Contenuto sponsorizzato

Il 40° Giro delle Dolomiti a Gschnitzer e Meyer

Sul traguardo di Bolzano il vipitenese e la tedesca si sono aggiudicati la cicloturistica anche se l'ultima tappa, quella del 'Colle', è andata a Unterthurner e Scharrer

I vincitori del 40° Giro delle Dolomiti
I vincitori del 40° Giro delle Dolomiti
Pubblicato il - 05 agosto 2016 - 16:34

BOLZANO. E' andata al vipitenese Thomas Gschnitzer ('Polisportiva Avi Bike Team', vincitore del 'Giro breve 2015') e alla tedesca Janine Meyer (“Lexxi Sportsuits”) la 40esima edizione del Giro delle Dolomiti. L’atleta altoatesino e la concorrente di Colonia hanno dominato la cicloturistica composta da 7 tappe anche se nell’ultima tappa, il 'Colle', a primeggiare sono stati Stephan Unterthurner (che ha chiuso in 40’49”) ed Andrea Scharrer (52’12”), i quali hanno preceduto rispettivamente Gschnitzer e Meyer. Quest’ultima ha terminato la crono con un ritardo di un secondo dalla sua connazionale. Seconda posizione assoluta per Philipp Schaddel ('Team Alpecin'), proveniente da Karlsruhe. Combattutissima la lotta per il podio: il sarentinese Eduard Rizzi ('Sportler Bike Team') ha cercato di difendere in tutti i modi il terzo posto assoluto, ma si è dovuto arrendere all’ex professionista di Bielefeld, il capitano del 'Team Alpecin', Jörg Ludewig. Nell’ambito del 'Giro breve', invece, vittorie di tappa per Andreas Kofler e Silvia Albanese. In classifica generale, Kofler ha centrato il primo posto. A salire sul gradino più alto del podio del 'Giro breve' femminile, la milanese Laura Fossati ('Formigosa Mantovana').

 

L’edizione 2016 passerà alla storia in virtù di numerosi momenti significativi. Innanzitutto per la celebrazione del 'Quarantesimo'. Il prestigioso anniversario è stato festeggiato mercoledì scorso, in occasione della crono speciale, Stenk-Obereggen. I vincitori assoluti della tappa (Schaddel e Meyer) sono stati premiati con il 'Trofeo del 40° Autoindustriale Mercedes-Benz'. E’ stato anche il Giro delle sorprese: l’incidente subito da Marina Ilmer (vincitrice nel 2015, nonché favorita di quest’anno), nella seconda crono (Bivio S. Martino in Badia-Passo delle Erbe), ha di fatto segnato la corsa, lanciando Janine Meyer verso la vittoria. Durante la settimana si sono uniti al gruppo anche due atleti provenienti dal Kurdistan: Sozee Dlshid e Sulemansame Ahmad, accompagnati dal loro manager. Altra grande novità del '40° Giro delle Dolomiti' la pubblicazione del 'Libro del quarantesimo', che ha riscosso enorme successo.

 

 Tornando all’ultima tappa, la carovana si è messa in marcia alle 7.30, dalla Fiera di Bolzano. I 560 partecipanti si sono congedati dal capoluogo, effettuando un breve riscaldamento per le vie della città. Hanno raggiunto Ponte Adige, Appiano, Caldaro, il bivio Campi al Lago e l’innesto con la strada statale 14. La tappa ha previsto l’attraversamento di Ora, Bronzolo e Laives: ed è proprio qui (più esattamente da Pineta, all’altezza dell’Hotel Rotwand), che ha preso il via la cronoscalata. La salita, con una pendenza media del 10%, è stata percorsa in buona parte in ambiente boscoso e non ha concesso respiro fino al bivio per il Colle. Gli ultimi cinque chilometri (dal Seit fino a Prati Schneider) hanno rappresentato indubbiamente la parte più impegnativa del tracciato. Dopo il meritato ristoro, i cicloamatori hanno fatto ritorno a Bolzano, in Fiera, sia per pranzare, sia per assistere alle premiazioni. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

10 dicembre - 09:03

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Il giovane si trovava in Val Badia con altri amici per trascorrere una giornata sulla neve 

10 dicembre - 08:10

La donna è stata trasferita al reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Chiara di Trento. Il personale della centrale operativa di Trentino Emergenza ha guidato gli astanti nelle prime manovre di rianimazione 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato