Contenuto sponsorizzato

Jannik Sinner fa suo il torneo di Rotterdam. E' il numero 3 al mondo. L'altoatesino ancora imbattuto nel 2024

L'altoatesino alza il secondo trofeo stagionale, dopo l'Australian Open mette in bacheca anche l'Atp 500 di Rotterdam. Jannik Sinner conquista il terzo posto del ranking mondiale, primo italiano della storia nell'era Open

Di LA - 18 febbraio 2024 - 18:03

ROTTERDAM. Missione compiuta per Jannik Sinner. Vince il torneo di Rotterdam, il 12esimo titolo in carriera, e sale al terzo posto del ranking mondiale.

 

Ancora imbattuto in questo 2024 l'altoatesino vince il secondo trofeo stagionale. Dopo l'Australian Open alza al cielo anche l'Atp 500 di Rotterdam. Un successo che consente all'azzurro di centrare il podio mondiale. Posizione numero 3 e primo italiano nella storia nell'era Open tra i migliori al mondo.

 

L'azzurro supera 2-0 (7-5; 6-4) De Minaur nell'atto conclusivo del torneo di Rotterdam. Un match equilibrato e combattuto che viene portato a casa da Sinner. 

 

De Minaur, che proprio sabato ha compiuto 25 anni, recupera tutto, corre e sa piazzare grandi colpi anche quando viene sbattuto a “tergicristallo” da Sinner che lo fa correre, ma il “Demonio”, così è soprannominato, australiano si difende con le unghie e con i denti e al servizio è assolutamente efficace: 2-2.

Sinner piazza il break nel quinto game, poi tiene il servizio e allunga (4-2). Sul 5-4 Jannik va a servire per il set: De Minaur difende alla grande da fondo campo e annulla ben 5 set point e, alla seconda opportunità, piazza il controbreak: 5-5.

 

L’altoatesino, allora, come solo i grandi campioni sanno fare, rialza immediatamente la testa: altro break, chiudendo il gioco con un gran passante di rovescio che l’australiano valuta out ma che, invece, finisce proprio sulla riga. E, alla seconda occasione, il numero 3 al mondo non sbaglia, conquistando il parziale con un ace.

 

Nell'inizio del secondo set ognuno riesce a tenere il servizio e De Minaur mette in difficoltà l'altoatesino e si arriva sul 3-3 con break e controbreak. L'australiano è aggressivo ma Sinner riesce a mettere la freccia con un break. E' la svolta del set e della partita. L'avversario va in difficoltà e l'azzurro chiude sul 6-4. Punto che vale il titolo di Rotterdam.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 aprile - 19:52
Il video della titolare del Perla Bar in via Belenzani sui social dopo la multa ricevuta venerdì sera per aver fatto 15 minuti di musica in più : [...]
Cronaca
13 aprile - 19:02
La macabra scoperta ad Aprica, in Provincia di Sondrio, dove a quanto pare la famiglia si era trasferita durante la pandemia. Da quanto emerso pare [...]
Cronaca
13 aprile - 17:47
Il comune di Santa Giustina ha predisposto il ripristino dell'area: l'altana è stata costruita in una zona di proprietà del demanio idrico. Gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato