lavoro e organizzazione".

 

"Una grande emozione, non è solo un grande gesto sportivo ma la possibilità di riconoscersi nella comunità", dice il sindaco di Trento, Franco Ianeselli, mentre la presidente del Coni, Paola Mora, aggiunge: "Un grandissimo risultato con lo staff tutto trentino a testimonianza che lo sport di vertice parte da quello di base. La gara è stata naturalmente emozionante ma anche una metafora della vita: si controlla, si soffre e poi si vince. Queste medaglie sono una ricompensa per Yeman dopo un 2021 avaro di soddisfazioni e sono l'inizio di un futuro ancora più luminoso".

 

Durante l’incontro tante le parole di apprezzamento per Crippa e per come il forte atleta ha sempre interpretato i valori dello sport; i principi che rappresentano una guida per chi si affaccia all’agonismo e per chi si pone obiettivi ambiziosi. E’ stato anche evidenziata l’importanza di vivere lo sport innanzitutto come una palestra di vita dove si forgiano i giovani all’insegna dell’impegno, del sacrificio e della costanza e dove si apprende l’importanza di non mollare mai nel seguire sogni e aspirazioni.

 

"E' un orgoglio e abbiamo sempre creduto in Crippa - prosegue l'assessore Roberto Failoni - anche in tempi più difficili. Il Trentino aiuta gli atleti, da quelli più importanti a quelli di prospettiva". E' stato sottolineato anche il profilo umano di atleta consapevole del proprio talento ma capace anche di rimanere sempre disponibile all’incontro con la gente, caratteristiche che l'hanno fatto diventare ambasciatore del Trentino e dell'Apt Madonna di Campiglio.

E oggi l’atleta si è presentato, infatti, con al collo le medaglie d’oro e di bronzo appena conquistate ma anche con un berrettino con il logo territoriale del Trentino. "Sono molto felice", dice Crippa. "Dopo il bronzo 2018 e tante medaglie a livello giovanile, sognavo l'oro europeo da tanto tempo. E' il risultato di sacrifici e di delusioni".

 

L’incontro ha offerto l’occasione infine per rivivere con il protagonista i momenti cruciali della gara che lo ha visto trionfare, compresa la strategia adottata che si è rivelata vincente. "Ho sentito la campana ma non ho attaccato perché in curva avrei corso qualche metro in più. Ho poi visto che il francese, l'atleta più pericoloso, non ne aveva più e sono andato a prendere il norvegese. Sono partito sul rettilineo".

 

Getta acqua sul fuoco, poi, sulle polemiche relative alla gaffe della Pat. "L'azzurro che vive in Trentino", era stato il commento di piazza Dante dopo la storica medaglia d'oro (Qui articolo).

 

"Sono orgoglioso di essere trentino e non mi manca nulla. Per me è come se fossi nato qui. Ringrazio le tante persone che mi sono state vicine: gli allenatori, la famiglia e il Trentino. E gli impianti sono di alto livello. Questo è un traguardo importante, ma i prossimi obiettivi sono quelli di giocarmi una medaglia mondiale e olimpica", conclude Crippa.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 set 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
24 settembre - 19:13
Una lettera per chiedere maggiori controlli contro le speculazione sugli alpeggi è stata consegnata all’assessora Zanotelli, i pastori [...]
Economia
24 settembre - 19:20
Al teatro Sociale di Trento i maggiori esponenti del movimento calcistico a livello italiano hanno cercato di rispondere alle questioni più [...]
Cronaca
24 settembre - 18:22
In Veneto, fino alla fine di settembre, è stata sospesa la caccia per diverse specie di uccelli migratori, inoltre sarà vietato l’utilizzo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato