Contenuto sponsorizzato

Sinner mette nel mirino Alcaraz: lo spagnolo si ritira a Rio. Se al Master 1000 di Indian Wells di marzo l'azzurro farà meglio del rivale diventerà il numero 2 al mondo

Il murciano, che lo scorso anno ha trionfato in California, dovrà vincere il torneo per essere certo di restare al secondo posto della "generale". Se Sinner riuscirà a superarlo, sarà il primo italiano di sempre a raggiungere tale piazzamento. Al via di Indian Wells anche Djokovic e Nadal (quest'ultimo grazie al ranking protetto), al rientro nelle competizioni ufficiali dopo oltre un anno di stop

Di D.L. - 21 febbraio 2024 - 17:22

TRENTO. In continua e inarrestabile rampa di lancio.

 

Nel giro di un mese Jannik Sinner potrebbe passare dal numero 4 addirittura al numero 2 della classifica Atp. Se ciò accadesse, il fuoriclasse di Sesto diventerebbe il primo azzurro della storia a raggiungere un tale piazzamento nel ranking Atp.

 

Come? E' molto semplice: se Sinner otterrà un risultato migliore dello spagnolo Alcaraz, che attualmente occupa la seconda piazza alle spalle di Djokovic, allora raggiungerà automaticamente la seconda posizione del ranking. Senza "se" e senza "ma".

 

Alcaraz nella notte si è ritirato dal torneo di Rio (un Atp 500) a causa di infortunio alla caviglia che non dovrebbe pregiudicare la sua partecipazione al Masterss 1000 di Indian Wells, in programma dal 6 al 17 marzo, ma che lo priverà certamente dei 300 punti conquistati lo scorso anno in Brasile in virtù della finale raggiunta, dove venne poi superato da Cameron Norrie.

 

Lunedì, dunque, lo spagnolo avrà 8.805 punti a fronte degli 8.270 di Sinner ma, attenzione, perché ad Indian Wells Alcaraz dovrà difendere i 1.000 punti conquistati da vincitore lo scorso anno in California, mentre Sinner "solamente" 360, essendo arrivato sino alla semifinale prima di essere eliminato proprio dal murciano.

 

Ecco, allora, che i conti tornano: togliendo i punti della scorsa edizione, Sinner si ritroverebbe con a quota 7.170 e lo spagnolo a 7.805. Duque se Jannik farà meglio di Alcaraz lo supererà certamente in classifica mentre, per essere certo di restare al secondo posto della generale, lo spagnolo dovrà vincere il torneo, il primo appuntamento del "Sunshine Double", il nome con cui viene definita l'accoppiata dei tornei americani di marzo, Indian Wells e Miami.

 

Al via della kermesse, nata nel 1974 e votata dai tennisti come miglior manifestazione di categoria negli ultimi 10 anni, ci saranno i migliori del mondo, compreso il numero 1 al mondo Novak Djokovic. Probabile anche il rientro alle competizioni ufficiali di Rafa Nadal (che usufruirà del ranking protetto), assente da oltre un anno a causa di un numerosi problemi fisici e alla sua ultima stagione.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 aprile - 11:06
Ad essere predati alcuni capi di ovini e un'asina. Il sindaco di Rotzo Luciano Spagnolo: "Necessario trovare soluzioni condivise sia a livello [...]
Economia
20 aprile - 09:41
Dal 2010 e al 2023 il settore ha perso 764 negozi di cui 134 nel solo 2023. I consiglieri Michela Calzà e Alessio Manica chiedono [...]
Società
20 aprile - 06:01
La presidente di Upipa Michela Chiogna: "Quella che emerge è una risposta non ancora sufficiente. Contributo integrativo provinciale di due [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato