Contenuto sponsorizzato

Dal mitico spareggio di Mantova con il Trento alla scrivania del Chievo Verona in serie A

Calcio. Stefano Marchetti, già giocatore di Trento, Rovereto e Arco e dirigente nel Mezzocorona, è pronto al grande salto nella massima serie italiana

Stefano Marchetti
Di Daniele Loss - 24 marzo 2017 - 19:48

VERONA. Per l'ufficialità bisognerà, probabilmente, attendere ancora qualche settimana ma, intanto, i ben informati raccontano di una trattativa ormai conclusa e di un accordo economico e programmatico già raggiunto. Stefano Marchetti, padovano di nascita ma trentino d'adozione a tutti gli effetti, quasi certamente sarà il prossimo direttore sportivo del Chievo Verona.

 

La società clivense nei giorni scorsi ha comunicato la separazione dall'attuale diesse Luca Nember, e quindi ha deciso di puntare sul 53enne di Fontaniva per la guida dell'area tecnica.

 

La carriera da calciatore professionista, ma non solo, di Marchetti è profondamente legata alla nostra regione. Nella stagione 1984 - 85 vestì la maglia del Trento in serie C1 e, dopo le esperienze con diverse formazioni (tra cui il Venezia, la Virescit Bergamo e Treviso), nel 1994 fece ritorno in provincia per militare nel Rovereto in serie D. Poi due stagioni all'Arco, il ritorno al Trento nel 1998, l'esperienza a Bolzano e l'ultimo campionato, nuovamente con la casacca gialloblù dell'Arco.

 

Nel 1985, impossibile dimenticarlo, fu uno degli eroi del mitico spareggio di Mantova contro l'Ospitaletto, che promosse il Trento in serie C2 e il contributo di Marchetti fu decisivo, viste le 10 reti realizzate nel corso della stagione regolare.

 

La sua carriera dirigenziale iniziò in Piana Rotaliana con il Mezzocorona, in Eccellenza, nel 2001, dove rimase per una stagione prima di passare al Cittadella.

 

Prima l'incarico di responsabile giovanile, ricoperto per alcuni anni, poi la promozione in prima squadra. Fino ad oggi, almeno, perché il grande salto nel calcio di serie A è ormai prossimo dopo aver passato anni e anni a scoprire talenti. Uno su tutti? Riccardo Meggiorini, oggi proprio al Chievo.

 

Marchetti è legatissimo anche per motivi personali a Trento, visto che la moglie, l'ex pallavolista - trentina doc - Marilena Zanetti (ai tempi stella del Gaierhof Torrefranca), risiede tutt'ora nel capoluogo assieme alle due figlie e il futuro direttore sportivo del Chievo Verona, tutte le settimane per almeno un paio di giorni, sale in città per stare con la famiglia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cultura
16 September - 11:29
A partire dal 15 novembre l'attuale direttore del Centro Servizi Santa Chiara lascerà il proprio incarico. Andrà il Lombardia dove sarà [...]
Cronaca
16 September - 11:28
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il socio di una ditta di autospurgo è stato travolto dal suo stesso mezzo che era stato parcheggiato in [...]
Cronaca
16 September - 10:15
Erano da poco passate le 8 questa mattina quando sulla circonvallazione tra Bolognano e Arco una donna ha perso il controllo del suo veicolo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato